TORINO FACTORY al 37° Torino Film Festival Venerdì 29 novembre 2019, ore 14.30 Cinema Reposi,Torino

Nato come contest per lo scouting di giovani talenti del video making sotto la Mole, TORINO FACTORY si è sempre più integrato nel tessuto cinematografico torinese, alimentando ulteriormente le positive dinamiche grazie alle quali sono emersi registi e professionisti che hanno raggiunto la fama nazionale e internazionale. Il progetto vuole essere infatti uno stimolo per i giovani che si avvicinano al mestiere del cinema, dando loro modo di mettersi alla prova seguiti da professionisti del campo e offrendo un’occasione concreta per creare relazioni tra le nuove generazioni e l’industry locale.
La 2a edizione del contest video riservato agli under 30 ha raccolto 18 cortometraggi, tra i quali 8 sono stati scelti dal regista e direttore artistico del progetto Daniele Gaglianone per accedere alla fase di laboratorio di produzione cinematografica affiancati da professionisti del settore. Un match making che ha unito esperienza e nuove creatività tutte torinesi e ha dato vita a 8 nuovi cortometraggi realizzati durante i mesi appena passati nelle circoscrizioni cittadine: un grande set a cui hanno partecipato abitanti, realtà pubbliche e private della zona, sia a livello organizzativo che di fruizione a partire dalla rete delle Case di Quartiere, mettendo i giovani videomaker in rapporto con la città, i cittadini e le associazioni locali. La direzione generale del progetto è a cura di Alessandro Gaido.
TORINO FACTORY AL 37 TORINO FILM FESTIVAL
Venerdì 29 novembre alle 14.30, nella sala 1 del Cinema Reposi, i cortometraggi realizzati dalle troupe saranno presentati in anteprima al Torino Film Festival; seguirà una replica dell’intero programma lunedì 9 dicembre alle 20.30, al Cinema Massimo (Via Verdi 18) nell’ambito della rassegna Glocal Day e successivamente saranno proiettati nei quartieri che ne hanno ospitato la fase produttiva.
In occasione del TFF la Giuria composta dai registi Rossella Schillaci e Francesco Ghiaccio e dallo scrittore Fabio Geda, assegnerà il Premio Torino Factory, mentre il pubblico del TFF e delle proiezioni nei quartieri potrà scegliere a quale degli 8 corti dare il Premio del Pubblico.
“Anche nel 2019 i cortometraggi a firma dei registi esordienti del progetto Torino Factory arrivano sugli schermi del Torino Film Festival; il progetto racconta la nostra città dal punto di vista di 8 aspiranti filmmaker con la guida di altrettanti tutor. Nelle due edizioni precedenti alcuni dei lavori di Torino Factory hanno ricevuto importanti riconoscimenti ed è anche per questo che lo considero un progetto da seguire con attenzione oltre che un’ottima palestra per allenare la creatività e la tecnica di giovani appassionati della settima arte.“ Francesca Leon, Assessore alla Cultura della Città di Torino.

I CORTOMETRAGGI
/MÀ-DRE/ di Stefano Guerri – Circoscrizione 3. Tutor Francesca Frigo
MANUALE DI STORIE DEI CINEMA di Bruno Ugioli e Stefano D’Antuono – Circoscrizione 1. Tutor Marco Duretti
NEGROPHILIA di Marco De Bartolomeo e Navid Shabanzadeh – Circoscrizione 5. Tutor Luciano D’Onofrio NEL JARDIN DES PLANTES di Davide Leo, Giorgio Beozzo, Stefano Trucco e Fabrizio Spagna –
Circoscrizione 8. Tutor Maicol Casale
LA RAGAZZA CINESE di Guglielmo Loliva – Circoscrizione 2. Tutor Stefano Scarafia SCHELETRI di Fabiana Fogagnolo e Luigi De Rosa – Circoscrizione 4. Tutor Luca Viglian SELENE di Sara Bianchi – Circ. 6. Tutor Stefania Bona
AYO MAMA di Tommaso Valli, Andrea Cassinari e Virginia Carollo – Circoscrizione 7. Tutor Andrea Deaglio
TORINO FACTORY 3 – OPEN CALL AL CONTEST
È in corso la ricerca dei partecipanti alla 3a edizione: la call, aperta fino al 31 dicembre 2019, raccoglierà teaser di cortometraggi della durata massima di 3’, girati per almeno l’80% in una o più delle circoscrizioni torinesi da giovani aspiranti filmmaker under 30 (bando completo su bit.ly/TorinoFactory2019).
In continua evoluzione per favorire esigenze e propensioni di partecipanti e tutor, l’edizione 2020 di Torino Factory introduce un importante cambiamento: i video candidati dovranno essere i teaser dei futuri corti, verrà così premiata, oltre alla capacità tecnica, l’idea e la progettualità delle troupe, alzando il livello qualitativo e professionale del contest. Tutti i teaser iscritti saranno proiettati durante la rassegna di cortometraggi Too Short to Wait (5 – 9 febbraio 2020), e gli 8 finalisti accederanno alla 19a edizione del Glocal Film Festival (12 – 16 marzo 2020). Da aprile a settembre 2020, partendo dal progetto in nuce, le troupe selezionate seguiranno un vero e proprio percorso di sviluppo e produzione seguiti da tutor professionisti. Promosso da Città di Torino – Direzione Servizi Culturali e Amministrativi, in collaborazione con Fondazione per la Cultura Torino. Realizzato da Associazione Piemonte Movie in collaborazione con Film Commission Torino Piemonte, MNC Torino Film Festival, Moving TFF – Associazione Altera, Rete delle Case di Quartiere, Centro Nazionale del Cortometraggio e con il patrocinio di GAI – Associazione per il Circuito Giovani Artisti Italiani.
Direzione Generale Alessandro Gaido | Direzione artistica Daniele Gaglianone Segreteria di produzione Aurora Bolandin | Segreteria organizzativa Roberta Pozza Segreteria amministrativa Elisa Cabula | Rapporti con il territorio Gianluca Vacha Comunicazione Gabriele Diverio | Ufficio stampa Letizia Caspani e Mariapaola Gillio Progetto grafico e coordinato immagine Federica Zancato
Comitato scientifico Franco Prono (Associazione Piemonte Movie), Paolo Manera (Film Commission Torino Piemonte), Emanuela Martini (Torino Film Festival)
Si ringraziano Paolo Rapalino (Zenit Arti Audiovisive), Enrico Venditti (Tele EMA Production) INFORMAZIONI www.piemontemovie.com – torinofactory@piemontemovie.com




19° GLOCAL FILM FESTIVAL  12-16 marzo 2020 – Cinema Massimo MNC, Torino   FINO AL 15 DICEMBRE 2019 OPEN CALL AI CONCORSI

Dopo l’anno della maggiore età, il Glocal Film Festival si affaccia alla 19a edizione, che si terrà dal 12 al 16 marzo 2020 al Cinema Massimo MNC di Torino, con un nuovo logo che racchiude in sé la specificità del festival ‘nato sotto la Mole’ nel 2000.

