domenica , 17 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Arte e mostre » Una serie di dimostrazioni pratiche sabato 9 dalle 15 alle 18 UN TUFFO NEL MEDIOEVO CON L’ASSOCIAZIONE “SCRIPTORIUM FOROIULIENSE” DI RAGOGNA

Una serie di dimostrazioni pratiche sabato 9 dalle 15 alle 18 UN TUFFO NEL MEDIOEVO CON L’ASSOCIAZIONE “SCRIPTORIUM FOROIULIENSE” DI RAGOGNA

image_pdfimage_print

Gorizia, 5 maggio 2015 – Proseguono gli eventi collaterali alla mostra “Dalla penna d’oca alla macchina da scrivere. Guglielmo Coronini e la bella scrittura”, promossa dalla Fondazione Coronini-Cronberg nella storica dimora goriziana di viale XX Settembre. Sabato 9, dalle 15 alle 18, negli spazi delle Scuderie si potrà assistere alla tempera di una penna d’oca e alla realizzazione dell’inchiostro ferro gallico”, ovvero una serie di dimostrazioni pratiche a cura dell’Associazione “Scriptorium Foroiuliense” di Ragogna. Si tratterà di un incontro che affascinerà i presenti: gli operatori dell’associazione, nata nel 2012 con l’obiettivo di diffondere l’insegnamento dell’Arte Calligrafica Antica, daranno prova di come si prepara l’inchiostro ferrogallico, impiegato fin dall’epoca medievale, e del modo in cui erano temperati gli antichi strumenti scrittori, come il calamo e la penna d’oca. A lasciare a bocca aperta sarà senza dubbio l’abilità dei calligrafi di “Scriptorium Foroiuliense”, che, a richiesta, scriveranno sul momento il nome dei visitatori usando le antiche grafie. Alle 16, inoltre, si svolgerà una visita guidata alla mostra tenuta dalle curatrici Cristina Bragaglia e Maddalena Malni Pascoletti (biglietto d’ingresso € 5,00).

L’esposizione, che è visitabile dal mercoledì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, fino al 4 ottobre, proietta il visitatore in un ideale viaggio nel tempo che mira a scoprire l’evoluzione delle abitudini scrittorie negli ultimi due secoli, con un occhio di riguardo per l’aspetto estetico, storico e artistico, dal momento che calamai, tagliacarte, pennini metallici, penne stilografiche, portamine e matite meccaniche non di rado erano realizzati con materiali preziosi e caratterizzati da raffinati decori. L’importanza della corrispondenza quotidiana all’interno di una famiglia, soprattutto per coloro che erano costretti a trascorrere lunghi periodi lontano da casa, trova ampie testimonianze all’interno dell’Archivio Storico Coronini Cronberg.  Per ricordare la figura del conte Guglielmo Coronini una sezione della mostra è dedicata proprio al suo rapporto con la scrittura, dalle lettere della sua fanciullezza alla macchina da scrivere Olympia Splendid 33, a cui si affidava nella redazione dei propri documenti. All’interno del palazzo è possibile ammirare scrittoi e i secrétaire disposti nelle sale, che per l’occasione sono aperti a rivelare la ricchezza degli interni e a svelare scomparti e cassetti segreti.

 

La mostra, realizzata grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, gode del patrocinio del Comune e della Provincia di Gorizia e si avvale della collaborazione dei Civici Musei di Storia e Arte di Trieste, tramite l’importante prestito di un gruppo di calamai e servizi da scrittura conservati al Museo Sartorio, e dell’Archivio di Stato di Gorizia. L’iniziativa ha potuto contare inoltre sulla collaborazione dell’Istituto statale d’Arte Max Fabiani, ai cui studenti è stato affidato l’allestimento dello spazio di ingresso alla mostra con opere realizzate con diverse tecniche e materiali ispirate al tema della scrittura.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top