RALLYLEGEND 2021: L’EDIZIONE NUMERO DICIANNOVE (7/10 OTTOBRE) INIZIA A PRENDERE FORMA

RALLYLEGEND 2021: L’EDIZIONE NUMERO DICIANNOVE INIZIA A PRENDERE FORMA.

LA REPUBBLICA DI SAN MARINO ANCORA PALCOSCENICO DELL’EVENTO, DAL 7 AL 10 OTTOBRE.

Repubblica di San Marino. Si rinnova l’immancabile appuntamento con Rallylegend, l’evento con palcoscenico la Repubblica di San Marino, atteso da decine di migliaia di appassionati in tutto il mondo. La data del 19esimo Rallylegend è fissata dal 7 al 10 ottobre prossimi e il “cantiere” che prepara la “festa dei rally” è già in attività.Dopo la edizione 2020 – un successo meritato, considerando le condizioni oggettive in cui si è svolto Rallylegend, stretto tra una pandemia Covid 19, gestita con grande professionalità e attenzione, senza alcuno strascico di diffusione, quindi l’”esame”, superato brillantemente, da parte della struttura “safety” della FIA WRC, ed una risposta di partecipanti e pubblico forzatamente limitata, seppure importante l’Organizzazione guarda con grande ottimismo e fiducia a Rallylegend 2021, soprattutto per i tanti equipaggi e spettatori provenienti dall’estero.

Intanto è stata stabilita la data di apertura delle iscrizioni, che potranno essere inviate da giovedì 15 luglio, mentre i biglietti saranno già in vendita on-line dal 1° luglio. Il format e i contenuti di Rallylegend sono in fase di definizione, ma la struttura sostanziale del rally, cuore pulsante dell’evento, è già stata deliberata, con alcune, importanti novità.

Il rally, all’interno di Rallylegend 2021, prenderà il via venerdì 8 ottobre, con una prova speciale inedita, più lunga delle consuete, da ripetere due volte. Si prosegue sabato 9 ottobre con un loop di tre prove speciali da ripetere due volte, con chiusura domenica 10 ottobre, tutta all’interno della prova spettacolo.

Come tradizione, al via le vetture delle categorie Historic, Mythe le World Rally Car. All’interno di quest’ultimo gruppo, potranno gareggiare, in via sperimentale, un ristretto numero di vetture R5, per venire incontro alle richieste, in questo senso, di tanti piloti. Una ulteriore e stimolante sfida tra generazioni di “supercar” da rally, come è nel DNA di Rallylegend.

Confermata anche la presenza dell’apprezzatissimo Rallylegend Heritage, preziose e originali macchine storiche da rally con “pedigree”, una vetrina di pezzi pregiati, impegnati in una gara di Regolarità Sport.

All’interno di Rallylegend Village – attivo da giovedì 7 ottobre – come consolidata tradizione, tante saranno le iniziative, gli incontri, le mostre e gli eventi con al centro celebrazioni, grandi campioni e macchine esclusive, direttamente dalla storia dei rally.19°

RALLYLEGEND 2021: I CONTATTI

Rallylegend Segreteria: cell. (+39) 337.1009702tel. (+378) 0549.909053

Sito Web : www.rallylegend.com       e– mail: info@rallylegend.com

Social Area:

Facebook: https://www.facebook.com/officialrallylegend/?ref=hl

Twitter: https://twitter.com/rallylegend

Instagram: https://www.instagram.com/rallylegendofficial/

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCnFn4qD2nYj-lNsbcxEyl2A

 

rallylegend press – #darionnenphotographer




UDINESE CALCIO: LUCA GOTTI CONFERMATO ALLA GUIDA DELLA PRIMA SQUADRA

Udine, 11 giugno 2021 –

Udinese Calcio è lieta di annunciare che Luca Gotti sarà l’allenatore della Prima Squadra anche per la stagione 2021/2022. Il tecnico ha siglato quest’oggi, nel pomeriggio, il contratto che lo legherà al club fino al 30 giugno 2022.

L’Udinese e mister Gotti si augurano di condividere e raggiungere insieme importanti soddisfazioni sportive.

G.C.




