Venerdì 28 ottobre 2016: Inaugurato Lucca Comics & Games nel segno dei 50 anni – “Gold”

Venerdì 28 ottobre : Lucca Comics & Games (LC&G) 2016 è decollato con un taglio del nastro ed un giro inaugurale che ha preso il via dal Golden Globe, la cupola dorata che simboleggia il cinquantesimo del festival.

Taglio del nastro per Lucca Comics 2016

Taglio del nastro per Lucca Comics 2016

Ad aprire l’evento il sottosegretario alle attività produttive Antonello Giacomelli che ha definito il festival “Esempio di ciò che funziona e c’è di bello in Italia”. Insieme al prefetto Giovanna Cagliostro alla presenza del sindaco Alessandro Tambelli, del presidente della Provincia Luca Menesini, dell’Arcivescovo Italo Castellani, del presidente di Lucca Comics and Games Francesco Caredio, insieme al direttore e codirettore Renato Genovese ed Emanuele Vietina con gli onorevoli Raffaella Mariani e Andrea Marcucci, presidente della commissione cultura del Senato.
Dopo il rituale taglio del nastro le autorità sono state accompagnate all’interno del Golden Globe e hanno assistito per primi alla speciale proiezione realizzata per celebrare il mezzo secolo della manifestazione. Un filmato appositamente realizzato che racconta la storia del festival dagli esordi beat nel 1966 fino all’età contemporanea per arrivare ai nostri giorni. Un filmato altamente emozionante chiamato “Lucca Experience” che guarda anche al futuro presentando una Lucca fluttuante nello spazio, riportata alla vita dallo Yellow kid, il primo premio simbolo del “Salone internazionale del fumetto” del ’66 a simboleggiare un riappropriarsi delle proprie radici.

“Cinema a pennello”: il giro inaugurale ha toccato anche le suggestive mostre ambientate al palazzo delle esposizioni della Fondazione Banca del Monte di Lucca, ribattezzato per l’occasione “Palazzo delle illustrazioni”, dove il presidente Oriano Landucci, ha accolto e accompagnato le autorità.
LC&G ha trasformato il palazzo delle esposizioni della Fondazione Banca del Monte di Lucca nel “Palazzo delle illustrazioni”. Qui infatti, fino al 5 novembre, ad ingresso libero, saranno visitabili due mostre eccezionali che guardano al rapporto tra l’illustrazione e il mondo del cinema di ieri e di oggi.
La prima intitolata “Il Cinema a Pennello” nasce dalla collaborazione di LC&G e il Museo del Cinema a Pennello, nella persona del suo ideatore e direttore Paolo Marinozzi.
La mostra raccoglie i capolavori creati dai “pittori del cinema” artisti italiani, come Nano Campeggi, che dagli anni ’40 hanno realizzato i cartelloni dei maggiori film del mondo: dall’originali del Pianeta delle Scimmie, a Ben Hur, da Poveri ma Belli, al fazzolletto di “Peppone” autografato da Guareschi. Ospite d’onore del festival proprio Silvano “nano” Campeggi uno dei più grandi artisti italiani di questo settore che ha realizzato manifesti per i film come Via col Vento, Casablanca e La Pantera Rosa.

Insieme uno sguardo al futuro con la mostra “Lords for the Ring”, che reinventa l’immaginario tolkeniano in chiave originale. Paolo Barbieri, Ivan Cavini, Alberto Dal Lago, Edvige Faini, Angelo Montanini, Dany Orizio e Lucio Parrillo hanno accettato la sfida di interpretare, per un progetto editoriale dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani, quattordici brani degli scritti della Terra di Mezzo, dal “Silmarillion” a “Il Signore degli Anelli”. Questo calendario tolkieniano realizzato da sette dei “resident artist” di LC&G è il terzo progetto che nasce dall’Area Performance di Lucca. Per questo calendario si sono aggiunti prima i “veterani” del mondo di Tolkien, ovvero Angelo Montanini e Ivan Cavini, seguiti poi dall’illustratore Alberto Dal Lago e dalla concept artist Edvige Faini.

Ammirata anche la statua di Maria Luisa di Borbone, inglobata nel padiglione Napoleone, che l’ha visto diventare la madrina della grandeLucca editoria del fumetto. Le autorità, prima di tutto il sindaco Alessandro Tambellini, hanno voluto visionare il posizionamento del monumento all’interno del padiglione, apprezzando il fatto che è stata letteralmente ricreata la struttura della piazza all’interno dell’area: una posizione protetta rispettosa del monumento che, al contempo viene valorizzato.

