giovedì , 9 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Editoriale » #Italiano stai sereno?? Renzi – Day 5

#Italiano stai sereno?? Renzi – Day 5

image_pdfimage_print

Oggi il decimo consiglio dei ministri ha approvato all’unanimità il disegno di legge costituzionale per il superamento del bicameralismo perfetto, la revisione del Titolo V e l’abolizione del CNEL. Dopo le polemiche di questi giorni per l’ammonimento del presidente Pietro Grasso e la mobilitazione dei “professori costituzionali” Rodotà e Zagrebelsky, il governo va avanti a testa bassa per trasformare il senato nella grande camera delle consultazioni senza potere di voto se non per quanto concerne le leggi costituzionali. La proposta prevede il dimezzamento dei senatori, l’eliminazione dell’indennità di mandato e la composizione del senato con i governatori delle regioni, con alcuni sindaci e con qualche consigliere regionale (nessuno di essi potrà essere scelto attraverso una votazione popolare perché gli incarichi di senatori verranno ricoperti da coloro che verranno eletti nelle regioni, province, comuni etc.). Insomma un cambiamento epocale sempre che riesca a passare attraverso il parlamento.

Vorrei spendere due parole sull’abolizione delle province visto il grande entusiasmo della stampa nazionale che nella passata settimana ha dato il meglio di sé con titoloni in prima pagina. Ma il ddl votato in Senato abolisce effettivamente le province o è solo uno specchietto per le allodole che crea un ulteriore pasticcio burocratico spostando di fatto più zavorra (in termini di uomini) sui comuni? Si tolgono le province e si creano le città metropolitane?

Questo giochetto del togliere e del raddoppiare sembra una costante. Secondo le dichiarazioni del vice-presidente della camere Di Maio il governo starebbe per ultimare l’acquisto di 210 nuove auto blu. Se nei supermercati c è il 2×1 il governo stravolge il mercato con l’1×2 ossia mette orgogliosamente in vendita su ebay un centinaio di auto blu e nello stesso tempo ne acquista il doppio; sembra il gioco del cretino.

Non si riesce a capire se Renzi stia veramente facendo qualcosa di rivoluzionario o se stia costruendo il più grande castello di carta che sia mai stato fatto nella storia della repubblica; in questo senso la stampa è tutt’altro che chiarificatrice. Non ci resta che attendere (e sperare); presto scopriremo se il giovane fiorentino e il suo governo sono la vera svolta per il paese o il grande bluff all’italiana.

Governo Renzi giorno 5

Legge elettorale – Lavori in corso

Abolizione del senato – Lavori in corso

Carlo Liotti

About Carlo Liotti

Giornalista Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti da Aprile 2013. Dottore in Scienze e Tecnologie Alimentari. Appassionato di fotografia e di viaggi, capo redattore de ildiscorso.it, reporter/collaboratore per altri canali di comunicazione.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top