SABATO 24 AGOSTO – CONCERTO AL TRAMONTO – REMO ANZOVINO a BIBIONE nello scenario naturalistico di PUNTA CAPALONGA

UN SUGGESTIVO APPUNTAMENTO MUSICALE NELLO SCENARIO NATURALISTICO DI PUNTA CAPALONGA A BIBIONE, TRA IL MARE E LA LAGUNA

CONCERTO AL TRAMONTO

REMO ANZOVINO

COMPOSITORE E PIANISTA FRA GLI ESPONENTI PIÙ AFFERMATI, INNOVATIVI ED ECLETTICI DELLA SCENA STRUMENTALE, NASTRO D’ARGENTO 2019 – “MUSICA DELL’ARTE”

RITORNA DAL VIVO NEL VENETO ORIENTALE A PIÙ DI 3 ANNI DALLA SUA ULTIMA ESIBIZIONE

SABATO 24 AGOSTO 2019 (inizio ore 19:30)

PUNTA CAPALONGA – BIBIONE (VE)

INGRESSO GRATUITO

“Tutto è imperfetto, non c’è tramonto così bello da non poterlo essere di più”. La frase del celebre poeta e scrittore portoghese Fernando Pessoa esprime al meglio l’idea di un concerto al tramonto, una vera e propria esperienza a trecentosessanta gradi per l’artista, per gli organizzatori e soprattutto per il pubblico.

Domani, sabato 24 agosto alle ore 19:30, lo scenario di Punta Capalonga a Bibione, al confine tra il mare e la laguna, ospiterà uno straordinario “Concerto al Tramonto”, nell’ottica di far scoprire questo strepitoso patrimonio naturalistico e di far vivere al pubblico una esperienza veramente unica ed esclusiva (ingresso gratuito, accesso per il pubblico dalla spiaggia, dallo Stabilimento balneare Seven).

Il protagonista di questo “concerto evento”, tra gli appuntamenti più suggestivi della ricca estate musicale di Bibione, sarà il compositore e pianista

Remo Anzovino_ credit Simone Di Luca

Remo Anzovino, considerato fra gli esponenti più affermati, innovativi ed eclettici della musica strumentale contemporanea, che sta vivendo una strepitosa ascesa a livello nazionale e internazionale e che ritorna, finalmente, dal vivo nel Veneto orientale a più di tre anni dalla sua ultima esibizione.

Dopo il successo dell’ultimo album di inediti Nocturne (registrato tra Tokyo, Londra, Parigi e New York e pubblicato da Sony Classical) che lo ha iniziato a far conoscere anche oltre i confini nazionali, lo scorso febbraio è arrivato il Nastro D’Argento 2019 per le colonne sonore originali dei film “Hitler contro Picasso e gli altri”, “Van Gogh tra il grano e il cielo” e “Le Ninfee di Monet” – per la serie di grande successo “La Grande Arte al Cinema” di Nexo Digital – con la Menzione Speciale “Musica Dell’Arte”, per aver reso più intensa la narrazione aggiungendo emozione alle emozioni che l’Arte riesce ad esprimere al grande pubblico attraverso il successo degli eventi speciali di cui è protagonista, accolte trionfalmente anche dalla stampa internazionale, che nell’unicità del linguaggio del compositore italiano ha riconosciuto l’importanza dell’aspetto musicale del racconto, la sua forza narrativa, il talento per la melodia e l’intelligenza compositiva.

A maggio Anzovino è stato scelto da Pianocity tra gli Ambassador del più importante festival nazionale dedicato al pianoforte e poi è volato in Giappone per i suoi primi due concerti (a Tokyo all’Auditorium Agnelli e a Osaka all’International House), rivelatisi un successo senza precedenti per un musicista italiano della sua generazione.

Da poche settimane ha chiuso una nuova colonna sonora cinematografica per il film “Frida Viva La Vida”, in uscita nei cinema a fine novembre, attualmente è in tour nelle principali rassegne estive della penisola con il suo concerto in piano solo e con lo spettacolo “La Grande Storia dell’Impressionismo”, assieme al critico d’arte Marco Goldin.

