mercoledì , 1 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » XVII EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE ONDE MEDITERRANEE

XVII EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE ONDE MEDITERRANEE

image_pdfimage_print

Onde Mediterranee è un concept festival, costruito attorno ad un’idea precisa e forte:il Mediterraneo, ieri come oggi crocevia di culture e civiltà, visto dal suo “Capo Nord”.

Gli strumenti di interazione e condivisione sono i linguaggi della musica e delle arti… un moto ondoso di conoscenze, in costante evoluzione. Il Festival è un importante e consolidato contenitore di spettacoli, idee, incontri e momenti di confronto. Il focus di questa edizione, oltre al temi più che mai attuali e drammatici dell’accoglienza, è puntato sulla cultura dell’ecosostenibilità, per stimolare la sensibilità nei confronti di un modo di vivere “lento” e sopportabile per l’ambiente, con una grande attenzione alle possibilità di sviluppo di un turismo culturale ed ambientale.

onde musica

12-27 luglio 2014

Tre gli appuntamenti-clou della diciassettesima edizione di Onde Mediterranee, il concerto-evento dei Negramaro, che suoneranno il 15 luglio a nella Piazza Grande di Palmanova, in una tappa del tour “Un amore così grande 2014”, che li vedrà impegnati in dieci concerti a ripercorrere i successi raccolti in “Una Storia Semplice”, l’album che celebra il primo decennale della loro carriera; ma ci sarà anche quello dei Nomadi a Cervignano del Friuli il 23 luglio e quello di Elisa, sabato 26 luglio, sulla spiaggia di Marina Julia.  üCon grande soddisfazione, l’Associazione Culturale Onde Mediterranee, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Palmanova e Azalea Promotion, ospitano dunque l’unica tappa regionale del tour della band salentina guidata da Giuliano Sangiorgi, a sette anni dall’ultimo passaggio in FVG.ü “Aspettando Elisa”, è il titolo della serata che animerà la centrale Via Roma a Monfalcone sabato  12 luglio, realizzata in collaborazione con gli esercenti locali: una festa di musica dal vivo, con band della regione e divertimento che si protrarrà  fino a tarda sera!  üIl Parco Europa Unita di Cervignano del Friuli, ospiterà mercoledì 23 luglio I NOMADI, il gruppo più longevo del panorama musicale italiano, con ben cinquant’anni di palcoscenico sulle spalle.Fondata nel 1963 da Beppe Carletti e Augusto Daolio, la band emiliana è in continuo mutamento; nel 2012 è infatti entrato a far parte della formazione il nuovo cantante, Cristiano Turato.”Il Popolo Nomade” è il settimo componente del gruppo, con 150 fan club sparsi in tutta Italia e migliaia di fan in ogni angolo della penisola.  La cultura dell’accoglienza è sempre  stata territorio di ricerca e approfondimento da parte di Onde Mediterranee ed è proprio a questa sentita tematica che la direzione artistica ha voluto dedicare una serata del festival.

Il 24 luglio, in collaborazione con il Comune di Gradisca d’Isonzo e l’Assessorato  alla Cooperazione Sociale della Provincia di Gorizia, Onde porta un concerto all’interno del CARA, (Centro di Accoglienza Richiedenti Asilo) aperto nell’estate del 2008 negli spazi di una caserma militare dismessa, ad un paio di chilometri dal centro abitato. Luogo spesso al centro di tensioni e sofferenze per i suoi “ospiti”, per una volta sarà spazio aperto a tutti per una serata di festa musicale tra migranti e cittadini locali, in un’auspicata atmosfera di amicizia.Sarà il pianista Claudio Cojaniz, con il suo nuovo sestetto che proporrà Hispanish & Blues Songs, ad inaugurare questo nuovo percorso di musica al quale assisteranno  gli ospiti del CARA e chiunque voglia partecipare, tra canzoni spagnole, musiche dell’Africa e della penisola iberica, filtrate dalle danze cubane ed in chiave interpretativa jazz.  üLa spiaggia di Marina Julia, a Monfalcone, sarà lo scenario perfetto della grande festa mediterranea, che avrà inizio venerdì 25 luglio. Arte di strada, tanti concerti, animazione per bambini, spazi dedicati allo sport, sapori e colori…

