domenica , 26 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » FOOT BROTHERS » JUVE e NAPOLI volano in attesa del big match
JUVE e NAPOLI volano in attesa del big match

JUVE e NAPOLI volano in attesa del big match

image_pdfimage_print
Continuano le volate di Juventus (14a vittoria di fila) e Napoli (8a, record della sua storia), in attesa del big match di sabato sera, tappa delicata ed importante nella sfida scudetto fra le uniche contendenti rimaste nella lotta al trofeo.
Le formazioni che comandano la classifica hanno avuto la meglio, in una giornata non così semplice rispettivamente contro il Frosinone per i bianconeri (2 a 0 fuori casa firmato da Cuadrado al 73′ e dal solito Dybala al 91′) mentre i partenopei, fra le mura amiche, hanno avuto la meglio sul Carpi con un rigore di Higuain (24 gol in altrettante gare) al 69′.
In zona champions europa stop per 3 squadre su 4. Iniziamo con la Fiorentina che nell’anticipo di sabato viene fermata sull’1 a 1 da un buon Bologna: vantaggio viola di Bernardeschi al 59′, pareggio casalingo di Giaccherini 4 minuti più tardi.
Non ne approfitta, come succede ormai da un po’, l’Inter che nel lunch match domenicale riesce a recuperare il pari a Verona contro un Hellas che prova in tutti i modi, con grinta e coraggio, a giocarsi le ultime chance per una salvezza che avrebbe del miracoloso. La gara del Bentegodi è uno sali e scendi continuo di emozioni: apre l’Inter con Murillo dopo appena 8′, ma i veronesi non si lasciano sovrastare e ribaltano il match in pochi minuti con Helander al 13′ e Pisano appena 3 minuti più tardi. Ionita al 57′ sembra mettere in ghiaccio il match, ma Icardi 4 minuti più tardi e Perisic al 78′ portano gli ospiti al pareggio e danno il via a minuti finali spettacolari che però non cambiano, ulteriormente, il risultato.
Pareggio a San Siro il Milan che recupera l’Udinese andata in vantaggio con il redivivo Armero al 17′, con la rete di Niang al 48′.
Recupera 2 punti a Inter e Fiorentina (in attesa del match fra viola e nerazzurri del prossimo turno) la Roma che nel posticipo batte, con qualche patimento nel finale, la Sampdoria, sempre relegata in posizioni poco tranquille. La gara dell’Olimpico viene decisa dalle reti di Florenzi al 45′ e del nuovo arrivato Perotti al 50′ per i giallorossi e da un autogol di Pjanic.
Nelle zone meno nobili della classifica “valangata” di pareggi: 0 a 0 rispettivamente fra Genoa e Lazio e fra Atalanta ed Empoli.
Più movimentata la gara di Reggio Emilia fra Sassuolo e Palermo che termina 2 a 2. Vantaggio di Vazquez per i rosanero, pareggio Defrel al 46′ nel primo tempo e ribaltamento del risultato con Missiroli al 50′. Pareggio definitivo di Djurdjevic 3 minuti più tardi.
Ne approfitta e fa un buon balzo in avanti in classifica il Chievo Verona che batte e a domicilio, e mette in crisi, dopo uno straordinario inizio di campionato, il Torino. Vantaggio granata di Benassi al 19′ ma un autogol di Bruno Peres al 34′ e una rete su rigore di Birsa al 72′ portano i clivensi a 30 punti in classifica.
Rudi Buset
rudibuset@live.it
@RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top