domenica , 28 Febbraio 2021
Notizie più calde //
Home » Editoriale » Opinioni » Voci di un Discorso » Foto e bellezze d’Italia

Foto e bellezze d’Italia

image_pdfimage_print

In questi giorni sul terrapieno di piazza Libertà, in centro a Udine, c’è una stupenda mostra fotografica di un mago dell’obbiettivo: Diego Cinello. Sono esposte al sole, nelle ore centrali della giornata, e la luce naturale le rende ancora più vive, più vere. L’artista ha la capacità di creare immagini complete, aperte, unendo sapientemente più scatti fotografici e in modo così semplice e naturale dà la sensazione, a chi le guarda, di infilarsi dentro il panorama che ha di fronte.

Capitali europee, città italiane, scorci di Friuli. Immense visioni. E tu sei li di fronte, ma ti senti proprio dentro, in piazza del Campo a Pisa, a Posillipo che guardi verso il Vesuvio e vedi tutto il golfo di Napoli, sei a Venezia, proprio li in quella piazza che ti pare di sentire un piccione arrivare… Ma, va bene, Cinello è un maestro dell’immagine, se ci pensiamo bene in quelle immagini c’è la nostra realtà quotidiana, la”NOSTRA ITALIA”, la nostra patria.

Dell’Italia non si può proprio trascurare niente, nessun particolare di quelle foto può essere tralasciato, perché da ognuno di esso può venir fuori tutta la grandezza del nostro Paese. E noi purtroppo non sempre gliene rendiamo merito. Sporchiamo o trascuriamo, nella migliore delle ipotesi, per non pensare a veri e propri disastri che taluni di noi sono riusciti a cambiare a scapito delle bellezze architettoniche o ambientali. L’Italia, anche nell’incuria dei nostri gesti quotidiani non sempre la riusciamo a capire, è e può essere sempre di più, dato il momento critico dell’economia, il nostro “oro nero”. Veramente qui ce ne per tutti: arte, cultura, ambiente,cucina, moda, modo di vivere,musica, arti visive; turismo per tutti i gusti. Tutta la gente del mondo dovrebbe essere attratta dall’Italia. Dovrebbe venire qui a godere a pieno tutti questi aspetti, senza brutte sorprese, senza imprevisti. Italia motore dell’Italia.

Vedendo proprio la nostra di piazza libertà, non potevo fare a meno di ricordare con nostalgia i luoghi che già conoscevo, e mi veniva una voglia tremenda di partire per le località che ancora non ho visitato.

Mi viene in mente a questo proposito una bella scena del film”Una poltrona per due” con Eddy Murphy. Il mal capitato ex barbone che viene scambiato di ruolo col rampollo di buona famiglia ricco e privilegiato e si trova improvvisamente a vivere in una casa lussuosa, con tanto di maggiordomo. Cosa fa? Per istinto, vedendo argenteria e pezzi di valore in casa, se li mette in tasca come faceva da barbone quando rubava per tirare a campare. Quando il domestico gli dice che tutto ciò che vede è diventato suo, non serve rubarlo, rimane perplesso. Il protagonista impara così a curare le cose di casa a tenerle bene e farle rispettare anche ai suoi ospiti. Allora pensiamoci bene: è tutta nostra questa bella Italia, più la amiamo e la teniamo bene, più lei ci offre una miniera di ricchezza per tutti. Ogni aspetto del “genio italico”, se ben sviluppato aprirebbe nuove e più vaste fonti di reddito e di occupazione. Ma bisogna incominciare dal basso, dal fare rispettare le regole, dal buon senso del vivere quotidiano. Ruberemo mai in casa nostra? Ci piacerebbe vivere sempre tra sporcizia e caos? Credo che ognuno desideri intorno a se un ambiente sano, curato, protetto. Sia tra le quattro mura domestiche sia fuori; perché basta allargare la visuale, come ben fanno le immagini di Cinello aprire bene gli occhi e guardare bene intorno attentamente, per capire che noi siamo propri dentro ciò che vediamo. Possiamo essere lì in ogni bella piazza italiana e vedere che tutti sono ammirati da ciò che hanno intorno e più valorizziamo e proponiamo al turista e più ci diamo la possibilità di lavorare, produrre e fare crescere la fama dell’Italia. L’Italia può veramente aiutare gli italiani a crescere. Nello spirito e più che mai in questi tempi nel portafoglio.

Alberta Gallo

© Riproduzione riservata

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top