1

Vampiri allo specchio: la compagnia ‘Ndescenze presenta un Dracula dal doppio volto

Udine – Auditorium Bellavitis (Viale XXV Aprile) – 9 novembre 2014. Il Conte Dracula si concede per un nuovo appuntamento – domenica pomeriggio alle 17 – in “Vampiri allo specchio”, il travolgente spettacolo ideato e realizzato dalla compagnia teatrale udinese ‘Ndescenze in collaborazione con l’Associazione Espressione Est – Circolo di Studi Artistici e Sociali.

La rappresentazione è parte della rassegna Teatro d’Autunno 2014 – organizzata dall’Assessorato al Decentramento del Comune di Udine – e si presenta come una messinscena ricca di sorprese, divertente e romantica, in cui più stili diversi si mescolano fra loro e in cui trovano eco le più coinvolgenti rappresentazioni del Vampiro della Transilvania.

L’ambiente in cui lo spettacolo ci cala sembra, in effetti, tagliato su misura per consentire la migliore espressione delle potenzialità del gruppo ‘Ndescenze.

La Compagnia, nata a Udine (a ridosso del 2000) come gruppo autogestito – caratterizzato dalla ricerca di testi e generi sempre diversi – ed oggi supportata dal Dopolavoro Ferroviario di Udine (DLF Udine), attualmente collabora alla realizzazione delle attività ricreative del Circolo Arci Nuovi Orizzonti dei Rizzi e da anni affianca alla più rassicurante messa in scena della prosa, la sempre coinvolgente imprevedibilità della sperimentazione e dell’improvvisazione.

“Vampiri allo specchio” – come confermato anche da Arianna Romano, presidente di Espressione Est – è uno spettacolo dal doppio volto, composto da una prima parte in cui un’atmosfera poetica ed evocativa ricalca le orme della leggendaria storia narrata nel film del 1992 “Dracula” (prodotto e diretto da Francis Ford Coppola, e ispirato al romanzo di Bram Stoker) tinteggiandola di spunti tratti dal musical “Dracula Opera Rock” del gruppo rock italiano Premiata Forneria Marconi (PFM); e da una seconda parte caratterizzata dal ritmo veloce tipico della commedia, preso a prestito – questa volta – dal film del 1967 “Per favore, non mordermi sul collo!” di Roman Polanski, una delle più esilaranti parodie sulla figura del vampiro, condita con suggestioni provenienti dal musical “Tanz Der Vampire” del 1997.

Lo spettacolo è ad ingresso gratuito, la capienza della sala si aggira intorno ai duecento posti.

Ulteriori informazioni e dettagli sulla rappresentazione sono disponibili all’indirizzo www.ndescenze.altervista.org

 

Ilaria Pingue