I cinque giorni di LC&G 2016 si sono aperti oggi venerdì 28 ottobre con l’immenso Frank Miller, fumettista, sceneggiatore e regista statunitense, tra i più importanti ed influenti al mondo che ha incontrato la stampa anticipando una serie di concetti che verranno sviluppati nel corso dell’incontro pubblico di sabato.

Sempre oggi di scena il grande Brian Azzarello che ha parlato della serie “100 Bullets”, della run di “Wonder Woman” e della storia del “Cavaliere Oscuro” realizzata insieme a Frank Miller. Un processo creativo che parte da una struttura e una trama ben definite e caratterizzate da storie e personaggi che lo portano, a volte, a scontrarsi con i fan più intransigenti, fino a rifiutare proposte editoriali che lo allontanerebbero dalla sua personale visione.

Altro grande appuntamento quello con l’istrionico Gipi, che sceglie nuovamente la cornice del LC&G per presentare la sua nuova opera: “La Terra Dei Figli”.

Nel venerdì fantasy di Lucca non poteva mancare Terry Brooks, che da domani incontrerà i suoi fan.
“Per me il Fantasy rappresenta una visione alternativa del quotidiano” ha dichiarato Brooks, “perché funzioni deve essere connesso con la realtà. Sto lavorando ai libri che chiuderanno la mia saga, ho già le idee chiare su come si concluderà e sono ansioso di vedere come si evolverà la serie The Shannara Chronicles”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Brian Feeney e Christopher Campbell, uomini d’arte e artefici di League of Legends, ci aprono le porte del mondo di uno dei giochi online più popolari al mondo. Dal rapporto tra i diversi settori di Riot Games all’attenzione ai bisogni della sempre più ampia community, passando per i segreti che hanno reso questa esperienza online un vero e proprio fenome di massa. Feeney e Campbell saranno a disposizione di pubblico e giocatori presso l’esclusiva area League of Legends.

Tra gli irrinunciabili eventi di domani (sabato 29 ottobre) ricordiamo:

Comics: incontro con Frank Miller, presentazione delle novità editoriali di Sergio Bonelli Editore e Panini Comics, Topolino incontra Lucca Comics & Science.

Games/Videogames: incontro con Hajime Tabata (director di Final Fantasy XV), Voci di Mezzo (con la partecipazione di Terry Brooks).

Music & Cosplay: “Semplicemente Cristina Special Edition”, la regina delle sigle dei cartoni torna sul palco di Lucca con un nuovo show.