Rally Italia-Sardegna: un po’ di fortuna e tanta esperienza portano la vittoria a Sebastien Ogier

Conta la fortuna, d’accordo, ma anche l’esperienza gioca la sua parte, si potrebbe riassumere così la vittoria di Sebastien Ogier al Rally Italia-Sardegna. La gara sull’isola dei 4 mori ha regalato molti colpi di scena fin da subito con un paio di uscite di strada e guasti meccanici che hanno condizionato il prosieguo del rally per Teemu Suninen (cappottamento alla prima PS) e Kalle Rovanpera (guasto alle sospensioni) ma soprattutto ha consegnato la vittoria al tenace francese Sebastien Ogier (Toyota Yaris Wrc Plus) che, navigato dal fido Julien Ingrassia, ha fatto valere infine tutta la sua esperienza.

Ogier

Tanak

Ott Tanak ha rivestito il ruolo di lepre fin dall’inizio e sembrava avere una marcia in più rispetto agli avversari, la sua Hyundai i20 Coupè Wrc Plus scaricava meglio a terra tutta la potenza accumulando secondi di vantaggio sui diretti inseguitori. Il colpo di scena che ha deciso le sorti del rally è arrivato nella PS 12 di sabato mattina, quando Ott Tanak, come riportato nei servizi precedenti, è stato costretto al ritiro causa il danneggiamento di una sospensione provocato dall’urto contro un roccia in traiettoria. Fino a quel momento Sebastien Ogier e Dani Sordo si erano alternati più volte al secondo posto della classifica assoluta spingendo al massimo per cercare di andare a prendere Tanak.

Sordo

Ma questo non è stato l’unico ritiro eccellente della durissima gara sarda, il pomeriggio di sabato  ha visto anche la dipartita di Dani Sordo (Hyundai i20) causa una uscita di strada quando era lanciato all’inseguimento di Sebastien Ogier che nel frattempo era balzato al comando, lo spagnolo ha così visto sfumare la rincorsa alla prima posizione ed il possibile triplette in Sardegna. A quel punto il vantaggio accumulato da Ogier è stato sufficiente per controllare la gara e permettergli di vincere il Rally Italia-Sardegna 2021

La vettura di Dani Sordo danneggiata dall’uscita di strada di sabato pomeriggio

Dicevano della durezza della gara in terra sarda, il percorso proposto quest’anno – con la partenza cerimoniale ad Alghero ed il quartier generale e l’arrivo ad Olbia – presentava numerose prove nuove (o parte di alcune già utilizzate precedentemente ma modificate nel chilometraggio e nel senso di marcia) e, per quanto di gradimento dei piloti, alcune presentavano un fondo decisamente sconnesso e accidentato rispetto a quelle delle passate edizioni. Anche le gomme ne hanno risentito parecchio, vuoi per l’asprezza delle prove, vuoi per le problematiche che le Pirelli Scorpion continuano a portarsi dietro, le prove speciali dopo il passaggio delle vetture erano disseminate di brandelli di gomma. Da rilevare le parole di fuoco di Mads Ostberg nei confronti delle Pirelli ed il gesto di stizza del suo navigatore che ha lanciato il quaderno delle note all’interno dell’abitacolo al termine di una PS dove si sono ritrovati con una gomma forata pur stando attenti a non prendere alcun rischio.

Un brandello di pneumatico ritrovato in prova speciale

Ostberg

Nel week end si è svolta anche la tappa del CIRT,uno striscione a supporto del progetto di Rachele Somaschini impegnata pure lei sulle strade sarde.

Fourmaux

Dura la vita dei commissari di percoroso, orari estenuanti e trasferte lunghissime…… un buon caffè e via!

Ritornando ancora per un attimo sul percorso di questa edizione del Rally Italia-Sardegna, abbiamo avuto modo di sentire molte opinioni degli spettatori presenti sull’sola riguardo al trasferimento del rally ad Olbia ed è emerso il parere unanime circa l’indiscussa bellezza dei tracciati delle precedenti edizioni con partenza ed arrivo ad Alghero, a cominciare dallo Shakedown di Olmedo fino alla meravigliosa Power Stage sul mare dell’Argentiera. La riproposizione del rally nella città di Olbia (l’ultima volta fu nel 2013, ndr) ha riportato la gara alle origini ma gli scenari che offrono l’ovest della Sardegna, Alghero compresa, paiono essere rimaste nel cuore degli appassionati che ne invocano a gran voce il ritorno.