GINO CARON_Vincitore Spazio Piemonte 2019_ph Diego Dominici

Il Glocal Film Festival è stato il primo progetto ideato dall’Associazione Piemonte Movie, che da sempre valorizza il cinema piemontese e nel tempo ha ramificato le proprie attività dando visibilità tutto l’anno alle numerose opere frutto del dinamico panorama regionale.

Grazie alle sezioni competitive Panoramica Doc e Spazio Piemonte, il Glocal Film Festival rimane la principale vetrina e cartina tornasole della produttività locale in ambito cinematografico: i concorsi sono aperti a film, rispettivamente documentari e cortometraggi, realizzati nell’ultimo anno da registi o case di produzione piemontesi, oppure girati in location della regione. L’iscrizione è gratuita e possibile fino al 15 dicembre.

I titoli selezionati per ciascuna categoria saranno sottoposti al giudizio delle giurie composte da professionisti del settore e potranno aggiudicarsi il Premio Torèt – Alberto Signetto per il Miglior Documentario (2.500 €) e il Premio Torèt Miglior Cortometraggio (1.500 €). Per la sezione Panoramica Doc si confermano inoltre il Premio Distribuzione e Professione Documentario; mentre i corti in gara a Spazio Piemonte concorreranno anche per i premi collaterali assegnati grazie alla collaborazione dei partner O.D.S. Operatori Doppiaggio e Spettacolo, Cinemaitaliano.info, Scuola Holden, Machiavelli Music.

Il Glocal dedica ogni anno una settimana alla produzione recente di cinema local in formato breve: in programma dal 5 al 10 febbraio 2020 alla Sala Il Movie (Via Cagliari 40/e), la rassegna TOO SHORT TO WAIT con tutti i cortometraggi iscritti a Spazio Piemonte e tutti i video-teaser della 3a edizione di Torino Factory.

Fino al 31 dicembre, i filmmaker under 30 potranno infatti partecipare alla 3a edizione del contest-video-lab TORINO FACTORY presentando il teaser di un cortometraggio girato per almeno l’80% a Torino della durata massima di 3’. Otto proposte saranno proiettate al Glocal Film Festival e selezionate per essere sviluppate e prodotte, grazie ai laboratori di Torino Factory a cui parteciperanno autori e troupe. Il Glocal Film Festival è organizzato in sinergia con le più importanti istituzioni cinematografiche locali come Film Commission Torino Piemonte, Museo Nazionale del Cinema, Torino Film Festival; con il contributo di Regione Piemonte e di Fondazione Crt, e il supporto di Città Metropolitana di Torino e Città di Torino.

info, bando e iscrizioni concorso@piemontemovie.com / 328.8458281

www.piemontemovie.com / www.facebook.com/PiemonteMoviegLocal




IL PREMIO EUROPA NOSTRA 2019 AL RESTAURO DELLA CAPPELLA DELLA SINDONE DI GUARINI

Image

A poco più di un anno dalla sua riapertura, martedì 29 ottobre 2019 a Parigi si celebra lo straordinario recupero della Cappella della Sindone, gioiello architettonico di Guarino Guarini, con l’assegnazione del prestigioso Premio del patrimonio europeo / Premio Europa Nostra 2019 per la categoria Conservazione. La cerimonia di premiazione dell’European Heritage Awards si terrà al Théâtre du Châtelet alla presenza del Commissario Europeo Tibor Navracsics sotto l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron.
A ricevere il premio per i Musei Reali di Torino, di cui la Cappella è parte integrante, la Direttrice Enrica Pagella e la Direttrice dei lavori di restauro Marina Feroggio.

 

Il premio è indetto dalla Commissione Europea ed Europa Nostra, principale rete per il patrimonio culturale che ogni anno celebra e promuove l’eccellenza nel campo del patrimonio artistico.

 

In occasione della cerimonia di premiazione verrà svelato anche il vincitore della categoria Public Choice Award, in cui la Cappella della Sindone è stata inclusa e che nei giorni della votazione ha conosciuto un imponente sostegno da parte del pubblico italiano, manifestato in particolar modo attraverso i social e il web.

 

I lavori di recupero del monumento barocco di Guarini sono stati definiti da più parti una “scommessa vinta” per la complessità e la difficoltà del restauro, che ha visto alternarsi tre diversi cantieri nell’arco di vent’anni. Oggi la Cappella della Sindone è uno dei gioielli barocchi più visitati apprezzati dai visitatori che non mancano di soffermarsi ad ammirare il capolavoro ritrovato.




Woods vince la 100a Milano-Torino

100% WOODS
Il corridore canadese attacca tre volte sulla salita di Superga, nel finale della 100^ edizione della Classica più antica, per imporsi sul traguardo davanti a Valverde e Yates

Torino (Superga), 9 ottobre 2019 – Il canadese Michael Woods (EF Education First), un ex podista di livello internazionale, ha ottenuto la sua prima vittoria in una classica, nella corsa più antica del mondo, la 100^ Milano-Torino NamedSport. Si è imposto sul traguardo di Superga davanti a due grandi campioni quali Alejandro Valverde (Movistar Team) e Adam Yates (Mitchelton-Scott), candidandosi come uno dei favoriti per Il Lombardia NamedSport di sabato, giorno in cui compirà 33 anni.

