venerdì , 17 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » VICINO/LONTANO, SABATO 7 MAGGIO A UDINE LA GRANDE SERATA DEL PREMIO TERZANI
VICINO/LONTANO, SABATO 7 MAGGIO A UDINE LA GRANDE SERATA DEL PREMIO TERZANI
SABA ANLANA

VICINO/LONTANO, SABATO 7 MAGGIO A UDINE LA GRANDE SERATA DEL PREMIO TERZANI

image_pdfimage_print

UDINE – E’ arrivata la grande serata dedicata al Premio letterario internazionale Tiziano Terzani 2016: lo scrittore argentino Martín Caparrós, autore del saggio inchiesta La fame (Einaudi) ha attraversato India, Bangladesh, Niger, Kenya, Sudan, Madagascar, Argentina, Stati Uniti, Spagna. Ha incontrato persone che, per diverse ragioni – siccità, povertà estrema, guerre, emarginazione – soffrono la fame. Il libro vincitore del Premio Terzani 2016 è fatto di queste storie. All’inchiesta di Caparròs, scomoda ma necessaria, è dedicata la serata-evento di sabato 7 maggio, da sempre cuore del festival vicino/lontano di Udine che si chiuderà domenica 8 maggio.  Martín Caparrós sarà premiato da Angela Terzani, presidente della giuria, e dal sindaco di Udine Furio Honsell. A intervistarlo sulle  questioni sollevate nella sua indagine sarà la scrittrice e giornalista Loredana Lipperini, tra le voci più apprezzate di Fahrenheit su Rai3. Ospite della serata la cantante italo-somala Saba Anglana, accompagnata dall’Atma Mundi Ensemble: Zoran Majstorovic alle chitarre e all’oud, Simone Serafini al basso elettrico e al contrabbasso, Borko Rupena alle batteria e alle percussioni.  Saba Anglana ha debuttato con Jidka, The Line (2008) per l’etichetta inglese World Music Network. Il suo ultimo lavoro discografico Ye Katama Hod (La pancia della città) parla di storie di emarginazione metropolitana è stato accolto da un successo internazionale di pubblico e critica. Brevi passi del libro vincitore del Premio Terzani saranno letti dall’attrice Aida Talliente che da anni raccoglie, in diverse parti del mondo, storie che non hanno voce, sconosciute o dimenticate, portandole poi nei suoi spettacoli e facendole diventare memoria e racconto di senso. Condurrà la serata – per la regia di Gianni Cianchi –  Claudio de Maglio, direttore della Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe. I biglietti, gratuiti, sono ritirabili per un massimo di 2 a persona, presso l’infopoint vicino/lontano in Largo Ospedale Vecchio, di fronte alla chiesa di San Francesco (fino alle 14 di sabato 7 maggio).La terza giornata di vicino/lontano schiera un parterre di grandi ospiti. il presidente di Medici Senza Frontiere Italia Loris De Filippi, sarà alle 16, nell’Ex Chiesa di San Francesco, con il giornalista e inviato Valerio Cataldi, con il demografo Gianpiero Dalla Zuanna, la direttrice del Servizio Centrale dello SPRAR Daniela Di Capua e la giornalista Eva Giovannini, inviata di Ballarò, per parlare di come in un’Europa che si voleva senza confini, la paura o l’egoismo abbiano ricominciato a marcare lo spazio di un dentro e di un fuori.Philippe Van Parijs, uno dei maggiori sostenitori della proposta di introduzione di un reddito minimo universale, sarà in dialogo con la giornalista Roberta Carlini alle 18, sempre in San Francesco, sul tema “Reddito di cittadinanza. Un’utopia per i nostri tempi?”. Lo storico Guido Crainz sarà alle 18 alla Libreria Tarantola per presentare il suo ultimo saggio, “Storia della Repubblica, l’Italia dalla Liberazione a oggi”, con Giampaolo Borghello, mentre la scrittrice italo-somala Igiaba Scego sarà alle 18 all’inaugurazione della Biblioteca dell’Africa per parlare con Davide Zoletto  del suo  “Adua”.

Sul fenomeno della propaganda di Isis sarà il filosofo del linguaggio Bruno Ballardini a dialogare con il sociologo Nicola Strizzolo, alle 17.30 a Casa Cavazzini, per l’appuntamento “ISIS® Il marketing dell’Apocalisse”.

Altro tema ricorrente nella giornata, il gioco: quello che diventa dipendenza in età adolescenziale sarà al centro dell’incontro, alle 10 all’Oratorio del Cristo, “Il gioco della bottiglia. Alcol e adolescenti” con la giornalista Alessandra Di Pietro, lo psichiatra Gianni Canzian e la sociologaErica Barbiani. Alla stessa ora, ma a Casa Cavazzini, la lectio magistralis del filosofo Pier Aldo Rovatti, dal titolo “Mettersi in gioco”, elemento chiave di una società caratterizzata dall’idea (o dall’ideologia?) della competizione.Alle 11.30, sempre a Casa Cavazzini, gli scrittori Marcello Fois e Alberto Garlini animeranno un dialogo su “Scrittura creativa: il soggetto in gioco” per riflettere su come il fatto stesso di scrivere una storia costringa il soggetto che scrive a mettersi in gioco.

La partecipazione agli eventi in programma è aperta a tutti. Info www.vicinolontano.it – twitter @vicinolontano – fb www.facebook.com/Vicinolontano-73607909886/?fref=ts

About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top