Detto della vittoria di Ogier, analizziamo i risultati degli altri piloti:

Ogier

Elfyn Evans si è classificato al secondo posto garantendo così la doppietta alla Toyota anche in questa occasione ma è sembrato meno combattivo del solito, forse ha lasciato troppe energie nel giro in mountain bike che si è concesso il giorno precedente alla gara lungo le meravigliose stradine dell’isola.

Evans

Evans

Evans

Evans

Evans

Terzo posto per Thierry Neuville (classifica fotocopia di quella del Rally di Croazia per le prime tre posizioni), la Hyundai si è mantenuta quasi sempre ai vertici della gara ma il belga anche in questa occasione ha commesso alcuni dei suoi piccoli errori che continuano a relegarlo nel ruolo di eterno secondo in campionato.

Neuville

Neuville

Neuville

Quarto il sempre più consistente e maturo Takamoto Katsuta, sicuramente lontano dai primi a livello di tempi ma uomo squadra che svolge il suo compitino – pur con qualche errore pure lui – e porta punti in casa Toyota.

Katsuta

Prestazione da incorniciare invece per Jari Huttunen, quinto assoluto e primo di Wrc2 con la Hyundai R5, una gara sofferta ma portata a termine con il miglior risultato possibile davanti a Mad Ostberg e, a seguire, Rossel, Solans, Lopez e Bulacia; il fatto che nella top ten dal quinto posto in poi ci siano solo vetture del Wrc2 la dice lunga sulla durezza della gara.

Huttunen

Huttunen

Rossel

Lopez

Bulacia

Rovanpera

Rovanpera

Rovanpera

Rovanpera

Sordo

Sordo

Sordo

La Ford invece continua a non vedere la luce in fondo al tunnel, con Suninen uscito alla prima prova e Greensmith con problemi meccanici che non gli permettono di terminare la giornata di venerdì, la squadra di Malcom Wilson veleggia nelle  retrovie della classifica e pare non trovare il bandolo della matassa.

Suninen

Greensmith

Greensmith

Greensmith

Il 18° Rally di Sardegna ha visto finalmente il ritorno del pubblico sulle prove speciali, la Sardegna è passata in zona bianca pochi giorni prima dell’inizio della gara ma il breve tempo intercorso non ha probabilmente permesso a tutte le strutture ricettive di prepararsi al meglio per l’evento, molti hanno infatti lamentato l’incertezza e le difficoltà di programmazione idi iniziative per il ritorno del pubblico. L’importante comunque è che la gara, con le misure di sicurezza e prevenzione adottate,  abbia potuto svolgersi al meglio portando una parvenza di normalità nel campionato del mondo rally. Prossimo appuntamento con il Wrc il Safari (in Kenya) da 24 al 27 giugno.

Dani Sordo

Lospitalità del popolo sardo è unica, qui il redattore di questa testata con dei ragazzi sardi ai quali va tutto il nostro ringraziamento (Foto Eli-Plume Sport)

Si prepara una ricetta tipica sarda: pecora bollita

Ogier

Servizio Dario e Guendy Furlan; foto Dario Furlan (darionnenphotographer)




La Toyota sigla la doppietta anche in Sardegna con Sebastien Ogier e Elfyn Evans

Ogier – Ingrassia

Olbia, 6 giugno 2021 – Una gara tirata e combattuta fino all’ultima giornata ha infine decretato la vittoria della Toyota  che ha piazzato al primo posto assoluto la Yaris Wrc Plus del francese Sebastien Ogier, seguito dal compagno di squadra Elfyn Evans.

Evans – Martin con il “ricordo” dI una escursione nelle frasche appeso allo specchietto .

A onor del vero la vittoria di Ogier è stata ampiamente favorita dal ritiro nella seconda giornata di gara dell’estone Ott Tanak che ha dovuto ritirarsi causa una toccata contro una pietra, Tanak in quel momento era al comando con oltre 40 secondi sul francese della Toyota. Sebastien Ogier ha comunque avuto il merito di crederci fino in fondo senza mollare mai e si è ritrovato con la vittoria servita u un piatto d’argento dopo la disavventura dell’estone.

Le ultime quattro prove odierne non hanno modificato la classifica ma hanno visto lottare i concorrenti per aggiudicarsi i punti supplementari della power stage, la “Agli enti – Santa Teresa 2”, l’ha spuntata il belga Thierry Neuville (Hyundai i20 Coupè Wrc Plus) seguito da uno scatenato Ott Tanak (su vettura gemella), rientrato in gara con la formula del super rally, e dallo spettacolare Kalle Rovanpera (Toyota Yaris Wrc Plus).