Movie: Warner Bros Pictures presenta le novità 2016 e 2017

Sito ufficiale dell’evento:
http://www.luccacomicsandgames.com




SALERNO : Inizia la II sessione dei Colloqui, dedicata a Giuseppe Bartolucci

Inizia mercoledì 26 ottobre, per concludersi giovedì 3 novembre, la seconda sessione dei “Colloqui” di Salerno, ideati dall’antropologo Vincenzo Esposito (Unisa) e dal publisher Franco G. Forte. L’edizione 2016 dei Colloqui, seconda sessione, è dedicata a “Giuseppe Bartolucci: la strategia dello sguardo/Bartolucci prima di Bartolucci”, un progetto di Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee all’interno delle attività Museo sul territorio, in collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno-Polo sul Contemporaneo, Casa del Contemporaneo-Centro di produzione teatrale e Edizioni Oèdipus. In ricordo della poliedrica figura di Giuseppe Bartolucci (Fratte Rosa, Pesaro, 1923 – Roma, 1996) sono stati organizzati giornate di studi, convegni ed eventi che si terranno a Salerno, tra università e città. Bartolucci fu critico teatrale nei primi anni Sessanta per “L’Avanti!”, sapiente teorico e fervente sostenitore dell’avanguardia teatrale italiana, tra gli organizzatori e firmatari del Manifesto per un nuovo teatro nel 1967, autore di volumi fondamentali per la storia del teatro contemporaneo, co-direttore del Teatro Stabile di Torino, direttore del settore Scuola del Teatro di Roma, direttore della rassegna Nuove Tendenze che, dal 1973 al 1976, ospitò a Salerno i migliori esponenti del teatro internazionale della post-avanguardia, dal Living Theatre a Peter Brook, da Bob Wilson a Jérôme Savary.
Questo il calendario degli incontri:
Mercoledì 26 ottobre (Campus di Fisciano -Salerno – Facoltà di Lingue e Letterature straniere – Dipartimento di studi umanistici, biblioteca, terzo piano) la figura e l’opera di Giuseppe Bartolucci saranno ricordate da due esponenti di spicco del teatro italiano: l’attore, drammaturgo e regista Federico Tiezzi (ore 11:00) illustrerà i rapporti, le collaborazioni e le discussioni con il maestro Bartolucci che hanno influenzato la sua pratica scenica, mentre Lorenzo Mango (ore 16:00), docente di Storia del teatro moderno e contemporaneo presso l’Università degli Studi L’Orientale di Napoli, approfondirà l’avanguardia teatrale del secondo Novecento con particolare riferimento alle teorie sceniche di Bartolucci.
Giovedì 27 e venerdì 28 ottobre, (Sala Pasolini, Lungomare Trieste, Salerno), La videoteca Giaccàri e le Avanguardie artistiche del Secondo Novecento, a cura di Giorgia Quadri: Due giorni di proiezioni su spettacoli rari e spesso fondativi del fare artistico contemporaneo: i video, selezionati dalla giovane studiosa Giorgia Quadri, videomaker e curatrice presso il MUEL-Museo Elettronico internazionale di Varese sono patrimonio della più ricca videoteca artistica italiana, che prende il nome dal suo fondatore Luciano Giaccàri, uno dei padri delle video-arte, che, a partire dalla metà degli anni Sessanta, ha raccolto una preziosa documentazione di oltre mille titoli sull’arte contemporanea, da Allan Kaprow a John Cage, da Caroline Carlson a Odin Theatre.
Giovedì 27 ottobre, ore 19:00: miscellanea di videoteatro (Living Theatre; Odin Theatre; Grand Magic Circus; Tadaeusz Kantor; Bread and Puppets; Richard Foreman; La Gaia Scienza; Magazzini; Marion D’Amburgo ed altri), preceduta da una selezione di video provenienti dal MUEL per la regia di Renato Pugina (Cult tv, RSI LA 1).
Venerdì 28 ottobre, ore 19:00: Remondi Caporossi, Sacco, Nuove Tendenze, Salerno 1975; Meredith Monk, Small Scroll, 1977, CRT Milano
Giovedì 3 novembre, ore 17:00: Incontro, presso la Sala del Gonfalone del Palazzo di Città di Salerno (via Roma), con Gaia Bartolucci, Carlo Infante, Silvio Perrella. Le giornate di studio su Giuseppe Bartolucci termineranno con tre ospiti d’eccezione: Gaia Bartolucci, Carlo Infante, Silvio Perrella, introdotti da Francesco G. Forte, nel corso di un incontro moderato da Rino Mele al quale prenderanno parte anche Silvana Sinisi, docente di Storia del Teatro e dello Spettacolo; Vittorio Lucariello regista, organizzatore culturale e assistente di Bartolucci; Alfonso Amendola docente di Sociologia degli Audiovisivi Sperimentali; il critico teatrale Francesco Tozza; la regista M. Giustina Laurenzi; la giornalista Luciana Libero; Franco Coda, già promotore del Teatro A; Pino Grimaldi di edizioni 10/17. Un convegno per riscoprire un Bartolucci umanista, filologo, narratore, nelle carte ritrovate da Francesco G. Forte e nelle analisi testuali del saggista e scrittore Silvio Perrella, da sempre studioso della generazione di coloro che egli definisce “i nostri antenati”, dei quali fa parte Bartolucci. Carlo Infante, già critico teatrale militante, testimone attivo dei primi atti della postavanguardia e ora tra i più autorevoli esperti italiani di culture digitali, rilancerà il pensiero-azione di Bartolucci in rapporto alle nuove tecnologie e ai nuovi linguaggi con la definizione di performing media e con le progettualità d’innovazione territoriale di Urban Experience. E infine, la figlia Gaia Bartolucci introdurrà il progetto di un archivio – non solo documentale, ma punto di riferimento per studiosi e ricercatori sui temi dell’avanguardia e dell’innovazione culturale – che sta promuovendo nel nome del padre e che troverà sede nel suo paese natale, Fratte Rosa, nelle Marche pesaresi.




Mercoledì 26 ottobre alle 19.00 all’Ambassador Palace Hotel di Udine – il sesso dei soldi

“Il ‘sesso’ dei soldi”. Si parlerà del divario salariale tra uomini e donne nel prossimo incontro organizzato per mercoledì 26 ottobre alle 19 all’hotel Ambassador in via Carducci 46 dalla Fidapa di Udine (Federazione Italiana Donne Arti Professionali Affari) in collaborazione con la Casa delle Donne del Comune di Udine. A ragionare assieme su questo tema saranno la giornalista Luana de Francisco e la professoressa ordinaria del lavoro all’ateneo friulano, l’avvocata Valeria Filì.