Inserito nell’ambito di “Bibione Live 2019”, il Concerto al Tramonto con Remo Anzovino è organizzato da VignaPR srl in collaborazione con il Comune di San Michele al Tagliamento e il Camping Capalonga.

VignaPR




10 anni di Premio MATTADOR alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

MATTADOR festeggia nel 2019 i suoi dieci anni di attività e presenta alla Mostra del Cinema di Venezia gli eventi in calendario e le novità che caratterizzano il suo decennale. L’incontro si terràsabato 31 agosto alle 13.00 all’Hotel Excelsior del Lido, nello Spazio della Regione del Veneto.

 

Il Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador è dedicato a Matteo Caenazzo, giovane triestino formatosi all’Università Ca’ Foscari, scomparso prematuramente il 28 giugno 2009.Nato dal pensiero e dalle passioni di Matteo, con l’obiettivo di far emergere nuovi talenti dai 16 ai 30 anni, Mattador continua nella formazione di giovani sceneggiatori, registi, illustratori e concept designer. In questi anni molti sono i ragazzi che grazie al Premio hanno potuto approfondire i propri studi di cinema e coltivare le proprie passioniinsieme a tutor professionisti di livello nazionale ed internazionale.

Alla presentazione, parteciperanno Fabrizio Borin, direttore artistico Premio Mattador e direttore collana “Scrivere le immagini. Quaderni di Sceneggiatura” (EUT/Mattador), Roberto Calabretto, docente Discipline musicali DAMS Università di Udine, Gianluca Novel, location manager Friuli Venezia Giulia Film Commission e tutor Mattador, Diego Cenetiempo, coordinatore e tutor CORTO86, Stefano Bessoni, regista, illustratore, docente animazione stop-motion e co-coordinatore DOLLY “Illustrare il cinema”, Pietro Caenazzo, presidente e Laura Modolo, vicepresidente Associazione Mattador. L’appuntamento sarà come di consueto coordinato da Pierluigi Sabatti, presidente del Circolo della Stampa di Trieste.

 

Durante l’incontro saranno presentate le novità del decennale e dell’undicesima edizione che inizieranno con la serata di presentazione al Teatro Miela venerdì 25 ottobre e la mostra del Premio d’Artista Mattador, che inaugurerà invece sabato 26 ottobre al Museo Revoltella di Trieste, per concludersi con il 3° Convegno di SceneggiaturaSugli incipit dei film e delle serie, che si terràmercoledì 13 novembre al Dipartimento di studi umanistici dell’Università di Trieste.

Ma alla Biennale Cinema saranno anche illustrati gliAtti dei convegni “I Dialoghi di Mattador” (Edizioni EUT/Mattador), Confronto sulla sceneggiatura, tenutosi al Palazzo della Regione di Trieste il 20 ottobre 2017 e Dopotutto domani è un altro giorno.Il finale dei film tenutosi all’Università Ca’ Foscari di Venezia il 14 novembre 2018 nell’ambito delle celebrazioni per i 150 anni dell’Ateneo.

Essendo immersi nel cinema, non poteva mancare nel programma dell’evento veneziano anche ilfocus sulla sezione CORTO86 dedicata alla migliore sceneggiatura per cortometraggio con la presentazione dell’ultimo cortometraggio prodotto:“Sulla Sabbia”, scrittura e regia di Enrico Maria Riccobene vincitore di Corto86 2018, prodotto da Mattador in collaborazione con Pilgrim Film e con il supporto della FVG Film Commission.

Il giovane autore è stato affiancato dal registaDiego Cenetiempo, tutor e coordinatore del progetto, seguito da una troupe tecnica e da uno staff di professionisti nelle fasi di produzione del cortometraggio, interpretato da Daniele Molino e Romina Colbasso.

 

Il Premio MATTADOR è reso possibile grazie al contributo di MIBAC Direzione Generale Cinema, Regione Friuli Venezia Giulia, TurismoFVG, Comune di Trieste, Fondazione Kathleen Foreman Casali di Trieste, a donazioni private e quote associative.

