sabato , 17 Aprile 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Amazing History » UGO PAGLIAI RICORDA LA GRANDE GUERRA Domenica 24 maggio, alle 16 al Nuovo Teatro Comunale di Gradisca d’Isonzo

UGO PAGLIAI RICORDA LA GRANDE GUERRA Domenica 24 maggio, alle 16 al Nuovo Teatro Comunale di Gradisca d’Isonzo

image_pdfimage_print

 

Lo spettacolo è gratuito: ancora disponibili dei biglietti da ritirare allo IAT

Ugo Pagliai darà voce alle pagine di Giuseppe Ungaretti ed Emilio Lussu, in una serata unica intitolata ‘Attaccato alla vita’, che andrà in scena al Nuovo Teatro Comunale di Gradisca d’Isonzo, domenica 24 maggio, alle 18, con ingresso gratuito. Sarà un’occasione da non perdere e sono ancora disponibili dei biglietti gratuiti da poter ritirare negli uffici comunali Iat (mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18, domenica dalle 10 alle 12 presso il Municipio di Gradisca, telefono 0481.960624).

Uno spettacolo per ricordare, per dire mai più agli orrori della guerra che avrà un invitato speciale, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (gli organizzatori sperano fino all’ultimo nella sua presenza). Sul palco il grande Ugo Pagliai accompagnato al pianoforte da Giulio Giurato, nella regia firmata da Roberto Ravaioli, interpreterà delle letture da “Il porto sepolto, “l’Allegria” e “Un anno sull’altipiano”. Musiche del tempo e musiche senza tempo. Nel Centesimo anniversario dell’ingresso dell’Italia nel primo conflitto mondiale, il territorio Isontino si presta a onorare la memoria con la visita del Capo dello Stato alle trincee del San Michele e con questo originale spettacolo teatrale promosso dall’associazione Amici di Castelnuovo-Parco Ungaretti, dall’Amministrazione comunale di Gradisca d’Isonzo e dalla Fondazione CaRiGo: intento comune quello di regalare al territorio un momento unico per ricordare il Centenario della Grande guerra.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top