RISULTATO FINALE

1 – Michael Woods (EF Education First) – 179km in 4h03’48” media 44,052km/h
2 – Alejandro Valverde (Movistar Team) s.t.
3 – Adam Yates (Mitchelton – Scott) a 5″


Il vincitore Michael Woods, ha dichiarato in conferenza stampa: “Questa mattina mi sono domandato più volte come avrei dovuto correre oggi, se a tutta o meno, considerando le condizioni meteo e, sopratutto, Il Lombardia di sabato che è uno dei miei obiettivi principali. Allo stesso tempo questo finale si adatta veramente bene alle mie caratteristiche: sarebbe stato troppo difficile non provarci e perdere l’opportunità di vincere. Sapevo di essere in buona forma. Questa salita favorisce chi attacca e corre in maniera aggressiva. Ho deciso quindi di attaccare già all’inizio della salita per mettere sotto pressione gli altri, penso che abbia funzionato. Dopo questo successo molti mi considereranno tra i favoriti de Il Lombardia ma è una corsa in cui non mai centrato la top 10. Il mio primo obiettivo sarà quello di provare a salire sul podio e provare a conquistarla più avanti nella mia carriera”.
Il secondo classificato Alejandro Valverde, ha dichiarato: “Michael Woods ha meritato la vittoria; ringrazio comunque il mio team per l’ottimo lavoro svolto. Ho aspettato quello che credevo sarebbe stato il momento giusto per attaccare: mi sarebbe piaciuto vincere. Complessivamente siamo abbastanza contenti del secondo posto, sono stato sconfitto ma di poco. Forse mi è mancata un po’ di sicurezza. Se analizziamo la settimana di gare con un quinto posto, un secondo posto, la sfortuna di ieri e il secondo posto di oggi, credo di poter dire di essere pronto per Il Lombardia”.

Il terzo classificato Adam Yates, ha dichiarato: “Sarei stato più contento di salire sul gradino più alto del podio ma ho fatto del mio meglio e tutta la squadra oggi è ha corso bene, in particolare Jack Haig. All’attacco della salita finale ha fatto un ottimo lavoro per portarmi davanti. Sapevamo che Michael Woods sarebbe stato uno dei corridori da battere. Ha dimostrato di avere le gambe migliori, soprattutto su una salita come questa. Il Lombardia di sabato sarà una gara completamente diversa. Oggi abbiamo affrontato un percorso abbastanza pianeggiante prima della salita finale mentre sabato ne affronteremo uno più difficile già dall’inizio. Farò del mio meglio e spero di ottenere un buon risultato”.#MilanoTorino

Foto Credit: LaPresse




GranPiemonte 2019: arrivo al Santuario di Oropa con Bernal e Carapaz

GRANPIEMONTE 2019: ARRIVO AL SANTUARIO DI OROPA CON BERNAL E CARAPAZ
Percorso impegnativo per la 103esima edizione della classica piemontese. Partenza il 10 ottobre da Agliè e arrivo al Santuario di Oropa (Biella) dopo 183 chilometri. Diventano 19 le formazioni al via con l’aggiunta del Team Ineos di Bernal. Annunciato al via anche il vincitore del Giro d’Italia Carapaz. Diretta su Rai Sport + HD dalle 14.30.

Torino, settembre 2019 – È stata presentata presso la Sala Stampa della Regione Piemonte in Piazza Castello a Torino la 103esima edizione del GranPiemonte NamedSport. La corsa organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Regione Piemonte è in programma giovedì 10 ottobre. Quest’anno torna un percorso adatto agli scalatori con un finale che prevede l’arrivo ai 1142 metri del Santuario di Oropa (Biella) già sede di sei arrivi di tappa del Giro d’Italia. L’ultimo con la vittoria di Tom Dumoulin nel 2017 che poi avrebbe vinto la Corsa Rosa. Saranno 19 le formazioni alla partenza con un WorldTeam in più rispetto a quelle annunciate. Infatti il Team Ineos del vincitore del Tour de France Egan Bernal ha chiesto di partecipare alla corsa con il colombiano al via. Atteso anche Richard Carapaz, vincitore dell’ultimo Giro d’Italia.

IL PERCORSO
La corsa si snoda tra il Canavese e il Biellese. Nella prima parte si presenta articolato e ondulato su strade a volte ristrette (specie negli attraversamenti cittadini) e a volte larghe e rettilinee. Dopo il Rifornimento Fisso (km 102-105) il percorso è praticamente pianeggiante fino a Valdengo dove inizia la salita pedalabile di Nelva attraverso Valle San Nicolao e Bianchette. Discesa veloce su Biella dove inizia la salita finale di Oropa sul percorso “classico” già affrontato in diverse occasioni dal Giro d’Italia.

Ultimi km
Ultimi 11 km in salita da Biella fino al Santuario di Oropa. Prima parte, fino all’abitato di Favaro, con pendenze dolci. Nell’abitato di Favaro, con pavimentazione in porfido, si raggiungono le pendenze massime (attorno al 13%). La salita prosegue con numerose curve e con pendenze attorno al 9% fino all’arrivo su un rettilineo in porfido di 130 m largo 6.5 m.

DICHIARAZIONI
“E’ un onore per la nostra Regione ospitare una competizione sportiva di questo livello, a maggior ragione nel centenario della nascita di Fausto Coppi – affermano il Presidente Alberto Cirio e l’assessore allo Sport della Regione Piemonte Fabrizio Ricca. Occasioni come questa permettono al nostro territorio di farsi conoscere in tutta la sua bellezza e dimostrano che il Piemonte è terra di opportunità per chiunque voglia organizzare eventi in cui l’agonismo ai suoi massimi livelli è di casa. Il ciclismo è molto legato alla nostra Regione e la cornice che ospiterà l’edizione di quest’anno della gara ‘Gran Piemonte’ è estremamente suggestiva e ricca di bellezze naturali e storiche”.

Da sinistra: Paolo Bellino, Amministratore Delegato e Direttore Generale di RCS Sport, Mauro Vegni, Direttore Ciclismo di RCS Sport, l’Assessore allo Sport della Regione Piemonte Fabrizio Ricca, il Sindaco di Biella Claudio Corradino e Marco Succio, Sindaco di Agliè.