E. L.




CONCERTO AL TRAMONTO sabato 24 agosto REMO ANZOVINO a Bibione

 

 

SABATO 24 AGOSTO 2019 (inizio ore 19:30)

PUNTA CAPALONGA – BIBIONE (VE)

INGRESSO GRATUITO

“Tutto è imperfetto, non c’è tramonto così bello da non poterlo essere di più”. La frase del celebre poeta e scrittore portoghese Fernando Pessoa esprime al meglio l’idea di un concerto al tramonto, una vera e propria esperienza a trecentosessanta gradi per l’artista, per gli organizzatori e soprattutto per il pubblico. Così, sabato 24 agosto alle ore 19:30, lo scenario di Punta Capalonga a Bibione, al confine tra il mare e la laguna, tra il Friuli Venezia Giulia e il Veneto, ospiterà uno straordinario “Concerto al Tramonto”, nell’ottica di far scoprire questo strepitoso patrimonio naturalistico e di far vivere al pubblico una serata davvero unica ed esclusiva (ingresso gratuito, accesso per il pubblico dalla spiaggia, dallo Stabilimento balneare Seven).

Il protagonista di questo “concerto

Foto Remo Anzovino_ credit Simone Di Luca

evento” sarà il compositore e pianista Remo Anzovino, considerato fra gli esponenti più affermati, innovativi ed eclettici della musica strumentale contemporanea, che sta vivendo una strepitosa ascesa a livello nazionale e internazionale e che dopo il meraviglioso concerto all’alba nel Parco di Villa Manin farà vivere al suo pubblico una nuova esperienza al tramonto. Dopo il successo dell’ultimo album di inediti Nocturne (registrato tra Tokyo, Londra, Parigi e New York e pubblicato da Sony Classical) che lo ha iniziato a far conoscere anche oltre i confini nazionali, lo scorso febbraio è arrivato il Nastro D’Argento 2019 per le colonne sonore originali dei film “Hitler contro Picasso e gli altri”, “Van Gogh tra il grano e il cielo” e “Le Ninfee di Monet” – per la serie di grande successo “La Grande Arte al Cinema” di Nexo Digital – con la Menzione Speciale “Musica Dell’Arte”, per aver reso più intensa la narrazione aggiungendo emozione alle emozioni che l’Arte riesce ad esprimere al grande pubblico attraverso il successo degli eventi speciali di cui è protagonista, accolte trionfalmente anche dalla stampa internazionale, che nell’unicità del linguaggio del compositore italiano ha riconosciuto l’importanza dell’aspetto musicale del racconto, la sua forza narrativa, il talento per la melodia e l’intelligenza compositiva.  A maggio Anzovino è stato scelto da Pianocity tra gli Ambassador del più importante festival nazionale dedicato al pianoforte e poi è volato in Giappone per i suoi primi due concerti (a Tokyo all’Auditorium Agnelli e a Osaka all’International House), rivelatisi un successo senza precedenti per un musicista italiano della sua generazione. Da poche settimane ha chiuso una nuova colonna sonora cinematografica per il film “Frida Viva La Vida”, in uscita nei cinema a fine novembre, attualmente è in tour nelle principali rassegne estive della penisola con il suo concerto in piano solo e con lo spettacolo “La Grande Storia dell’Impressionismo”, assieme al critico d’arte Marco Goldin. Inserito nell’ambito di “Bibione Live 2019”, il Concerto all’Tramonto con Remo Anzovino è organizzato da VignaPR srl in collaborazione con il Comune di San Michele al Tagliamento e il Camping Capalonga.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica Bibione – tel. (+39) 0431 444846 – iat@bibione.com

