1

Videogiochi: un mondo da scoprire. 19-30 aprile 2016 I.S.I.S. A. Malignani Udine

Martedì 19 aprile alle 16.00 si inaugura la mostra “Console e piattaforme per il videogioco” e un programma di approfondimento del mondo dei videogiochi organizzati dalla sezione di Informatica e Telecomunicazioni dell’Istituto Malignani di Udine.

imageL’evento sarà introdotto agli studenti, alle 9.00 in aula magna, dal seminario “Le regole di progettazione di un videogioco”. Il prof. PierLuca Lanzi, docente al Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano, affronterà il tema dei meccanismi logici che sono il cuore dei videogiochi, compresi quelli che determinano la dipendenza che il “free to play” induce nell’utilizzatore. Dimostrerà come giochi apparentemente assai diversi fra loro in realtà inducano a medesimi meccanismi di reazione.

Dalle 14.00 alle 18.00 il prof. PierLuca Lanzi con il dott. Marco Tarondo di Udine, esperto dell’argomento, terranno un workshop di progettazione di videogiochi e di realtà virtuale, dedicato agli studenti del triennio ITI Telecomunicazioni, Elettronica, Elettrotecnica e Automazione e agli studenti del triennio del Liceo Scienze Applicate, ma aperto a tutti coloro che vorranno iscriversi. Vi si svilupperanno conoscenze di programmazione specifiche, interazioni con la grafica, simulazione della fisica, collisioni, eventi, suoni e tutto ciò che coinvolge la struttura del prodotto “gioco”. La piattaforma utilizzata sarà Unity , che permette le visualizzazioni architettoniche e le animazioni 3D in tempo reale.

PAOLO G. DE MAIO © 2011 ALL RIGHTS RESERVED

PAOLO G. DE MAIO
© 2011
ALL RIGHTS RESERVED

La mostra esplora il settore del gioco elettronico a partire dai primi anni Settanta fino alla metà degli anni Ottanta e correda il seminario del mattino ed il workshop del pomeriggio.

La mostra “Console e piattaforme per il videogioco” è curata da Luca Papinutti, del gruppo HCKRETRO di Pozzecco, collezionista, retro conservatore di sistemi elettronici e appassionato di vecchi videogiochi che metterà a disposizione dei visitatori la sua collezione, tra cui esemplari di Magnavox Odyssey, VCS2600, Fairchild Channel F, Home Pong, Atari 400, NES, Intellivision, C64, Coleco Vision. Ad affiancare il curatore sarà Claudio Di Fonzo, già responsabile del Museo dell’Informatica, che ha sede stabile presso il Malignani. La visita guidata alla mostra sarà curata dagli studenti e dalle studentesse del corso di Informatica e Telecomunicazioni