sabato , 16 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » TRIESTE PROCEDE LA XVIII EDIZIONE DEL DANCEPROJECT FESTIVAL NEI TEATRI BASAGLIA E BOBBIO
TRIESTE PROCEDE LA XVIII EDIZIONE DEL DANCEPROJECT FESTIVAL NEI TEATRI BASAGLIA E BOBBIO

TRIESTE PROCEDE LA XVIII EDIZIONE DEL DANCEPROJECT FESTIVAL NEI TEATRI BASAGLIA E BOBBIO

image_pdfimage_print

LO SPETTACOLO “RICORDATI DI ME” DEL 20 SETTEMBRE AL BOBBIO VIENE SOSTITUITO DALL’ASSOLO “CIGNO” DI LOREDANA PARRELLA

Continua la XVIII edizione del Danceproject Festival: il 19 settembre alle 19 si ritorna al Teatro Basaglia con “Perché mi hai abbandonato” della Compagnia Koinè,  coreografia di Cristiano Fabbri per uno spettacolo intenso sul rapporto padre/figlio; a seguire “Dancer museums”, serie di video sulla danza in importanti musei europei, prodotti dal centro austriaco Dance Identity e da La Briqueterie di Parigi.

Il 20 settembre sempre alle 19 al Teatro Basaglia lo spettacolo “Ricordati di me” della Compagnia Twain, viene sostituito dall’assolo “Cigno” di e con Loredana Parrella.

]”Cigno” è la ricerca di un autoritratto. È la costruzione di partiture corporee e ritmiche dentro le variazioni musicali di un assolo divenuto tanto famoso da entrare nell’immaginario collettivo (la miniatura coreografica “La morte del cigno” coreografata da Michael Fòkine per la danzatrice Anna Pavlova nel 1907). È un campo di indagine in cui il movimento scaturisce da frammenti e immagini conservate dalla memoria, si compone, si accelera e si rallenta, va avanti e indietro nel tempo.

A seguire l’assolo di Sofia Kafol “LadyLyke”, indagine della danzatrice sul rapporto con la propria femminilità.

Il 21 settembre  alle 20.30 al Teatro Bobbio la Compagnia Twain presenta “Romanza”, coreografie di Loredana Parrella e il 22 settembre al Teatro dei Fabbri ci sarà un focus tutto dedicato ai quindici anni di attività della Compagnia Twain, centro di produzione per la danza del Lazio, alla presenza degli artisti della compagnia  che dialogheranno con il pubblico, a seguire  “Isabel”, coreografie di Yoris Petrillo. Lo spettacolo è inserito anche nel cartellone AiFabbri2, la nuova stagione di teatro contemporaneo della Contrada.

La manifestazione si avvale del sostegno della Regione FVG, il contributo ArtBonus FVG, delle Fondazioni Casali – Fondazione Benefica Kathleen Foreman e del sostegno del MIC. I partners di questa XVIII edizione sono Teatro Stabile La Contrada, Teatro Stabile Sloveno, Compagnia Arearea, Compagnia Cie Twain, Compagnia Silenda, Vitamina T, Fabbrica delle Bucce, Archivio di Stato, Istituto comprensivo Dante Alighieridi Trieste.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top