VignaPR srl – info@vignapr.it




“A FORZA DI ESSERE VENTO”: domani MARTEDÌ 20 AGOSTO AL FARO DI BIBIONE FABRIZIO DE ANDRÈ ENSEMBLE IN CONCERTO

BIBIONE – Martedì 20 agosto, alle 21.15 al Faro di Bibione nell’ambito delle Bike Nights, un concerto omaggio a Fabrizio De André: l’associazione Direzione Ostinata, in occasione del ventennale della scomparsa del grande cantautore italiano, presenta “A forza di essere vento” con il gruppo Fabrizio De Andrè Ensemble. Il titolo della serata, rievoca una delle frasi più profonde e talvolta enigmatiche dell’autore. Sul palcoscenico, i 13 musicisti provenienti da diverse estrazioni musicali e da località diverse – dall’Alto Adige al Veneto al Friuli Venezia Giulia – proporranno una sequenza dei più significativi e apprezzati brani del cantautore genovese, presenti nella memoria collettiva e di chi lo ha amato.Le Bike Nights sono un’affascinante pedalata sotto le stelle, attraverso nove chilometri di incantevoli e profumati paesaggi naturali. L’appuntamento è all’imbrunire – alle 20.30 – a Bibione Pineda, sulla punta ovest della località balneare. Da qui si prosegue in direzione est, percorrendo la Passeggiata Adriatico, un percorso ciclabile che, costeggiando il mare, conduce fino alle foci del fiume Tagliamento, dove si trova l’antico faro di Bibione, recentemente ristrutturato, che fa da cornice ai concerti gratuiti del martedì fino al 27 agosto.

Durante il tragitto, della durata di circa un’ora, si pedala nell’oscurità lungo un percorso illuminato solamente dalle ultime luci del tramonto o dal chiarore della luna, che permette di stimolare i propri sensi con il fresco aroma della pineta e dei fiori che costeggiano la pista.Le Bike nights e gli eventi collegati sono promossi dal comune di San Michele al Tagliamento, in collaborazione con Confcommercio, Bibione Spiagge e The Groove Factory. Media partner Radio Gioconda. Per informazioni: info@comunesanmichele.it




BIBIONE, DOMANI MARTEDÌ 13 AGOSTO AL FARO THE NUVOICES PROJECT IN “GOSPEL & POP CONCERT”. INGRESSO LIBERO

BIBIONE – Proseguono i concerti live gratuiti collegati alle bike nights: dopo una pedalata in compagnia al chiaro di luna in mezzo alla natura, martedì 13 agosto alle 21.15 al Faro di Bibione, uno spettacolo efficace, fatto di melodie familiari e capaci di fare scatenare anima e corpo con i The NuVoices Project in “Gospel & Pop Concert”. L’ensemble proporrà un repertorio misto diviso in due parti: una dedicata ai grandi classici del Gospel e l’altra a brani che, seppure identificati nel contesto della musica moderna Pop e Rock, hanno come punto cardine la coralità. Si passerà da brani trascinanti come Giants di Donald Lawrence e l’intramontabile Oh Happy Day di Edwin Hawkins a una sezione dedicata alla musica dei Queen, reso ancora più popolari grazie al recente film “Bohemian Rhapsody”, a Bruno Mars e a Claudio Baglioni, sempre accontentando più e meno giovani.

The NuVoices Project sono nati nell’ aprile 2018 come evoluzione della precedente formazione FVG Gospel Choir. L’idea è arricchita dall’esperienza artistica maturata in ambito vocale e strumentale dal Maestro Rudy Fantin, direttore artistico e preparatore dell’ensemble. Il fascino della voce, la coralità, la voglia di sperimentare e la mancanza di pregiudizi stilistici rendono la formazione capace di muoversi fra le sfumature della musica moderna alla rielaborazione di culture tradizionali in chiave moderna.

 

Le Bike nights e gli eventi collegati sono promossi dal comune di San Michele al Tagliamento, in collaborazione con Confcommercio, Bibione Spiagge e The Groove Factory. Media partner Radio Gioconda. Per informazioni:info@comunesanmichele.it




AL MUSEO M9 DI MESTRE LA PRIMA EDIZIONE DEL “FESTIVAL DELLE IDEE – ’900

Dal 24 al 27 ottobre 2019 all’M9 di Mestre il “Festival delle idee – ’900, il grande secolo delle innovazioni”.

Un evento ideato e creato per Venezia – Mestre e il suo territorio: per quattro giorni ospiti del mondo della cultura, della scienza, dello sport, dell’imprenditoria, del food raccontano le “visioni” e le grandi idee del Novecento che hanno determinato il futuro, le ispirazioni e le contaminazioni del presente.

