lunedì , 14 Giugno 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » TRIESTE : I CARABINIERI IN CORSA PER I BAMBINI DEL BURLO

TRIESTE : I CARABINIERI IN CORSA PER I BAMBINI DEL BURLO

image_pdfimage_print

 

Anche l’Arma dei Carabinieri sostiene il Burlo: grazie alla staffetta podistica “Aiutiamo i bambini del Burlo”, che il personale del Comando regionale dei Carabinieri di Udine ha organizzato e corso lo scorso 22 e 23 settembre, sono stati raccolti 3.500 euro, destinati all’ospedale materno-infantile triestino. Il ricavato è stato donato ufficialmente oggi nel corso di una cerimonia nella sede del Comando provinciale dei Carabinieri di Trieste, in via dell’Istria, durante la quale gli uomini dell’Arma hanno annunciato anche l’edizione 2013. Un percorso più lungo – una quindicina di km si aggiungeranno ai 179 dell’anno scorso – eseguito sempre in due tappe, che toccherà tutti i capoluoghi di provincia regionali, e che avrà una nuova partenza: mentre nel 2012 lo start era stato collocato a Pordenone, quest’anno i carabinieri partiranno da Paluzza, per onorare la memoria del collega Erwin Maier grande professionista nell’arma dei Carabinieri e alpinista di altissimo livello, scomparso nel 2000. I vertici dell’Arma dei Carabinieri – gen. di Brigata Luciano Zubani, comandante regionale Fvg, col. Andrea Guglielmi, comandante provinciale di Trieste, col. Giuseppe Arcidiacono, comandante provinciale di Gorizia – e il direttore generale del Burlo, prof. Mauro Melato, hanno ringraziato stamattina tutti i 25 atleti che hanno partecipato alla manifestazione sportiva a scopo benefico, tra i quali anche il campione fondista Giorgio di Centa, l’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo (ANC), i volontari della Protezione Civile dell’ANC e il personale medico del Burlo, che hanno assistito i podisti lungo tutto l’itinerario, dove sono stati allestiti una serie di gazebo di appoggio.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top