Neuville – Wydaeghe

Rovanpera – Halttunen

Katsuta – Barrit

Huttunen – Lukka

 

Le prime cinque posizioni della classifica finale del Rally Italia-Sardegna:

1° Sebastien Ogier – Julien Ingrassia (Toyota Yaris)

2° Elfyn Evans – Scott Martin (Toyota Yaris)

3° Thierry Neuville – Martijn Wydaeghe (Hyundai i20)

4° Takamoto Katsuta – Daniel Barrit (Toyota Yaris)

5° Jari Huttunen – Mikko Lukka (Hyundai i 20 R5)

Nei prossimi giorni vi proporremo il servizio completo sulla gara sarda.

Servizio e foto dall’inviato Dario Furlan




I colpi di scena della seconda giornata del Rally Italia -Sardegna hanno stravolto la classifica

Olbia, 5 giugno 2021 – La giornata odierna del Rally Italia-Sardegna ha visto uno stravolgimento della classifica generale che ha come nuovo leader il francese Sebastien Ogier su Toyota Yaris Wrc Plus. Ott Tanak che era ampiamente in testa con un margine di oltre 40 secondi è stato costretto al ritiro per il danneggiamento di una sospensione a causa di un contatto contro una grossa pietra. Addio quindi ai sogni di gloria e ai punti quasi certi della vittoria che fino a quel momento Ott aveva in pugno.

Ne beneficiavano così Sebastien Ogier e Dani Sordo che guadagnavano rispettivamente il primo ed il secondo posto della classifica provvisoria ma nella ripetizione della PS ”Bortigiadas – Aggius -Viddalba“ Dani Sordo – in quel momento a poco più di 24 secondi da Ogier – si esibiva in un tonneau che lo costringeva al ritiro.

Domani ultima giornata di questo rally particolarmente selettivo con due prove Speciali da ripetere due volte, con l’ultima che assegnerà punti supplementari in quanto Power stage, e le successive premiazioni ad Olbia. Facile pronosticare la vittoria di Sebastien Ogiere e Julien Ingrassia che guidano la classifica con 38.9 secondi sul compagno di squadra Elfyn Evans e oltre un minuto su Thierry Neuville.

Servizio e foto dall’inviato Dario Furlan




La prima giornata di prove speciali del Rally Italia-Sardegna vede in testa la Hyundai

Olbia, 4 giugno 2021 – La prima giornata di prove speciali del Rally Italia-Sardegna vede la Hyundai in testa con Ott Tanak e Dani Sordo ai primi due posti della classifica assoluta, al terzo posto la Toyota Yaris di Sebastien Ogier.

La polvere l’ha fatta da padrona sulle tortuose prove sarde ma non ha tenuto lontano il pubblico che ha finalmente iniziato a fari vedere lungo lungo le prove speciali.

Alcuni colpi di scena hanno caratterizzato la giornata odierna, il ritiro di Teemu Suninen e di Kalle Rovanpera hanno tolto di scena due piloti veloci e spettacolari , un vero peccato per il giovane Kalle che era l’unico in grado di impensierire gli alfieri delle Hyundai.

Si riparte domani con ben 8 prove speciali che metteranno a dura prova i concorrenti, vedremo se la situazione in classifica verrà consolidata dalla Hyundai o se la Toyota riuscirà a balzare davanti ai rivali coreani.

Servizio e foto dall’inviato Dario Furlan

 

 




Con lo shakedown ha preso avvio questa mattina il Rally Italia-Sardegna

Olbia, 3 giugno 2021 – Un caldo sole estivo ha accompagnato i concorrenti del Rally Italia-Sardegna che nella mattinata hanno disputato lo shakedown, la prova delle vetture su un tratto di strada chiusa al traffico, individuata quest’anno in prossimità della cittadina di Olbia che sarà anche centro nevralgico della manifestazione e sede di arrivo della gara.

Di seguito alcune immagini scattate sullo sterrato dello shakedown:

 

 

In serata il rally prenderà ufficialmente il via dal meraviglioso lungomare di Alghero con la successiva passerella delle vetture nel centro storico della città.