L’arte , la musica, il cinema, la letteratura, lo sport, e le rivoluzioni che hanno provocato.

Un festival dinamico, per stupire con la forza innovativa delle idee, aperto ad ogni tipo di pubblico, ma che si rivolge in modo particolare alle menti ricettive e in “continuo movimento” delle nuove generazioni, con lo scopo di attrarre anche una grande community “live” e social ed interagire con essa.

 

I nomi egli ospiti saranno annunciati a settembre

 

“Festival delle idee – ’900, il grande secolo delle innovazioni” è promosso e organizzato da Fondazione di Venezia, M9, Associazione Il futuro delle idee, con il sostegno della Regione del Veneto e il patrocinio del Comune di Venezia.

“Una iniziativa che mette insieme passato, presente e futuro – sottolinea l’assessore alla Cultura della Regione del Veneto Cristiano Corazzari –, che racconta il ‘come eravamo’ in qualche modo attualizzandolo, indagando alcuni aspetti della metamorfosi della nostra società dalla fine di un millennio all’inizio di un altro. Ma si tratta di un passato vicino, che continua a condizionare concretamente le nostre esistenze e i nostri modi di vivere: analizzarlo non significa solo svolgere un’operazione culturale e non è solo un esercizio di rimembranza. Perciò mi auguro che il Festival offra occasioni di scoperta che vanno oltre la memoria, proponga chiavi di lettura nuove e interessanti di una stagione dell’umanità che ci appartiene ancora pienamente”.

“Siamo felici che a Venezia si svolga un festival, che non ha precedenti nel territorio per contenuti e format – sottolinea Luca Battistella, Consigliere delegato all’Innovazione e Smart City del Comune di Venezia – e che trasferisce al pubblico quella capacità di stupirsi da cui nascono idee rivoluzionarie, rimettendo in gioco il rapporto tra innovazione e memoria, tradizione e cambiamento. Un format frutto di una forte e virtuosa collaborazione tra istituzioni e imprese che sono certo si dimostrerà vincente, che unisce cultura e attualità partendo da un’analisi del ’900 in Veneto – terra di eccellenze e idee di successo – talk, incontri e B2B.”

IL FORMAT – PERCHÉ UN FESTIVAL SUL ’900

Il Novecento è per definizione il “secolo delle ideologie”, ma in quei cent’anni che hanno rivoluzionato il presente, ci sono stati anche grandi cambiamenti nella cultura, nella società, nella tecnologia, nel lifestyle, nel food. E ancora, nella moda, nel design, nello sportsystem. Un secolo in cui sono nate idee, positive, che hanno lasciato impronte indelebili sul futuro.

Soprattutto, il Novecento è un secolo che va capito e raccontato.

È il secolo dello sbarco sulla Luna, della psicanalisi, in cui il cinema prende forma, in cui lo sport considera la diversità, con i giochi paraolimpici, in cui il jeans da abito da lavoro è divenuto indumento fashion, in cui la musica diventa di fruizione di massa, della rivoluzione informatica e tecnologica. Nasce così l’idea di un festival, che non ha precedenti nel territorio per contenuti e format e che trasferisce al pubblico quella capacità di stupirsi da cui nascono idee rivoluzionarie.

Partendo da un’analisi del ’900 in Veneto – terra di eccellenze e idee di successo – talk, incontri e B2B rimetteranno in gioco il rapporto tra innovazione e memoria, tradizione e cambiamento.

GLI OSPITI

La voce e il talento saranno quelli di ospiti nazionali di primo piano del pensiero filosofico e della cultura nelle sue varie forme (arte, letteratura, cinema, musica), dello sport, della scienza, del food e dell’imprenditoria.

Il racconto intimo e colloquiale sarà il filo rosso del festival per intercettare desideri e obiettivi, fornire preziosi consigli e spunti educativi al pubblico e ai giovani, stupire con analisi e visioni di futuro fuori dagli schemi.

Gli ospiti del “Festival delle Idee” approfondiranno il dibattito sul ruolo del capitale umano e cognitivo nell’epoca della quarta rivoluzione industriale: innovare non a tutti i costi, ma innovare per crescere.