“Nonostante nel nostro ordinamento esista una corposa legislazione che vieta e sanziona le discriminazioni – spiega Filì –, il differenziale retributivo tra uomini e donne resta una realtà. E non è certo la contrattazione collettiva a consentire le ‘gabbie salariali’ per sesso. Come mai allora – si chiede – le donne guadagnano ancora oggi, in media, meno degli uomini? Come mai il sesso dei soldi è tendenzialmente quello maschile?”. Partendo dai dati del mercato del lavoro, le due relatrici affronteranno quindi lo spinoso tema cercando di enucleare le cause del fenomeno e di fornire alcuni spunti di riflessione.

“Ancora oggi – commenta l’assessora alle Pari Opportunità, Cinzia Del Torre –, le donne hanno mediamente maggiori difficoltà sia per quanto riguarda il primo ingresso nel mondo del lavoro, sia nei successivi percorsi di carriera. Tutto questo – prosegue – si traduce in una significativa differenza di reddito tra uomini e donne. L’associazione Fidapa di Udine, ha avviato, da mesi, su questo argomento, un percorso di confronto e analisi anche con le altre sezioni della Regione e con alcune sezioni austriache, proprio perché il ‘gender pay gap’, come viene chiamato, è un problema di rilevanza internazionale che, tuttavia, in territori diversi assume caratteristiche peculiari”.




Città Impresa: venerdì 28, a Bergamo, per discutere del futuro manifatturiero italiano

Bergamo, una delle grandi capitali del manifatturiero italiano, si prepara a dar vita, dall’autunno 2017, all’edizione autunnale del Festival Città Impresa che da nove anni, a fine marzo, invade la città di Vicenza. Filo conduttore sarà il “futuro manifatturiero” e le sfide che il 4.0 impongono al tessuto industriale del Paese.

Si terrà infatti il prossimo venerdì 28 ottobre nel pomeriggio il convegno “Verso Bergamo Città Impresa. Futuro Manifatturiero” che vedrà protagonista il ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda.

A discutere con lui saranno Stefano Micelli, direttore scientifico della Fondazione Nord Est, Giuseppe Berta dell’Università Bocconi, il presidente di Federmeccanica Fabio Storchi e Alberto Bombassei presidente della Brembo. A condurre l’incontro sarà Dario Di Vico, giornalista del Corriere della Sera e direttore del Festival Città Impresa.

Prima di loro – dopo i saluti del sindaco di Bergamo Giorgio Gori, del presidente della Camera di Commercio di Bergamo Giovanni Paolo Malvestiti e del presidente del Consiglio di Sorveglianza UBI Banca Andrea Moltrasio – i protagonisti della “potenza” manifatturiera bergamasca racconteranno e si confronteranno sul ruolo, l’importanza e le problematiche da affrontare affinché la straordinaria ricchezza materiale e culturale che il territorio e le sue imprese e centri di ricerca sanno esprimere, possano continuare a svilupparsi e creare occupazione sempre più qualificata.

Al confronto – che si aprirà con la relazione di Gianluigi Viscardi, presidente cluster tecnologico nazionale Fabbrica Intelligente, e sarà moderato dal giornalista de L’Eco di Bergamo Franco Cattaneo – interverranno Ercole Galizzi, presidente Confindustria Bergamo, Giorgio Ambrosioni, presidente di Imprese & Territorio, Sergio Cavalieri, prorettore dell’Università di Bergamo, e Roberto Vavassori, consigliere d’amministrazione Kilometro Rosso.

Il convegno “Verso Bergamo Città Impresa: Futuro Manifatturiero” si svolgerà venerdì 28 ottobre, dalle ore 14.30 alle 18, presso la Sala del Mosaico-Palazzo dei Contratti (Camera di Commercio di Bergamo, via Petrarca 10). In allegato, l’invito al convegno (clicca qui)

Per informazioni e registrazioni, www.festivalcittaimpresa.it




Venerdì avrà inizio Lucca Comics & Games 2016: “Gold” – presente l’area Movie

Mancano ormai pochissimi giorni: venerdì 28 ottobre 2016 avrà inizio l’attesissimo Lucca Comics & Games (LC&G) il cinquantesimo appuntamento con il fumetto nella città toscana, una traversata nella storia della cultura popolare nazionale e internazionale senza eguali in Italia (e con pochi paragoni nel mondo) capace da anni di convogliare a Lucca centinaia di migliaia di appassionati (230.000 i visitatori da ticketing lo scorso anno, per un totale di 475.000 presenze complessive stimate) e coinvolgerne altrettanti online.