Paolo Bellino, Amministratore Delegato e Direttore Generale di RCS Sport, ha dichiarato: “Il rapporto con la Regione Piemonte è ormai consolidato da anni e siamo fiduciosi che continuerà a svilupparsi nel migliore dei modi. Il GranPiemonte è la prima manifestazione internazionale che affrontiamo con la nuova giunta ma siamo certi che ci troveremo in sintonia e troveremo la chiave per organizzare altri grandi eventi sul territorio. La corsa verrà proposta in diretta sulle reti Rai e sarà fruibile anche nei 5 continenti grazie alla distribuzione internazionale delle immagini”. 

Mauro Vegni, Direttore Ciclismo di RCS Sport, ha detto: “Quest’anno, in accordo con la Regione Piemonte, abbiamo deciso di arrivare con la 103esima edizione del GranPiemonte al Santuario di Oropa che già ha ospitato sei arrivi di tappa del Giro d’Italia. L’ultima volta, nel 2017, ci fu la vittoria di Tom Dumoulin che poi quel Giro lo vinse. La scelta di proporre per questa edizione una corsa che prevedesse l’arrivo in salita, a differenza degli ultimi anni, è stata vincente. Infatti – oltre alle 18 squadre che avevamo annunciato due settimane fa – abbiamo ricevuto proprio ieri richiesta di partecipazione da parte del Team Ineos che sarà al via con il vincitore dell’ultimo Tour de France, Bernal. Siamo certi che sarà una corsa molto bella e combattuta in un territorio ricco di cultura, storia e grande sport”.

LE FORMAZIONI AL VIA
19 formazioni: 10 UCI WorldTeams e 9 UCI Professional Continental Teams.

  • AG2R LA MONDIALE
  • ASTANA PRO TEAM
  • BAHRAIN – MERIDA
  • BORA – HANSGROHE
  • EF EDUCATION FIRST
  • MOVISTAR TEAM
  • TEAM DIMENSION DATA
  • TEAM INEOS
  • TEAM KATUSHA ALPECIN
  • UAE TEAM EMIRATES
  • ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC
  • BARDIANI CSF
  • NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM
  • NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’
  • ISRAEL CYCLING ACADEMY
  • GAZPROM – RUSVELO
  • COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS
  • VITAL CONCEPT – B&B HOTELS
  • TEAM ARKEA – SAMSIC

#GranPiemonte

Foto Credit: LaPresse




MOVIE TELLERS NARRAZIONI CINEMATOGRAFICHE 3ª edizione 1 – 31 ottobre 2019

Torna per la 3a edizione la rassegna Movie Tellers – Narrazioni cinematografiche, che continua a crescere coinvolgendo un numero sempre maggiore di sale nella sua rete distributiva local&slow toccando i quattro angoli di una regione, il Piemonte, dalla spiccata vocazione cinematografica.

Movie Tellers è il risultato della somma di intenti a sostegno dell’industria e della filiera cinematografica tutta: dalle produzioni indipendenti ai giovani autori, passando per l’ampio numero di maestranze ed eccellenze che il territorio offre in termini di professionalità e location, fino agli esercenti e, ultimo solo in ordine di fruizione, il pubblico, sia quello alla ricerca di una proposta alternativa che quello geograficamente penalizzato.

Realizzato da Associazione Piemonte Movie, Movie Tellers – Narrazioni cinematografiche si avvale del sostegno di Regione Piemonte e di Film Commission Torino Piemonte, e la partecipazione di Museo Nazionale del Cinema, Torino Film Festival e TorinoFilmLab che in sinergia hanno studiato una programmazione per offrire al pubblico un’esperienza completa di quella che è la produzione cinematografica recente legata alla regione e che spazia tra le diverse forme di quest’arte.

Movie Tellers fa parte del progetto “Piemonte Cinema Network” ed è una delle attività dell’Associazione Piemonte Movie, che dal 2000 promuove la cinematografia piemontese anche attraverso la creazione diuna rete regionale cinematografica permanente, in cui trovano spazio film “a bassa distribuzione”.

Per questo motivo la 3a edizione della rassegna si apre con un evento speciale, che si inserisce perfettamente nel solco del perseguimento di questo obiettivo: domenica 22 settembre ore 21 al Cinema Massimo-MNC si terrà la proiezione del documentario

Scuola in mezzo al Mare

Scuola in mezzo al mare di Gaia Russo Frattasi, vincitore del Premio Distribuzione al 18° gLocal Film festival. Da Torino parte la distribuzione regionale di quest’opera che nei prossimi mesi sarà in programma nei cinema di Asti, Chieri, Cuneo, Cuorgnè, Omegna, Avigliana, Trecate e Candelo, proprio grazie al premio assegnato direttamente da 8 degli esercenti della rete di Movie Tellers.

Dall’1 al 31 ottobre i 12 titoli scelti4 lungometraggi, 4 documentari, 4 cortometraggiarriveranno in 27 città delle 8 province del Piemonte dando vita a una rassegna ricca con 137 proiezioni in 35 appuntamenti e vivace che porta il cinema a diretto contatto con gli spettatori grazie alla presenza in sala di autori, protagonisti e professionisti, pronti a raccontare e raccontarsi. Tra gli ospiti confermati i registiFrancesco Ghiaccio, Fabrizio Galatea, Simone Catania, Anna Kauber, Nicola Bellucci, Daniele Gaglianone, Daniele Nicolosi, Gino Caron e Gabriele Pappalardo; i produttori Francesca Portalupi, Michele Fornasero, Massimo Arvat e Fabio Ferrero; gli interpreti Marco D’Amore, Giulia Barbuto Costa Da Cruz, Alice Manfredi, Margherita De Francesco e Giulia Fiorellino.

La line up di LUNGOMETRAGGI vede due titoli presentati al 36° Torino Film Festival: Il mangiatore di pietre di Nicola Bellucci, tratto dall’omonimo best seller di Davide Longo, è stato girato in parte in Val Varaita (Cuneo) con il sostegno di FCTP e vede al fianco del protagonista Luigi Lo Cascio anche l’attrice moncalierese Elena Radonicich; Drive Me Home prodotto da Indyca, casa di produzione tra le più attive in regione, cofondata dal torinese d’adozione Simone Catania che, con questo film, ha esordito dietro la macchina dirigendo Marco D’Amore e Vinicio Marchioni, due tra gli attori di punta del cinema nazionale.

