martedì , 2 Marzo 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » TUTTO E’ PRONTO:SARA’ FABIO CAPELLO AD APRIRE FRIULI DOC

TUTTO E’ PRONTO:SARA’ FABIO CAPELLO AD APRIRE FRIULI DOC

image_pdfimage_print

Sarà il Ct della nazionale inglese di calcio, ma friulano di nascita, Fabio Capello, a tenere a battesimo la XVII edizione di Friuli Doc, la più grande rassegna enogastronomica della regione in programma a Udine dal 15 al 18 settembre. Il testimonial d’eccezione, reso noto nel corso della conferenza stampa di presentazione tenutasi ieri, 7 settembre, a palazzo D’Aronco, arricchisce così il prestigio della kermesse, quest’anno dedicata alla “Terra dei Patriarchi”, tema scelto dalla Provincia di Udine. Una rassegna che si conferma come la più prestigiosa vetrina dei prodotti tipici del Friuli Venezia Giulia, con in primo piano il marchio regionale “Tipicamente friulano”, offrendo al contempo ai suoi visitatori un menu ricco di sorprese, intrattenimento e musica di qualità.Il taglio del nastro che aprirà ufficialmente la kermesse sarà giovedì 15 settembre alle 17.30 in piazza Libertà. A scandire l’eventosaranno le note suonate dalla Fanfara della Julia, eccezionalmente presente per il momento clou che apre le porte della rassegna al pubblico regionale.  Speaker ufficiale sarà Martina Riva, majanese di nascita, ma romana d’adozione dove lavora nella redazione spettacoli di Sky Tg24 come esperta di cinema. Sarà lei a presentare il testimonial di quest’anno, Fabio Capello, e le autorità locali, con il sindaco della città Furio Honsell a fare gli onori di casa. Come già annunciato, infine, sopra piazza Libertà volerà la mascotte di questa edizione, tre enormi palloni tricolore in omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Biglietto speciale per l’autobus, aperture prolungate dei parcheggi in struttura e potenziamento della linea ferroviaria Udine-Cividale e dei servizi nei parcheggi scambiatori. In vista della XVII edizione di Friuli Doc il Comune di Udine si prepara a celebrare nel migliore dei modi la “Settimana Europea della Mobilità Sostenibile”, in programma dal 16 al 22 settembre con la prossima adesione anche da parte del capoluogo friulano. L’assessorato alla Mobilità, di concerto con quello al Turismo, e grazie alla preziosa collaborazione di Ssm, Saf, Trenitalia e Ferrovie Udine-Cividale, ha messo a punto il piano dei trasporti e dei parcheggi, con l’obiettivo di incoraggiare l’uso dei mezzi pubblici, ampliare l’offerta di sosta nelle strutture a pagamento e rendere più agevole l’utilizzo dei parcheggi scambiatori.  Dopo il successo della scorsa edizione torna anche quest’anno il biglietto speciale per gli autobus. “Con il normale biglietto dell’autobus da 1,05 euro spiega l’assessore alla Mobilità, Enrico Pizza sarà possibile circolare da venerdì a domenica per ben sei ore. Come dire – conclude – che cittadini e turisti avranno a disposizione tutti gli autobus della città per godersi la manifestazione”. Sempre sul fronte dei trasporti anche quest’anno viene riproposta la formula sperimentata con successo nelle ultime edizioni con l’ampliamento degli orari (si arriva fino all’1.30 di notte per alcune linee nei giorni festivi) dei principali tragitti di autobus urbani, in particolare le linee 1, 2, 4 e 5, oltre al 9 che collegherà i grandi parcheggi scambiatori della Fiera e dello Stadio Friuli fino in città. Senza contare il collegamento ferroviario Udine-Cividale, che con l’ok della Regione sarà potenziato nei giorni di Friuli Doc nelle corse serali (fino alle 23.33 giovedì e venerdì e fino all’1.33 sabato e domenica), al pari della tratta ferroviariaUdine- Pordenone.  Dopo Demo Morselli nel 2009 e Paolo Belli nel 2010, per il gran finale della XVII edizione di Friuli Doc ci sarà Umberto Tozzi. La Pregi srl di Renato Pontoni, infatti, ha scelto un nome di primo piano del palcoscenico musicale nazionale per la serata che chiude la più grande kermesse enogastronomica della regione. Una kermesse che, come ormai da diversi anni a questa parte, non è solo una vetrina dei prodotti enogastronomici, ma anche un ricco cartellone di eventi, concerti e spettacoli di qualità. Una delle novità di quest’anno – spiega il “direttore artistico” di Friuli Doc, Renato Pontoni –  sarà l’utilizzo costante di piazza Libertà quale palcoscenico per gli spettacoli. Ogni sera, sul palco appositamente allestito, troveranno spazio  autentici show rivolti a tutte le fasce di pubblico”. Nelle altre location di Friuli Doc, tra i grandi nomi presenti, come già anticipato, ci sarà Dorina. La nota cantante triestina, resa famosa dall’ultima edizione di X-Factor in onda su Rai2, sarà, sabato 17 alle 21.30, special guest sul palco di piazza Duomo dell’artista friulano Luca Roncadin insieme con l’orchestra Rhythm & Blues Band di Cividale. Per la prima volta a Friuli Doc, si esibirà anche Omar Pedrini ex leader dei Timoria che, accompagnato da un’altra chitarra in acustico, riproporrà i suoi successi di sempre, cover e improvvisazioni in chiave rock.