Torna per il sesto anno l’area Movie a cura di QMI: presenti attori e autori, anteprime assolute, anticipazioni, incontri.
I grandi ospiti: dopo il successo dell’incontro con il pubblico della scorsa edizione, il premio Oscar Gabriele Salvatores torna a LC&G accompagnato da Victor Perez, uno dei maggiori esperti di visual salvatoreseffects a livello internazionale: nel loro incontro dal titolo “Anatomia invisibile: i visual effects del sequel de Il Ragazzo Invisibile” (domenica 30, Teatro San Girolamo, moderatore Giorgio Viaro, direttore di Best Movie) si parlerà degli effetti visivi del nuovo capitolo della saga. Prodotto da Indigo Film con Rai Cinema in collaborazione con Friuli Venezia Giulia Film Commission, il sequel de Il Ragazzo Invisibile uscirà in sala con 01 Distribution nell’autunno 2017.
A seguire, dalle 12.30 alle 13.30, Gabriele Salvatores si sposterà allo stand Panini Comics per autografare le copie della graphic novel Il ragazzo invisibile.
Ospiti a Lucca anche Bruno Bozzetto, creatore di capolavori

Bruno Bozzetto

Bruno Bozzetto

dell’animazione come “West and Soda”, “Vip-Mio fratello Superuomo”, “Allegro non troppo” e del popolare “Signor Rossi”, e Marco Bonfanti, regista di “Bozzetto non troppo” (prodotto da Zagora e Istituto Luce-Cinecittà in collaborazione con Sky Arte HD e distribuito da Istituto Luce-Cinecittà), ritratto di uno dei miti dell’animazione mondiale.
Bozzetto, inoltre, riceverà il premio Movie Comics & Games 2016, assegnato ogni anno a una personalità del mondo del cinema.
In occasione dei 50 anni di Star Trek, LC&G ospiterà Marina Sirtis, interprete del consigliere Deanna Troi nella serie televisiva “Star Trek: The Next Generation” e nei quattro film per il grande schermo che ne sono seguiti. Domenica e lunedì Marina Sirtis sarà ospite allo stand dell’associazione Star Trek Italian Club, che per tutta la durata della manifestazione ospiterà anche la mostra “Star Trek Gallery”, che espone oggetti di scena e costumi originali della saga.
In occasione dell’uscita del film “Rocco” di Thierry Demaizière e Alban Teurlai, in sala grazie a BIM Distribuzione come evento speciale dal 31 ottobre al 3 novembre, Rocco Siffredi sarà protagonista di un incontro con il pubblico del festival.

Le anteprime: ad inaugurare le proiezioni sarà “La Tartaruga

La tartaruga rossa

La tartaruga rossa

Rossa”, capolavoro d’animazione del regista Michaël Dudok de Wit e targato Studio Ghibli, in Italia da BIM Distribuzione nel primi mesi del 2017. Sarà presentato inoltre “Sing Street” di John Carney, film di formazione nella Dublino degli anni ‘80 sulle note dei Clash e dei Duran Duran al cinema dal 9 novembre per BIM Distribuzione, che porterà a Lucca anche l’attesissimo “Snowden”, diretto da Oliver Stone e interpretato da Joseph Gordon-Levitt (in sala il 1 dicembre). Per tutti i fan della Ciurma di Cappello di Paglia il 30 ottobre ci sarà l’anteprima nazionale di “One Piece Gold – Il film”, il film tratto dal manga più venduto di sempre nelle sale italiane a partire dal prossimo 24 novembre per Koch Media. Oltre all’anteprima del film, i fan potranno respirare l’atmosfera di Gran Tesoro e prendere parte ad attività legate al film all’interno del grande stand dedicato presso il

One Piece Gold

One Piece Gold

Loggiato Pretorio. Nel segno del cinema d’animazione, sarà sugli schermi di Lucca anche “La mia vita da Zucchina” diretto da Claude Barras e scritto da Céline Sciamma, accolto trionfalmente all’ultimo Festival di Cannes e premiato ad Annecy come miglior lungometraggio: interamente realizzato in stop-motion, il film racconta la storia di Zucchino, un bambino di 9 anni che dopo la scomparsa della madre

La mia vita da zucchina

La mia vita da zucchina[starlist][/starlist]