Servizio e foto dall’inviato Dario Furlan

 




Con le verifiche tecniche e le ricognizioni entra nel vivo il Rally Italia-Sardegna

Olbia, 2 giugno 2021 – Il Rally Italia-Sardegna, quinta tappa del Wrc, sta iniziando a prendere forma e si prepara a dare spettacolo sulle veloci prove delle meravigliose strade sterrate sarde.

 

 

 

Una delle novità più importanti della gara sarà la presenza del pubblico sulle prove speciali, pubblico finalmente ammesso a seguito del netto miglioramento della situazione pandemica  che ha portato anche la Sardegna in zona bianca.

La giornata di oggi è stata caratterizzata dalle ricognizioni dei piloti e dalle verifiche tecniche a cui si riferiscono le immagini che pubblichiamo.

 

Ott Tanak impegnato nelle ricognizioni

Domani mattina gli equipaggi iscritti al Rally Italia-Sardegna effettueranno lo shakedown, la prova delle vetture su un tratto di strada chiusa al traffico, al termine si trasferiranno ad Alghero attraversando tutta la parte nord dell’isola, da dove in serata verrà dato il via ufficiale.

Servizio e foto dall’inviato Dario Furlan




SPORT E STORIA DELL’AUTO CON CASENTINO EMOTION, IL 5 E 6 GIUGNO PROSSIMI

Poppi (Ar). Torna Casentino Emotion, giunto alla quinta edizione, che tra sabato 5 e domenica 6 giugno, mette in scena un fine settimana di sport e storia del motorsport. Manifestazione non competitiva, Casentino Emotion – Trofeo Carlo Cherubini è una parata per auto storiche, sportive e da competizione, che si svolgerà sul percorso di 6,700 km tra Ponte a Poppi e Moggiona, due perle immerse nel verde del Casentino, in un panorama mozzafiato che va a lambire il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

Ad organizzare è la scuderia Etruria Racing, in stretta collaborazione con Tuscany Sport Service e con il patrocinio del Comune di Poppi, della Provincia di Arezzo e della Unione dei Comuni del Casentino.

Casentino Emotion, in osservanza delle normative anti Covid19, sarà chiusa al pubblico, ma rappresenta una occasione importante, per tanti proprietari e appassionati, di muovere i loro gioielli a quattro ruote, con più di una sessantina di equipaggi al via, provenienti da varie parti d’Italia, il che porta una buona ricaduta economica e promozionale per il territorio.

PARCO MACCHINE DI PRESTIGIO

Interessante il parco vetture iscritte, che comprende macchine fino all’anno 1990, con deroga per mezzi anche più recenti di particolare valore storico o sportivo.

Si spazia così dalle Alfa Romeo Gt Junior e Alfetta GTV, alle Lancia Fulvia Hf, alle Morgan, alle Simca Rally, alle Fiat 124 Abarth, passando per Lancia 037, Ferrari e Porsche, fino alle Lancia Delta HF, alle potenti Subaru Impreza WRC, alle Mitsubishi Lancer Evo gruppo A, al prototipo Radical, insieme a tanti altre prestigiose e gloriose macchine storiche.

Ci saranno anche dei riconoscimenti assegnati alle varie categorie, in base al giudizio di una Giuria di esperti, che andranno a premiare particolari caratteristiche di interesse o valore storico tra le vetture iscritte.

Il programma del 5° Casentino Emotion prevede una parata sabato 5 giugno, a partire dalle ore 16.15, con una cena di gala e consegna di premi e riconoscimenti, a Ponte a Poppi, presso il ristorante La Torricella.

Seconda parata alla domenica, con partenza alle ore 10.00.

PAOLO VOLPI, PRESIDENTE DI ETRURIA RACING: “PRIMO EVENTO DI UN GIUGNO INTENSO”

Sarà un “Casentino emotion” di ripartenza, dopo lo stop per il Covid18 dello scorso anno. – spiega Paolo Volpi, a capo della organizzazione – Un evento realizzato grazie alla disponibilità della Provincia di Arezzo e del Comune di Poppi e al sostegno appassionato dei nostri partner CMC, Omat, Blu Rappresentanze, Wigam, G.M. Grafica e Se.Am. Come Fiduciario ACI Sport mi fa piacere sottolineare che Casentino Emotion farà un po’ da “apripista”, insieme alla premiazione sociale ACI Arezzo – già registrata e che verrà trasmessa in streaming, nei prossimi giorni, sui canali social più importanti – a due importanti manifestazioni di rilievo internazionale che interesseranno Arezzo e provincia in un intenso mese di giugno. Prima la 100 Ore di Modena, il 12 giugno, e poi la mitica 1000 Miglia, che il 18 giugno si fermerà per il pranzo ad Arezzo, attraversando anche Castiglion Fiorentino e Montevarchi”.