Una guida verso l’“innovazione nella tradizione” che ha caratterizzato il sapere, la società e l’economia del secolo scorso.  Non potrà mancare un’attenta analisi sul food, con focus sui prodotti e l’arte culinaria del territorio, a cura dello chef Tino Vettorello, a confronto con chef stellati, food blogger e psicoterapeuti, ricordando che, proprio nel ’900, nascono le guide per i “gastronomadi”, la Guida Michelin e il Club dei Cento e pubblicazioni come il Cucchiaio D’Argento.

Vettorello gestirà inoltre il food corner “Nutrire”: proposte di cibo innovativo e sostenibile che mostrando il fermento del territorio, con assaggi e specialità del mercato ittico e cibi vegetariani e bio.

Ingresso gratuito su prenotazione.

I possessori delle prenotazioni potranno accedere a M9 – Museo del ’900 e alla mostra Tattoo – Storie sulla pelle a tariffa ridotta.




Gerald Riegler (AART) e Bernd Zanon (AARC) continuano la serie positiva anche al Rally Città di Scorzè

Al Rally Città di Scorzè si impongono nuovamente Riegler (AART) e Zanon (AARC), impressiona all’esordio su una vettura R5 Alfred Kramer junior.

Quarti nella classifica assoluta , quarti di R5 e primi nell’Alpe Adria Rally Trophy Gerald Riegler e Bernhard Ettel con la loro solita Ford Fiesta R5 passano al primo posto della serie puntando dritti alla vittoria quando mancano solo due gare al termine. Impressionante esordio invece per Alfred Kramer junior e Jeanette Kvick sulla Ford Fiesta R5 che per tutta la gara hanno dimostrato ottime doti velocistiche arrivando a soli 1.2 secondi da Riegler, ormai veterano della classe R5. Chiude il podio di AART Stefan Kramer in coppia con Johann Drapela sulla Mitsubishi Lancer Evo 6.5 solitamente guidata dal papà Alfred.

Bernd Zanon e Denis Piceno

Dodicesimi assoluti, vittoria di classe s1600 e vittoria di Alpe Adria Rally Cup per Bernd Zanon e Denis Piceno sulla loro fida Renault Clio S1600, autori di una gara senza sbavature tra i canali delal pianura veneta. Secondo posto finalmente per Klaus Demuth che per l’occasione era navigato da Kurt Jabornig sulla solita Renault Clio Rs, dopo una serie di ritiri finalmente un arrivo per il pilota austriaco. Chiudono il podio Marco Crozzoli e Alan del Frari sull’inossidabile Opel Astra Gsi. Ritiro invece per Fabio Soravito e Giuseppe Soldà su Renault Clio Rs che hanno preferito fermarsi quando il motore della loro vettura ha cominciato a fare qualche rumorino strano.

Gara a parte in questa occasione per le vetture storiche iscritte alla serie Fia Alpe Adria Rally Cup in quanto partecipanti al 2°Historic Rally Città di Scorzè. Secondi assoluti si sono classificati Gottfried Kogler e Sophie Cornu sulla loro Ford Escort Rs, mentre Peter Scholler e Gabriele Olsinger su una vettura identica hanno concluso settimi nella graduatoria.

Piccola pausa ora per la serie Fia Alpe Adria Rally Cup che riprenderà a Melk, in Austria, con il Niederosterreich Rallye del 27 e 28 settembre.

Piercarlo Donda




MARTEDì 6 AGOSTO AL FARO DI BIBIONE, UNA SERATA TUTTA DA BALLARE CON GLI EXES IN BATTITO ITALIANO

Una serata tutta da ballare martedì 6 agosto alle 21.15 al Faro di Bibione per le bike nights. Gli Exes – in collaborazione con Battito Italiano di Radio Gioconda – proporranno esclusivamente musica italiana con un repertorio che va dal pop al rock alla dance. Max Panico alla voce, Gianluca Pavan alla chitarra, Luca Valerani alle tastiere, Luca Peressutti al basso e Alessio Turchetti alla batteria riproporranno i grandi classici degli anni ’60 e ’80, con un’attenzione quasi maniacale ad arrangiamenti, qualità dei suoni, impatto scenico e cura dei minimi particolari.