viene mandato a vivere in una casa famiglia (in Italia per Teodora Film dal 24 novembre). Attesa anche l’anteprima di “Sausage party: Vita segreta di una salsiccia”, brillante commedia animata a tema alimentare, ideata da Seth Rogen, sulle avventure di una salsiccia in crisi esistenziale alla guida di un gruppo di prodotti da supermercato per scoprire ciò che
accade quando vengono scelti e lasciano il negozio di alimentari (al cinema per Warner Bros. dal 31 ottobre). Non mancherà inoltre l’animazione per i più piccoli con “Trolls”, ispirato ai celebri pupazzetti (in sala per 20th Century Fox) con una speciale proiezione in RealD 3D, leader mondiale nei sistemi 3D per il cinema. In occasione del Lucca Comics & Games RealD darà al pubblico dei più giovani la possibilità di partecipare ai laboratori educational sul 3D e su come funziona il 3D al cinema, presso la Sala Proiezioni del Family Palace.
Tra le grandi anteprime dell’Area Movie di LC&G, Wanted Cinema in collaborazione con Sky Arte HD, presenta al pubblico Elstree 1976 di Jon Spira, un viaggio nel dietro le quinte del fenomeno Star Wars, visto dalla prospettiva dei numerosi attori e comparse che presero parte ai vari episodi della saga.
Il film indaga nelle vite di dieci di questi protagonisti, impegnati in ruoli minori e per lo più nascosti da maschere di gomma o elmetti, che raccontano la propria esperienza sul set di George Lucas e come e quanto, a distanza di quarant’anni, il successo della saga abbia influito sulle loro vite.
Tra gli intervistati figurano Paul Blake che interpretava Greedo, Jemery Bulloch che nel film ricopriva il ruolo di Boba Fett e Dave Prowse che ha prestato il proprio fisico da culturista a Darth Vader. Il titolo del documentario si riferisce al nome della cittadina dell’Inghilterra che ha ospitato la produzione della trilogia originale.
Elstree 1976 approderà nelle sale cinematografiche come evento speciale a novembre, ma per il pubblico di Lucca l’appuntamento per l’esclusiva anteprima è sugli schermi dell’Area Movie il 29 ottobre alle 21 presso il Cinema Astra.

Sito ufficiale dell’evento:
http://www.luccacomicsandgames.com




‘L’occhio del viaggiatore’.proposto daChristian Giarrizzo. Il corso al via il 27 ott.1 dic. all’ Oikos Onlus di Udine

Dal 27 ottobre
‘L’occhio del viaggiatore’: corso di fotografia di viaggio
Il corso, tenuto da Christian Giarrizzo, è rivolto a tutti quei viaggiatori che vogliono catturare attimi che trasmettano sensazioni, emozioni, bellezza e l’unicità dei luoghi visitati

UDINE – ‘L’occhio del viaggiatore’. Si chiama così il nuovo corso di fotografia di viaggio (livello base) proposta dal fotografo friulano Christian Giarrizzo. Il corso (che prenderà il via il 27 ottobre sino al 1 dicembre ogni giovedì dalle 19.30 alle 22 all’associazione Oikos Onlus di Udine) è rivolto a tutti quei viaggiatori che vogliono catturare attimi che trasmettano sensazioni, emozioni, bellezza e l’unicità dei luoghi visitati. Partendo dalle basi del linguaggio fotografico, i partecipanti saranno accompagnati per mano lungo un percorso teorico e pratico. Dopo aver compreso la tecnica dell’attrezzatura, l’attenzione sarà rivolta alla personalità fotografica dei partecipanti, all’anima del viaggiare, per capire dove l’occhio sofferma primariamente la sua attenzione, migliorarne la capacità di osservazione, e trasformarla in composizione. Infine in programma ci sarà un’uscita collettiva, che farà nascere un personale portfolio. Per maggiori informazioni e iscrizioni: www.scattoinvespa.com.




‘L’Europa batte dove la lingua duole…’, seconda puntata su Onde Furlane Sabato 22 ottobre alle 8.30 ritorna il programma promosso dall’associazione KLARIS

È entrato nel vivo Friûl_Furlanija_Friaul_Friuli, l’Europa batte dove la lingua duole. Identità, autogoverno, territorio e cittadinanza europea, il progetto ideato e realizzato dall’associazione di promozione sociale e culturale KLARIS con il sostegno della Provincia di Udine, articolato in una serie di trasmissioni tematiche su Onde Furlane e in alcuni incontri pubblici previsti tra novembre e dicembre.

L’iniziativa si propone di offrire occasioni di conoscenza e di riflessione sul pluralismo linguistico e culturale e la sua promozione, sui diritti linguistici e la cittadinanza europea e sul legame tra unità europea, diversità culturale, partecipazione civica e autonomie territoriali, con un’attenzione specifica per i rapporti tra Friuli ed Europa.Lingue minoritarie

Sabato 22 in diretta alle 8.30 e domenica 23 in replica alle 11.30, Radio Onde Furlane diffonderà (sui 90 Mhz in gran parte del Friuli, sui 90.2 Mhz in Carnia e su internet all’indirizzo www.ondefurlane.eu) la seconda puntata del programma, intitolato Friûl_Furlanija_Friaul_Friuli, l’Europa batte dove la lingua duole, che costituisce la prima fase del progetto dell’associazione KLARIS.