Un altro caso della recente stagione cinematografica in programma a Movie Tellers è Dolcissime del regista alessandrino Francesco

Dolcissime di Francesco Ghiaccio

Ghiaccio, girato a Torino in svariate location tra Mirafiori Sud, Pozzo Strada e corso San Maurizio e presentato al 48° Giffoni Film Festival. Chiude il quartetto di film lunghi, Tutti pazzi a Tel Aviv di Sameh Zoabi, commedia vincitrice del TorinoFilmLab Audience Design Fund che, dopo l’anteprima al Festival di Venezia nel 2018, è stata distribuita con successo in oltre 10 paesi in tutto il mondo.

I quattro titoli di DOCUMENTARI sono accumunati della presenza di figure femminili, pur portando sullo schermo storie tra loro molto diverse, a dimostrazione di quanto sia ampio lo spettro d’azione del cinema del reale. Butterfly di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, prodotto dalla torinese Indyca Film e vincitore del Globo d’oro 2019, racconta della giovane promessa della boxe Irma, mentre in Dove bisogna stare, presentato al 36° Torino Film Festival, il regista Daniele Gaglianone mostra le vite di quattro donne ai confini e tra queste Elena, che affronta quotidianamente le contraddizioni della Valsusa di oggi. Lo sguardo si sposta verso scenari contaminati dalla fantasia con Sa femina accabadora di Fabrizio Galatea, prodotto dalla torinese Zenit Arti Audiovisive e girato in Sardegna, dove affondano le radici della leggendaria figura della accabadora, donne che fino agli anni ’60 praticavano un’antica forma di eutanasia. Infine, la regista Anna Kauber ne In questo mondo offre uno spaccato intimo delle donne pastore, in un viaggio lungo 1.700 km, con un inevitabile passaggio nel territorio piemontese; film vincitore della sezione “Italiana.doc” al 36° TFF.

La selezione di CORTOMETRAGGI presenta il corto d’animazione candidato ai Nastri d’argento 2019, New Neighbours di Sara Burgio, Andrea Mannino, Giacomo Rinaldi e sviluppato all’interno del Dipartimento di Animazione del Centro Sperimentale di Cinematografia di Torino. Frutto della 1a edizione del laboratorio di Torino Factory, Tempo critico di Gabriele Pappalardo è stato girato a Torino nell’estate 2018 e dopo il successo raccolto allo scorso TFF è arrivato fino allo Short Film Corner del Festival di Cannes.

Si è guadagnato il sostegno di Film Commission Torino Piemonte – Short Film Fund, In principio del torinese Daniele Nicolosi, girato a Cameri (No), che sta partecipando a svariati festival italiani e internazionali; mentre il regista astigiano Gino Caron, che da anni realizza corti indipendenti, sarà in rassegna con La lampara, vincitore del Premio Toret Miglior Cortometraggio al 18° gLocal Film Festival.

Come nella passata edizione, Movie Tellers darà anche un assaggio di uno degli omaggi del prossimo Torino Film Festival (22 – 30 novembre 2019), dedicato allo scrittore torinese e regista MARIO SOLDATI (1906-1999). A vent’anni dalla sua scomparsa, ripercorreremo alcune tappe di quello che è a tutti gli effetti il precursore dei numerosi format che uniscono tv e gastronomia: Viaggio nella valle del Po – Alla ricerca dei cibi genuini.

Un progetto innovativo realizzato tra il ’57 e il ’58, a soli tre anni dalla nascita della Rai, in grado di trattare temi ancora oggi attuali e che possiede un’importante valenza storica e di antropologia culturale, descrivendo i mutamenti delle abitudini alimentari e della produzione del cibo nel nostro paese prima del boom economico. Grazie al patrocinio della Rai e in collaborazione con Rai Teche, Movie Tellers ripropone alcune delle 12 puntate di questo reportage enogastronomico tra genti, usanze, prodotti, ricette e riti di un’Italia rurale ricca di tradizioni culinarie, con la narrazione empatica e familiare di Mario Soldati.

Una visione in abbinamento ideale alle degustazioni dei prodotti locali che da tradizione allietano e arricchiscono le serate di Movie Tellers, grazie alla partnership con Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta e Nova Coop.

In ognuno degli appuntamenti il pubblico potrà assistere alla proiezione di 4 film e intrattenersi con i momenti conviviali degli aperitivi, con un biglietto d’ingresso volutamente accessibile di 7 € (ridotto 4 €).

Altro partner imprescindibile per la concretizzazione della rassegna è Agis-Anec Piemonte e Valle d’Aosta, principale interlocutore per il coinvolgimento degli esercenti più attenti ai propri spettatori e al cinema di qualità, che accolgono una programmazione ricercata e al tempo stesso pensata per un pubblico variegato.

Le 28 SALE CINEMATOGRAFICHE aderenti in tutte le 8 province sono:

5 nei CAPOLUOGHI Alessandria – Cinema Kristalli; Asti – Cinema Pastrone; Cuneo – Cinema Lanteri e Cinema Monviso; Torino – Cinema Massimo; Vercelli – Cinema Italia.
22 nei COMUNI: Alba (Cn) – Cine4 Cityplex; Avigliana (To) – Cinema Fassino; Barge (Cn) – Cinema Comunale; Bra (Cn) – Cinema Vittoria; Candelo (Bi) – Cinema Verdi; Carmagnola (To) – Cinema Elios; Casterlceriolo (Al) – Cinema Macallé; Ceva (Cn) – Cinema Borsi; Chieri (To) – Cinema Splendor; Cuorgné (To) – Cinema Margherita; Dogliani (Cn) – Cinema Multilanghe; Dronero (Cn) – Cinema Iris; Ivrea (To) – Cinema Boaro; Nizza Monferrato (At) – Cinema Sociale; Omegna (Vb) – Cinema Teatro Sociale; Pinerolo (To) – Cinema Ritz; Saluzzo (Cn) – Cinema Magda Olivero; Savigliano (Cn) – Cinema Aurora; Trecate (No) – Teatro Silvio Pellico; Valenza Po (At) – Cineteatro Sociale; Valperga (To) – Cinema Ambra; Villastellone (To) – Cinema Jolly.