Pedalare insieme al chiaro di luna in mezzo alla natura per andare ad ascoltare buona musica in una suggestiva location sul mare: questo lo spirito delle Bike Nights, ogni martedì sera fino al 27 agosto, in bicicletta da Bibione Pineda fino al Faro. Accompagnati da una guida esperta, si percorrerà il lungomare ciclabile “Passeggiata Adriatico”, che collega il punto più ad est della località con quello più a ovest. Dando le spalle al sole che tramonta si pedalerà lungo la meravigliosa pista ciclabile che propone da un lato la brezza marina, dall’altro il profumo dei fiori. Il percorso è di circa 9 chilometri, con specifici punti di raccolta: la partenza da Bibione Pineda – Kokeshi alle20:30, il Lido del Sole – Piazzale Adriatico (ore 20.40), Bibione Spiaggia di fronte all’Hotel Corallo (ore 20:50) e Piazzale Zenith (ore 21:00). Punto d’arrivo il Faro, dove alle 21.15 ogni martedì si potrà assistere gratuitamente a un concerto live dei migliori gruppi emergenti di Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Le Bike nights e gli eventi collegati sono promossi dal comune di San Michele al Tagliamento, in collaborazione con Confcommercio, Bibione Spiagge e The Groove Factory. Media partner Radio Gioconda. Per informazioni: info@comunesanmichele.it




BIBIONE, MARTEDÌ 30 LUGLIO MAURO VIDONI IN CONCERTO,

BIBIONE – Proseguono i grandi live musicali al Faro di Bibione nell’ambito delle Bike nights, le pedalate al chiaro di luna in mezzo alla natura per andare ad ascoltare buona musica in una suggestiva location sul mare.

Martedì 30 luglio appuntamento alle 21.15 con il cantautore Mauro Vidoni, accompagnato da una band composta da Federico Missio ai saxofoni, Michele Pucci alle chitarre, Alessandro Scolz alle tastiere, Luciano Marangone al basso elettrico ed Ermes Ghirardini alla batteria. Dopo aver presentato le proprie composizioni in tanti club e locali italiani sia come solista che con piccole formazioni, Mauro Vidoni ora si propone con un progetto di più ampio respiro, accompagnato da alcuni fra i migliori musicisti del Friuli Venezia Giulia assieme ai quali ha intrapreso un percorso di rinascita artistica concretizzatasi in uno spettacolo adatto a spazi più ampi e a un più vasto pubblico. Lo show contempla brani inediti dagli arrangiamenti elaborati e ricchi di contaminazioni secondo le varie provenienze dei musicisti coinvolti, così come la reinterpretazione di alcune opere firmate da uno dei massimi innovatori della musica italiana, peraltro affine per timbrica vocale allo stesso cantautore friulano: il grande Lucio Battisti.

Le Bike nights e gli eventi collegati sono promossi dal comune di San Michele al Tagliamento, in collaborazione con Confcommercio, Bibione Spiagge e The Groove Factory. Media partner Radio Gioconda. Per informazioni:info@comunesanmichele.it




The Twin Bottles è arrivata nello spazio acqueo dell’Arsenale

È arrivata nello spazio acqueo dell’Arsenale, dove resterà fino al 25 agosto, l’installazione ambientalista The Twin Bottles: Message in a Bottle degli artisti Helidon Xhixha e Giacomo Jack Braglia. 

Inaugurata sabato 20 luglio sul Canal Grande, l’opera tornerà nuovamente di fronte a Palazzo Ca’ Vendramin Calergidal 26 agosto al 1 settembre in occasione della Regata Storica.

The Twin Bottles: Message in a Bottle è composta dA due grandi sculture metalliche (4×1 metri e 3,5×1,3 metri) raffiguranti due bottiglie galleggianti, per sensibilizzare sul problema dell’inquinamento nei mari del mondo.

Il progetto “The Twin Bottles” è promosso e realizzato da Fondazione Gabriele e Anna Braglia

Le opere sono esposte a Venezia in accordo con Città di Venezia, Vela e AVM Holding.