La rubrica, curata e condotta dal giornalista e ricercatore Marco Stolfo, si propone di illustrare l’evoluzione della tutela delle minoranze e della promozione del pluralismo linguistico e culturale a livello europeo dalla fine della Seconda guerra mondiale ai giorni nostri e di approfondirne le connessioni con il processo di integrazione continentale, di cui può essere considerata una specie di unità di misura e di valutazione, in quanto il suo andamento segue ed evidenzia sia le fasi di avanzamento che le battute d’arresto della costruzione dell’unità dell’Europa.

Gaetano Arfe

Gaetano Arfe

Si completerà in questo modo – con il richiamo alle convenzioni del Consiglio d’Europa e alle altre iniziative assunte in ambito comunitario – il quadro tracciato nel corso dell’appuntamento inaugurale dello scorso fine settimana, dedicato al trentacinquesimo anniversario dell’approvazione da parte del Parlamento europeo della Risoluzione su una carta comunitaria delle lingue e culture regionali e una Carta dei diritti delle minoranze etniche. Per raccontare la storia e i contenuti di quel documento, noto anche come «Carta di Strasburgo del 1981» e con il nome del suo relatore, l’eurodeputato italiano Gaetano Arfè, sono state raccolte le testimonianze di Andrea Becherucci, storico e archivista dell’Istituto universitario europeo di Bandiera europeaFirenze, e di Adriano Ceschia e Viljem Černo, autorevoli esponenti delle comunità friulana e slovena, che hanno dato conto dei contatti e del confronto tra Gaetano Arfè e una parte significativa delle minoranze linguistiche del Friuli sia durante la campagna elettorale del 1979 che nel periodo successivo.

Nella puntata successiva Friûl_Furlanija_Friaul_Friuli, l’Europa batte dove la lingua duole proporrà una panoramica sui legami tra le istanze di autogoverno del Friuli, la dimensione europea e la prospettiva di un’Europa veramente «unita nella diversità».




Si avvicina l’edizione 2016 di Lucca Comics & Games: “Gold” – Il festival 28 ottobre/1 novembre 2016 – Le mostre 15 ottobre/1 novembre 2016

Mancano ormai pochi giorni alla partenza del cinquantesimo LUCCA-torreappuntamento con il fumetto nella città toscana, una traversata nella storia della cultura popolare nazionale e internazionale senza eguali in Italia (e con pochi paragoni nel mondo) capace da anni di convogliare a Lucca centinaia di migliaia di appassionati (230.000 i visitatori da ticketing lo scorso anno, per un totale di 475.000 presenze complessive stimate) e coinvolgerne altrettanti online.

Lucca comics

Lucca comics

Simbolo di questa speciale edizione di Lucca Comics & Games (LC&G) è l’oro: il metallo più puro e prezioso, semplice e ricco, nascosto e ritrovato, meta agognata di innumerevoli cacce al tesoro.
Da mezzo secolo si rinnova e con un evento che nel corso del tempo si è aperto ad altre forme di cultura, di intrattenimento e di costume: i mondi del gioco da tavolo, dell’illustrazione fantastica e per l’infanzia, delle sigle e delle serie tv, del cosplay, del cinema e dell’home video, fino alla recente espansione dei padiglioni dedicati ai videogame.

Celebrare i miti del fumetto e dell’immaginario pop e fantastico è sempre stata una missione per Lucca. La Walk of Fame, ovvero la raccolta di impronte delle mani lasciate dai più grandi artisti del settore (e che diventerà presto la Via dei Comics, un progetto senza paragoni in Europa), si potrà ammirare per intero nel Golden Globe, fulcro fisico di queste celebrazioni, una cupola geodetica dorata al cui interno si potrà vivere una vera “Lucca Experience” ripercorrendo la cavalcata di questi cinquant’anni, acquistando il francobollo commemorativo stampato per l’occasione dal Poligrafico dello Stato, o la moneta speciale, coniata dalla Zecca di Lucca (la più antica in Europa).

CRISTINAAutentico tesoro di questa edizione sono gli ospiti: big del fumetto, della narrativa, del videogioco, dell’illustrazione, dell’arte fantasy. Tra gli innumerevoli ospiti citiamo: Frank Miller, Frank Cho, Joan Cornellà, Casty, Terry Brooks, Brandon Sanderson, Philip Reeve, Antoine Bauza, Stefano Benni, Hajime Tabata, Takeshi Nozue, Brian Feeney, Christopher Cambell, Cristina D’Avena, Tony DiTerlizzi, Marko Djurdjevic, Benjamin Chaud, Roger Olmos, Luis Royo, Larry Elmore, Ciruelo Cabral.