Tutti pazzi a Tel Aviv

Si conferma al fianco di Movie Tellers anche Associazione Stampa Subalpina con la partecipazione di alcuni giornalisti delle località in calendario che durante le serate dialogheranno con ospiti e pubblico, e con l’incontro “Comunicare il cinema. I giornalisti, gli uffici stampa, il pubblico” in programma sabato 19 ottobre dalle 10 alle 13 alla Sala il Movie di Film Commission Torino Piemonte (Via Cagliari 40/E, Torino). Nella mattinata interverranno Nino Battaglia (critico cinematografico), Marta Franceschetti (addetta stampa), Carlo Griseri (redattore Cinemaitaliano.info), Gigi Roccati (regista) e Davide Bracco (FCTP – Responsabile partnership istituzionali) per confrontarsi sul cinema come ‘prodotto’ da promuovere e comunicare, secondo diversi approcci e punti di vista, mettendo al centro il fine ultimo e condiviso di raggiungere e fidelizzare il pubblico.

MOVIE TELLERS – NARRAZIONI CINEMATOGRAFICHE

Ideazione e progetto Associazione Piemonte Movie

Comitato scientifico Paolo Manera (FCTP), Davide Bracco (FCTP), Emanuele Baldino (FIP Film Investimenti Piemonte), Emanuela Martini (TFF), Davide Oberto (TFF), Mercedes Fernandez (TFL)

Con il sostegno di Regione Piemonte, Film Commission Torino Piemonte

Con la partecipazione di MNC-Torino Film Festival, MNC-TorinoFilmLab

Con il patrocinio di Rai

In collaborazione con Rai Teche, A.G.I.S.–A.N.E.C. Piemonte e Valle d’Aosta, CSC Centro Sperimentale Cinematografia, Associazione Stampa Subalpina, gLocal Film Festival, Torino Factory, Open Cinema – Progetti innovativi di Audience Engagement, Sìnémàh

Main partner Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta, Nova Coop

Main sponsor O.D.S. Operatori Doppiaggio e Spettacolo, Vermouth Riserva Carlo Alberto e Liquore Salvia & Limone di Compagnia dei Caraibi

Con il patrocinio di Città di Alessandria, Città di Asti, Città di Cuneo, Città di Torino, Città di Vercelli, Città di Alba, Città di Avigliana, Comune di Barge, Città di Bra, Città di Candelo, Città di Carmagnola, Città di Ceva, Città di Chieri, Città di Cuorgnè, Comune di Dogliani, Città di Dronero, Città di Ivrea, Città di Nizza Monferrato, Città di Omegna, Città di Pinerolo, Città di Saluzzo, Città di Savigliano, Città di Trecate, Città di Valenza, Comune di Valperga, Comune di Villastellone

Local Partner Circolo del Cinema Adelio Ferrero (Alessandria), Alessandria Film Festival, Ass. Noix De Kola (Asti), Ass. Il Trabucco (Asti), Merope Onlus (Avigliana), Ass. Le Cinesisters (Avigliana), Ass. Geronimo Carbonò (Ceva), Ass. LaCasaRotta (Bra), Ass. Tra Me (Chieri/Carmagnola), Circolo Culturale Cinematografico Méliès (Cuneo), Collettivo Cromocinque (Cuorgnè/Valperga), Ass. KinoCanavese (Cuorgnè), Ass. Rosse Torri (Ivrea), Cineclub Ivrea, Ass. Culturale Open Art House (Ivrea), Ass. Mastronauta (Omegna), S.O.M.S. Omegna, Cineforum Omegna, Ass. Asilo Bianco (Omegna), Festival Corto e fieno (Omegna), Arci Val Susa e Pinerolo, Circolo Arci Ratatoj (Saluzzo), Cortocircuito – Savigliano Film Festival, Teatro Sociale di Valenza, Accademia di Cultura Nicese “L’Erca” (Nizza Monferrato), Italia Nostra – Sezione di Alba, Anpi Sezione di Villastellone “Antonio Alasia”

Direzione artistica Alessandro Gaido

Segreteria organizzativa Roberta Pozza

Relazioni con i territori Chiara Pellegrini

Relazioni con le scuole Serena Anastasi

Ufficio stampa Letizia Caspani e Mariapaola Gillio

Testi catalogo e comunicazione web Gabriele Diverio

Segreteria amministrativa Elisa Cabula e Alessandra Cavone

Coordinamento catalogo Francesco Rasero

Logistica Dario Cerbone

Progetto grafico e immagine Stefano Scarafia

Stampa Tipografia Alzani, Pinerolo (To)

 

INGRESSO intero 7 €, ridotto 4 €

INFO 011.4270104 – 328.8458281 – segreteria@piemontemovie.comwww.piemontemovie.com

Enrico Liotti




Milano-Torino edizione 100: una corsa un Mi-To

La classica più antica del panorama mondiale (nata nel 1876) taglia lo storico traguardo delle 100 edizioni. Come lo scorso anno si partirà da Magenta per terminare davanti alla Basilica di Superga a Torino dopo 179 chilometri. 

Magenta – Una corsa un Mi-To! La Classica più antica, in programma mercoledì 9 ottobre, spegne 100 candeline. La Milano-Torino NamedSport festeggia questo storico anniversario sullo stesso percorso (partenza da Magenta e arrivo sul Colle di Superga) dello scorso anno e che vide il successo del francese Pinot.

IL PERCORSO
Partenza da Magenta per attraversare nella prima parte su strade pianeggianti, larghe e rettilinee la pianura Padana con una lunga progressione attraverso i territori di Abbiategrasso, Vigevano e la Lomellina fino al Monferrato. Qui il profilo altimetrico della corsa comincia a muoversi con i dolci saliscendi della zona di Casale Monferrato fino alle strade nuovamente larghe e rettilinee che portano al circuito finale.
Dopo San Mauro Torinese si costeggia il Po in Corso Casale per salire alla basilica di Superga una prima volta (si devia 600 m prima dell’arrivo) per poi scendere su Rivodora con una discesa impegnativa che riporta a San Mauro e quindi risalire fino all’arrivo con pendenze anche oltre il 10%. Rifornimento al km 89-92 di corsa

Ultimi km
Ultimi 5 km (che si ripetono due volte salvo i 600 m finali) che da Torino in Corso Casale, dove inizia la salita, portano alla Basilica di Superga. La pendenza media è 9.1% con una punta attorno a metà salita del 14% e lunghi tratti al 10%. A 600 m dall’arrivo svolta a U verso sinistra per affrontare la rampa finale all’8.2% e quindi ultima curva a 50 m dall’arrivo.