Promomare, Festa del Mare di Monfalcone Inaugurazione venerdì 4 giugno, alle ore 11.30

Promomare, Festa del Mare di Monfalcone, si inaugura venerdì 4 giugno, alle ore 11.30, in piazza della Repubblica, alla presenza del Sindaco, Anna Maria Cisint, e di altre autorità.

Anna Maria Cisint,

America’s Cup, transizione ecologica e promozione della vela saranno alcuni dei temi al centro della III edizione di Promomare, in programma fino a domenica 6 giugno, con un ricco programma di eventi ideati per promuovere le attività di tutte le Associazioni sportive e delle scuole degli sport del mare che operano sul territorio.

Nata nel 2018 dalla collaborazione tra l’Amministrazione comunale e il direttore generale dello storico Yacht Club Hannibal, Loris Plet, Promomare propone gli spazi espositivi delle associazioni sportive e delle attività commerciali e artigianali del settore nautico, dove sono disponibili simulatori reali e virtuali legati agli sport acquatici. In programma, anche regate di modelvela, dimostrazioni con cani da salvataggio e attività subacquea nella piscina allestita al centro di piazza della Repubblica.

Le realtà presenti

Capitaneria di Porto, Protezione Civile, Infopoint Comune di Monfalcone, Lega Navale Italiana, Yacht Club Hannibal Tito Nordio, Società Velica Oscar Cosulich, Società Kayak Canoa Monfalcone, Kitelife, Centro Monfalconese Sommozzatori, Società Nautica Laguna, Associazione Velica Dilettantistica Windsurfing Marina Julia, Società Canottieri Timavo, Bolina Sail, Cooperativa Lister, Audace Sailing Team, Northern Light Composites, No Planet, Alto Adriatico, Dog Balance, Sport Cinofili acquatici.

Il programma

Venerdì 4 giugno

Ore 11.30: Apertura del “Villaggio Promomare”e inaugurazione con taglio del nastroe presenza delle Autorità.
– Stand Associazioni sportive legate al marecon postazioni dotate di simulatori relativi agli sport acquatici.
– Stand attività commerciali legate al mare.
– Esposizioni sul tema “Transizione ecologica” con prodotti a economia circolare.

Nel pomeriggio:

Attività sul tema dello sport e della sicurezza in mare nella piscina allestita in piazza per l’occasione con:
– Attività cani salvamento
– Attività di subacquea-
Dalle 15.00 alle 17.00: Regata di Modelvela
Ore 19.30: Chiusura del Villaggio Promomare.

Sabato 5 giugno

Ore 10.00: Apertura del “Villaggio Promomare”
Dalle 13.00 alle 17.00:
In piazza collegamento streaming in diretta e tracciamento in tempo reale di tutte le imbarcazioni per la prima giornata di regata del “Trofeo Marinas Narc 2021”
Dalle 15.00 alle 17.00:
seconda giornata della Regata di Modelvela nella piscina in piazza.
Ore 18.30:

P.zza della Repubblica, conferenza dal titolo “America’s Cup 2021”. Interverranno:  Componenti della regione F.V.G. facenti parte del Team Luna Rossa Prada Pirelli insieme alle Autorità della F.I.V. (Federazione Italiana Vela), nazionale.
Ore 20.00: Chiusura del Villaggio Promomare

Domenica 6 giugno
Ore 10.00: Apertura del “Villaggio Promomare”

– Attività cani salvamento

– Attività di subacquea

Dalle 13.00 alle 17.00:
In piazza collegamento streaming in diretta e tracciamento in tempo reale di tutte le imbarcazioni per la seconda giornata di regata del “Trofeo Marinas Narc 2021”

Dalle 15.00 alle 17.00:
terza giornata della Regata di Modelvela nella piscina in piazza.

Ore 19.00:
Premiazioni del “Trofeo Marinas Narc 2021” e della “Regata di Modelvela”

Ore 20.00: Chiusura del Villaggio Promomare

E.L.