venerdì , 17 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » Viva i Fumetti! Viva l’Animazione! Živel strip! Živela Animacija! Saša Kerkos e Davide Toffolo Trieste, Studio Tommaseo 14 – 21 marzo 2016
Viva i Fumetti! Viva l’Animazione!  Živel strip! Živela Animacija!  Saša Kerkos e Davide Toffolo Trieste, Studio Tommaseo 14 – 21 marzo 2016

Viva i Fumetti! Viva l’Animazione! Živel strip! Živela Animacija! Saša Kerkos e Davide Toffolo Trieste, Studio Tommaseo 14 – 21 marzo 2016

image_pdfimage_print

 

Anche quest’anno Trieste Contemporanea dedica un evento speciale alla manifestazione Viva i Fumetti! Viva l’Animazione! che, dopo l’appuntamento con Renato Calligaro nel marzo 2015, ritorna allo Studio Tommaseo con Saša Kerkos e Davide Toffolo.
Le opere in mostra presentano al pubblico i due personaggi Kurent e Omero, creati dai due autori slovena e italiano e proposti come punto di partenza tematico ai giovani partecipanti al concorso rivolto agli studenti delle scuole della Regione Friuli Venezia Giulia e della Slovenia.
L’occasione nasce dalle pubblicazioni di due libri a fumetti,”Le bugie di Omero” di Davide Toffolo (Viva Comix, 2016) e “Kurentove dnevne refleksije” (Riflessioni quotidiane di Kurent) di Saša Kerkos (Stripburger, 2016).

“Le bugie di Omero” è il titolo del libro dell’artista e musicista pordenonese Davide Toffolo che ha come protagonista un barbone affamato, che, nella tradizione del fumetto più popolare, si presenta caricaturalmente rappresentato da un grosso cane randagio. Così come il bambino, Marco, che gli porta del cibo in cambio delle storie a forma di fantomatiche bugie, nello stile delle rocambolesche “Avventure del barone di Münchhausen” di Rudolf Erich Raspe.
Le storie erano originariamente state pubblicate tra il 1997 e il 1998 nell’inserto de “L’Unità”, “Atinù”, rivolto a un pubblico di bambini. lo stile di Toffolo è sempre riconoscibile, per l’umorismo grafico con cui interpreta questo suo personaggio, che ha avuto una sua versione più adulta negli episodi “Animali”, comparsi nella rivista “Comic Art”, nel 1993 e raccolti nel libro omonimo, pubblicato dalla Kappa Edizioni, nel 1997.

Il lavoro dell’autrice slovena Saša Kerkos, è indubbiamente più grafico e con un taglio decisamente illustrativo. L’autrice, attiva nel campo editoriale e ideatrice e fondatrice della Biennale grafica Indipendente di Ljubljana, presenta una versione contemporanea di uno dei personaggi della mitologia tradizionale slovena: il Kurent. Lo fa con un segno appuntito e lanciando frecciate sulla attuale politica del suo paese. Stripburger ha pubblicato in occasione della mostra il libro “Kurentove dnevne refleksije” (Riflessioni quotidiane di Kurent) in cui si propongono le osservazioni dell’autrice con una traduzione inglese, in una versione grafica originale della edizione a fumetti.

Il concorso “Viva i Fumetti! Viva l’Animazione! Živel strip! Živela Animacija!” giunto alla 16° edizione, e le iniziative attinenti, “Il Piccolo Festival dell’Animazione”, le mostre dedicate agli autori e ai partecipanti sono organizzati in partnerariato dalle Associazioni Stripburger di Ljubljana a Viva Comix di Pordenone.
La mostra, curata dall’associazione Viva Comix, inaugura lunedì 14 marzo alle 18 allo Studio Tommaseo di Trieste in via del Monte 2/1 e resterà aperta fino al 21 marzo, visitabile dal lunedì al sabato, dalle 17 alle 20.

 

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top