LE 21 FORMAZIONI AL VIA
21 formazioni: 16 UCI WorldTeams e 5 UCI Professional Continental Teams.

  • ASTANA PRO TEAM
  • BAHRAIN – MERIDA
  • BORA – HANSGROHE
  • CCC TEAM
  • DECEUNINCK – QUICK-STEP
  • EF EDUCATION FIRST
  • GROUPAMA – FDJ
  • LOTTO SOUDAL
  • MITCHELTON – SCOTT
  • MOVISTAR TEAM
  • TEAM DIMENSION DATA
  • TEAM INEOS
  • TEAM KATUSHA ALPECIN
  • TEAM SUNWEB
  • TREK – SEGAFREDO
  • UAE TEAM EMIRATES
  • ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC
  • BARDIANI CSF
  • NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM
  • NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’
  • TEAM ARKEA – SAMSIC

da sinistra: L’Assessore allo Sport del Comune di Magenta, Luca Aloi, Stefano Allocchio, Direttore di Corsa di RCS Sport, il Sindaco di Magenta, Chiara Calati e Simone Gelli, Vice Sindaco di Magenta.

DICHIARAZIONI

Il Sindaco di Magenta, Chiara Calati ha dichiarato: “È Con grande orgoglio che Magenta si aggiudica quest’anno la centesima edizione della Milano-Torino, dopo aver ospitato la grande “ classica delle classiche” l’anno scorso. La presenza in Città di un evento sportivo così significativo a livello nazionale e internazionale rispecchia appieno la volontà di sottolineare le potenzialità di Magenta come Città attrattiva per l’intero territorio. Continua il posizionamento da noi fortemente voluto verso una Città dinamica in grado di farsi ricordare.
Sentire i grandi nomi che sfileranno nelle nostre strade è una grande emozione, nonché un vanto per un’area che fa del ciclismo la sua passione anche a livello amatoriale lungo gli assi del Naviglio Grande e nel verde del Parco Ticino.
Siamo certi che la cittadinanza parteciperà nella sua totalità con grande calore ed entusiasmo”.

Stefano Allocchio, Direttore di Corsa di RCS Sport, ha sottolineato come: “Sono poche le gare che nel panorama mondiale possono vantare di aver tagliato il traguardo delle 100 edizioni. Questa è la classica più antica, di livello internazionale, che anche negli ultimi anni ha visto nel suo albo d’oro inserirsi nomi di corridori di primissimo piano. Ripartiamo da Magenta, città di cultura e tradizione ciclistica che ha sposato e creduto in questo progetto. L’arrivo sarà sotto la Basilica di Superga, luogo consacrato allo sport, e sono certo che vincerà un grande campione”.

“Lo sport si conferma uno dei perni che fa vivere la Città, non solo dal punto di vista agonistico ludico motorio ma anche come stimolo a tutte le realtà locali che concorrono continuamente a rendere attiva la nostra comunità. Penso alle associazioni, agli studenti ai commercianti ma anche a tutte quelle fasce di popolazione che con questi grandi eventi prendono coscienza di quanto sia importante collaborare tutti per accogliere squadre e atleti di caratura internazionale donando a Magenta l’immagine di una Città aperta e che raccoglie le sfide, vincendole”, ha dichiarato l’ Assessore allo Sport del Comune di Magenta, Luca Aloi.

#MilanoTorino
Foto Credit: LaPresse



Proseguono gli appuntamenti di agosto ai Musei Reali TORINO

Gli appuntamenti dei prossimi giorni con i Musei Reali di Torino:

– sabato 24 agosto, apertura serale straordinaria dalle 19.30 alle 23.30 (biglietteria 18.30-22.30) con tariffa d’ingresso a € 10 e, in aggiunta, percorsi guidati al Secondo Piano di Palazzo Reale, a cura di CoopCulture;
– domenica 25 agosto, apertura straordinaria del Secondo Piano di Palazzo Reale (in orario 10-14 e 15-19) compresa nell’abituale tariffa d’ingresso;

 domenica 25 agosto, alle 16.30 attività per famiglie Il cielo nelle stanze del re: tutti con il naso all’insù, per scoprire le figure che popolano i cieli dipinti nei soffitti di Palazzo Reale. Vi sono quelle che rappresentano il giorno e la notte, l’arcobaleno e l’aurora… Dopo aver imparato a riconoscerle, grandi e piccoli potranno a loro volta impersonare il sole, la luna o le stelle, sfilando con il volto truccato nella galleria del re. Attività consigliata per bambini dai 4 agli 11 anni. Prenotazione obbligatoria al numero: 011 19560449. Costo: € 5 a bambino, con ingresso gratuito per sé e per un adulto che lo accompagna.

Nelle Sale Chiablese prosegue fino al 3 novembre la mostra I mondi di Riccardo Gualino collezionista e imprenditore.

k




Musei Reali Torino aperti a Ferragosto

Ferragosto in città? Giovedì 15 agosto e per tutto il ponte regolare apertura con i consueti orari i Musei Reali attendono torinesi e turisti! Inoltre, come ogni giovedì dalle 17 alle 19, i Musei sono visitabili gratuitamente, grazie all’iniziativa Happy hour (chiusura biglietteria ore 18).

Alle 21, nell’ambito della rassegna Cinema a Palazzo, spazio alla settima musa con il film The Italian Job (G.B. 1969, regia di P. Collison, con Michael Caine, Noël Coward, Benny Hill, Raf Vallone). Il biglietto intero degli spettacoli vale per un ingresso ridotto ai Musei Reali, mentre con quello dei Musei e delle mostre, si ha diritto alla riduzione a € 4 sull’ingresso ai film.

Nelle Sale Chiablese prosegue fino al 3 novembre la mostra I mondi di Riccardo Gualino collezionista e imprenditore, che riunisce per la prima volta in modo esteso i due principali nuclei della collezione del noto mecenate, con opere conservate alla Galleria Sabauda di Torino e alla Banca d’Italia di Roma, insieme a dipinti, sculture, arredi e fotografie provenienti da musei e istituzioni torinesi e nazionali, raccolte private e archivi, fra i quali l’Archivio Centrale dello Stato.