Ad aprire la kermesse sarà Andrea Rivera, l’artista dei citofoni, attore e cantautore, che indaga nuove forme di comunicazione basata sulle tecniche degli artisti di strada e del teatro canzone. Rivera, vincitore anche del Premio De Andrè, ha da poco pubblicato un cd “Verranno giorni migliori”, che presenterà a Monfalcone contestualmente al video “Monfalcone al citofono”. I monfalconesi sono avvertiti! Subito dopo Andrea Rivera, sempre il 25, salirà sul palco di Marina Julia la Rino Gaetano Band, uno spettacolo memorial dal vivo, che ripercorre le tappe più importanti della breve ma intensa carriera di un personaggio ormai entrato nel mito. La Rino Gaetano Band, gestita scrupolosamente dalla sorella del cantautore Anna, riporta  sulle scene alcuni dei brani più significativi del repertorio di questo artista “fuori dagli schemi” e più attuale che mai.La serata di sabato 26 luglio, segnerà la rentrée della cittadina più illustre di Monfalcone, Elisa. Elisa©fabio-lovino_bTutta la città si stringerà attorno alla “sua” cantante in questa tappa del tour estivo “Elisa Live” e Onde Mediterranee, che nel 1998 ospitò, sempre nella spiaggia di Marina Julia, una data del suo primo tour (Pipes&Flowers), desidera omaggiarla prendendo a prestito il titolo di una sua famosa canzone, “Happiness is Home”, inserita nel bellissimo album “Asile’s world” del 2000… perché la felicità è a casa… Elisa ha da poco conquistato il doppio disco di platino con il singolo “L’anima vola”, title track dell’ultimo album di inediti della cantautrice e a Marina Julia si esibiranno assieme a lei due ospiti speciali: l’eclettico pianista e cantante Raphael Gualazzi e Andrea Nardinocchi. Oltre al concerto, sono previste iniziative che vedranno coinvolto il Fun Club ufficiale della cantante, che allestirà, assieme a Onde Mediterranee, una piccola ma significativa mostra di memorabilia, a ripercorrere con immagini, testi, fanzine e documenti, la strada verso il successo che ha portato Elisa, partita da Monfalcone, a diventare una star conosciuta in tutto il mondo.Opening act del concerto, ben tre band, su un palcoscenico apposito: i monfalconesi Fluo, che propongono una new wave venata di elettronica, di chiara ispirazione 80’s, ma con arrangiamenti e soluzioni di sapore contemporaneo, i Playa Desnuda, gruppo musicale molto conosciuto in tutto il nord-est, con un consolidato bagaglio di decine e decine di concerti all’anno ed un numeroso e affezionato fan club, e i The Morning, una rock-band che nel 2013 ha accompagnato il cantante statunitense Eric Martin nel suo tour in Europa e, sempre nello stesso anno, ha aperto il concerto degli Skid Row a Udine.  Dalla collaborazione con FIAB BisiachInbici , nasce ON’DE BIKE. AL concerto di Elisa in bicicletta, la proposta di un percorso ciclistico ad hoc per recarsi al concerto divertendosi, nel rispetto dell’ambiente e godendo delle bellezze naturali del proprio territorio.  I ciclisti, dopo un percorso ben strutturato attraverso le più belle piste ciclabili tra Monfalcone e Staranzano, arriveranno alla Riserva Naturale dell’Isola della Verranno_Giorni_Migliori-COVERCona, dove potranno visitare la mostra fotografica “La Cona. L’Isola che non c’é”. L’esposizione sarà il risultato di un contest che vedrà premiato lo scatto  meno consueto, per scoprire  scorci mai visti della splendida oasi faunistica. Il fotografo che riuscirà a fissare l’attimo più particolare riceverà un buono-viaggio, messo a disposizione da Swami Viaggi di Monfalcone. Verso l’imbrunire, i cicloamatori arriveranno a Marina Julia dove troveranno un parcheggio custodito gratuito, attiguo all’area dell’evento e un’area riservata nella zona del concerto. L’Azienda Provinciale Trasporti di Gorizia, da sempre al fianco di Onde Mediterranee, istituirà alcune navette, con diversi punti di raccolta, che faranno la spola dal centro di Monfalcone a Marina Julia. La “Happiness is Home” night proseguirà con una grande festa sulla spiaggia, con dj set fino a tarda notte.  Domenica 27 luglio, l’ultimo giorno della kermesse litoranea, il programma prevede,  a partire dale prime ore del pomeriggio, una serie di attività ber i bambini e le famiglie e alcune performance site specific dedicate al mondo delle tavole: windsurf, kitesurf e SUP, in collaborazione con l’associazione WindSurfing Marina Julia e BrokenBones di Monfalcone.  In serata, dalle 19.30, i tamburi africani scandiranno, in un coinvolgente Circle Drum, il tempo della danza, incendiando la spiaggia con il ritmo e coinvolgendo tutto il pubblico nella danza collettiva. A seguire, la performance di una delle band più interessanti della scena musicale internazionale, i Balkan Beat Box. Emersi dalla scena musicale underground newyorkese nel 2005 con il loro primo ed omonimo album, in cui hanno presentato per la prima volta al mondo il loro scoppiettante mashup di sonorità multikulti, il trio ha creato un sound completamente nuovo, “neo-mediterraneo”, miscelando in parti uguali la tradizione balcanico-mediterranea, l’intensità del punk, la raffinatezza dell’elettronica, la disciplina del jazz e la spavalderia dell’hip-hop.

La lunga notte mediterranea continuerà con il DJ set di Roberto Ranghieri.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top