Il PalaYouTuber è una delle maggiori novità di Lucca Comics & Games 2016: lo scoppiettante mondo degli YouTuber, con i loro protagonisti e i loro fan, avrà tutto il Polo Fiere di Lucca per sé. Per cinque giorni, lo spazio di 5.000 mq alle porte della città sarà interamente dedicato ai volti più amati di YouTube e al loro

Lucca

Lucca

affezionatissimo pubblico: incontri, sessioni di firma copie, attività sul palco e tanto altro, tutto in un’atmosfera di grande relax e con tutti gli accorgimenti di sicurezza necessari per queste occasioni. Sul palco, ma anche negli spazi speciali allestiti attorno ad esso, andranno in scena i volti amati dai più giovani. Tra loro citiamo per iniziare gli Illuminati, Joker, Mates e Melagoodo, ma il parterre sarà gremito della top-50 di YouTube Italia.

Sito ufficiale dell’evento:
http://www.luccacomicsandgames.com




Sergio Bonelli Editore a “Lucca Comics & Games” – 28 ottobre/1 novembre 2016

Sergio Bonelli Editore torna anche quest’anno a Lucca Comics & Games (LC&G) per un doppio anniversario: il cinquantenario dell’evento e i 30 anni di Dylan Dog.dylan-dog-copertina-ghost-hotel
In occasione del trentesimo compleanno dell’indagatore dell’incubo, LC&G assieme a SBE e Comicon stanno allestendo una mostra dalla location unica ed esclusiva: la Dylan Dog Experience si terrà infatti nelle sale dello storico Hotel Universo, situato nella centralissima piazza del Giglio e attualmente in via di ristrutturazione.
In attesa dell’avvio dei lavori di rinnovamento, grazie alla collaborazione della proprietà, Il Ciocco Tenuta e Parco, l’Hotel Universo ospiterà la mostra nelle sale al pian terreno e, per estensione, si trasformerà in una specie di versione dal vero del mitico Ghost Hotel, albergo in ristrutturazione protagonista di una memorabile storia di Dylan Dog scritta dal creatore del personaggio, Tiziano Sclavi.
luccaMa la presenza di Sergio Bonelli Editore a Lucca sarà caratterizzata da eventi, ospiti e l’ormai immancabile padiglione monotematico, sempre in piazza San Martino (lato Antelminelli) che quest’anno sarà più grande e ricco di tutte le novità editoriali in uscita.

 

Sito ufficiale dell’evento:

http://www.luccacomicsandgames.com

http://www.sergiobonelli.it




Terry Brooks ospite di “Lucca Comics & Games” – 28 ottobre/1 novembre 2016

Si svolgerà a Lucca da venerdì 28 ottobre a martedì 1 novembre 2016 la principale manifestazione europea legata al mondo del fumetto, all’illustrazione, ai giochi e all’animazione.

Tra gli ospiti di questa edizione di Lucca Comics & Games (LC&G) spicca lo scrittore Terry Brooks che ritorna nella città toscana da lui molto amata (tanto da costruire la planimetria della sua fortezza di Paranor ricalcando la mappa delle mura di Lucca) per lasciare il suo segno indelebile nella Walk of Fame, monumento che si arricchisce di anno in anno di prestigiose impronte delle mani per la futura Via dei Comics.

Terry_Brooks

Terry_Brooks

Lo scrittore statunitense è il celebre creatore della saga fantasy di Shannara composta da 34 volumi pubblicati dal 1977 ad oggi e fu ospite di LC&G nel 2010 quando si congedò con la frase: “spero di tornare presto!”.

La saga creata da Terry Brooks è stata di recente protagonista della serie TV “The Shannara Chronicles”, ispirata al secondo libro dell’autore: la serie vede come protagonisti Manu Bennet (“Spartacus”, “Lo Hobbit”), nel ruolo del druido Allanon, Ivana Baquero (“Il labirinto del fauno”), nel ruolo della nomade Eretria, e Poppy Drayton, nel ruolo della principessa Amberle.

Tra le altre opere dell’autore ricordiamo la saga di Landover, le trasposizioni letterarie dei film: “Hook” di Steven Spielberg e di “Star Wars episodio I – La minaccia fantasma”di George Lucas e l’autobiografia: “A volte la magia funziona. Lezioni da una vita di scrittura”, in cui Brooks espone le origini dei suoi romanzi e dispensa consigli ai giovani aspiranti scrittori.

Immagine di Terry Brooks durante un incontro a Lucca Comics & Games 2010 (da Wikipedia).

Sito ufficiale dell’evento:

http://www.luccacomicsandgames.com