In occasione dell’estate continuano le aperture speciali:
 sabato 10 e 24 agosto, apertura serale straordinaria dalle 19.30 alle 23.30 (biglietteria 18.30-22.30) con tariffa d’ingresso a € 10 e, in aggiunta, percorsi guidati al Secondo Piano di Palazzo Reale, a cura di CoopCulture;
– domenica 11 e 25 agosto, il biglietto vale doppio: apertura straordinaria del Secondo Piano di Palazzo Reale (in orario 10-14 e 15-19) compresa nell’abituale tariffa d’ingresso.

Attività per famiglie:
– domenica 11 agosto ore 16.30, Dipingere la natura, tra mito e realtà: una visita per scoprire i volti della natura nei capolavori della Galleria Sabauda. Dalle raffigurazioni mitologiche degli elementi e dei fiumi, alle rappresentazioni realistiche delle stagioni e dei fenomeni atmosferici, vedremo come cambia nel tempo lo sguardo dell’artista sul mondo che ci circonda. Percorso guidato gratuito con il biglietto d’ingresso, consigliato dai 7 anni.
– domenica 25 agosto ore 16.30, Il cielo nelle stanze del re: tutti con il naso all’insù, per scoprire le figure che popolano i cieli dipinti nei soffitti di Palazzo Reale. Vi sono quelle che rappresentano il giorno e la notte, l’arcobaleno e l’aurora… Dopo aver imparato a riconoscerle, grandi e piccoli potranno a loro volta impersonare il sole, la luna o le stelle, sfilando con il volto truccato nella galleria del re. Attività consigliata per bambini dai 4 agli 11 anni. Prenotazione obbligatoria al numero: 011 19560449. Costo: € 5 a bambino, con ingresso gratuito per sé e per un adulto che lo accompagna.

Info: www.museireali.beniculturali.it
Info e ticket on line: www.coopculture.it

 

MUSEI REALI TORINO

www.museireali.beniculturali.it

Orari

Musei Reali sono aperti dal martedì alla domenica dalle 8,30 alle 19

Ore 8,30: apertura biglietteria, Corte d’onore di Palazzo Reale, Giardini

Ore 9: apertura Palazzo Reale e Armeria, Galleria Sabauda, Museo di Antichità

Palazzo Reale (Cappella della Sindone, Armeria e Giardini compresi) è aperto anche il lunedì dalle 10 alle 19.

La Biblioteca Reale è aperta da lunedì a venerdì dalle 8 alle 19, sabato dalle 8 alle 14.

La Sala di lettura è aperta da lunedì a mercoledì dalle 8,15 alle 18,45, da giovedì a sabato dalle 8,15 alle 13,45.

Chiusa dal 12 al 18 agosto per un intervento di manutenzione straordinaria.

Biglietti Musei Reali Torino

Intero Euro 12 / lunedì Euro 10

Ridotto Euro 2 (ragazzi dai 18 ai 25 anni).

Gratuito per i minori 18 anni / insegnanti con scolaresche / guide turistiche / personale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali / membri ICOM / disabili e accompagnatori / possessori dell’Abbonamento Musei, della Torino+Piemonte Card e della Royal Card.

L’ingresso per i visitatori over 65 è previsto secondo le tariffe ordinarie.

Mostra I mondi Riccardo Gualino collezionista e imprenditore (fino al 3 novembre 2019)
Lunedì 13 – 19
Martedì – domenica 10 – 19
La biglietteria chiude un’ora prima.
Biglietto intero: 12 Euro
Ridotto: 10 Euro

Ingresso e orario biglietteria

presso Palazzo Reale, Piazzetta Reale 1 dalle ore 8,30 fino alle ore 18.

Informazioni

+39 011 5211106 – e-mail: mr-to@beniculturali.it




Dal 12 al 20 ottobre 2019 torna il Festival dell’Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese(TO)

In quanti modi viviamo il tempo? Quello del cambiamento climatico, quello delle attese, della comicità, delle scoperte, della musica, tempo che scorre e tempo che non passa mai… una sola parola per moltissimi significati che troviamo nella vita di ogni giorno.

Ed è per questo che Tempo al tempo è il titolo scelto per la settima edizione del Festival dell’Innovazione e della Scienza che si terrà a Settimo Torinese (TO) dal 12 al 20 ottobre 2019 e che, come ormai da alcuni anni, sconfina nei comuni limitrofi coinvolgendo il territorio circostante.

Attraverso workshop, conferenze e laboratori si parlerà del nostro rapporto quotidiano con il tempo, tema affrontato anche dagli ospiti della rassegna che aiuteranno il pubblico a comprendere in maniera coinvolgente e divertente i temi di carattere scientifico e non solo, anche coinvolgendo le scuole, le industrie e le start-up.

I nomi dei protagonisti, personaggi di primo piano nel panorama nazionale e non solo, saranno rivelati nelle prossime settimane.

Il Festival dell’Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese

Il Festival, caso più unico che raro in Italia, è organizzato grazie al contributo degli sponsor privati ed è interamente realizzato dal Comune di Settimo attraverso la Fondazione ECM (Esperienze di Cultura Metropolitana).

Nato nel 2013 a Settimo Torinese, l’appuntamento ha saputo guadagnarsi negli anni attenzione e credibilità diventando oggi uno dei festival a tema scientifico più seguiti in ambito nazionale.

La genesi a Settimo non è casuale: si tratta di una città che fa dell’innovazione il suo punto forte, grazie alle presenza sul territorio di importanti aziende in campo tecnologico e innovativo e ad un’efficace cooperazione pubblico-privato, il Festival ha l’obiettivo di raggiungere un pubblico trasversale, dagli appassionati di temi scientifici alle famiglie di curiosi, attratti da un programma vario e divertente; dalle imprese innovative all’editoria.

Partendo dall’innovazione il Festival pone tra gli obiettivi principali quello di essere un momento di contaminazione tra arti diverse: pittura, teatro, musica, affinché diventi sempre più una rassegna trasversale che sappia coniugare le nicchie dell’innovazione con l’interesse del grande pubblico.

 

http://www.festivaldellinnovazione.settimo-torinese.it