Tutte le maggiori informazioni si potranno trovare sul programma artistico distribuito nei vari infopoint o al PuntoInforma del Comune di Udine in via Savorgnana 12 (0432 414717).

Dopo lo stop per i lavori di ristrutturazione, torna piazza XX Settembre, prima novità di quest’anno, dove troveranno posto, al coperto, gli stand della Provincia di Udine, capofila degli undici Comuni del territorio della “Terra dei Patriarchi” (Aquileia, Udine, Cividale, San Daniele, Gemona, Moggio, Tarcento, Zuglio, Codroipo, Marano e Rosazzo). Qui si potranno infatti degustare le prelibatezze del Consorzio Vini Aquileia, le Proloco di Godia, Avasinis e Coderno, il Consorzio Dolce Nord Est con le Proloco di Campeglio e di Magnano in Riviera, la Cooperativa dei Pescatori di Marano Lagunare e la Pro loco di Bagnaria Arsa, di Udine e di Rosazzo.Prima di cedere il passo ai lavori di manutenzione programmati al termine della kermesse, anche piazza Matteotti farà ancora la sua parte, con il grande tendone allestito, come lo scorso anno, dall’Ersa Fvg. Filo conduttore di quest’anno sarà “Nonni e nipoti”, un modo per avvicinare le giovani generazioni alle tradizioni enogastronomiche e non solo della regione. Tra le prelibatezze che qui si potranno degustare i prodotti lattiero caseari di montagne e di pianura, il Montasio, il San Daniele, la trota e molto altro. Interessate inoltre piazza Libertà, piazza Venerio, piazzale del Castello, piazza Duomo (comprese piazzetta Bertrando, via Vittorio Veneto e via San Francesco), largo Ospedale Vecchio, piazza Marconi e piazza san Cristoforopiazzetta Bellonivia Mercatovecchio, via Vittorio Veneto, via Stringher , piazzetta Antonini le Officine Giovani, nell’Oasi giovane di  (via Petracco) davanti all’università, daranno vita a numerose attività rivolte al pubblico giovane. Via Cavour, i Giardini del Torso, via Gemona, Tutte le informazioni, il programma e molto altro ancora è consultabile sul sito www.comune.udine.it o presso il PuntoInforma in via Savorgnana 12 (tel. 0432 414717/718).

Carlo Liotti per la Redazione

© Riproduzione riservata

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Un commento

[fbcomments]
Scroll To Top