lunedì , 9 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » “Superfici d’autore”: quando Artisti e Designer incontrano la ceramica Dal 22 sett. al 9 ott.2016 CEDIT–al MIC di Faenza
“Superfici d’autore”: quando Artisti e Designer incontrano la ceramica   Dal 22 sett. al 9 ott.2016 CEDIT–al MIC di Faenza

“Superfici d’autore”: quando Artisti e Designer incontrano la ceramica Dal 22 sett. al 9 ott.2016 CEDIT–al MIC di Faenza

image_pdfimage_print

Il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, in concomitanza con due delle più importanti fiere italiane dedicate alla ceramica – il Cersaie a Bologna e Tecnargilla a Rimini – organizza la mostra “Superfici d’autore”, rassegna dedicata alla ceramica che porta la firma delle più prestigiose firme dell’arte e del design. Il marchio CEDIT – Ceramiche d’Italia, rilanciato dal Gruppo Florim Ceramiche in occasione del Salone del Mobile 2016, sarà tra i protagonisti dell’esclusivo appuntamento insieme ad altri prestigiosi brand dell’industria ceramica.

Mic faenzaCEDIT – Ceramiche d’Italia ha scelto di investire nella produzione di alcune linee di superfici progettate da artisti e designer di importanza internazionale. Nel contesto espositivo del prestigioso museo faentino, verranno presentati al pubblico i progetti realizzati per il marchio da Barbara Brondi & Marco Rainò | BRH+, Marco Casamonti | Archea Associati, Giorgio Griffa, Franco Guerzoni, Matteo Nunziati, Giorgia Zanellato & Daniele Bortotto | Studio Zanellato Bortotto. L’opera dei sei Autori, protagonisti di altrettante composizioni espressive, sarà raccontata da un’installazione artistica, ognuna delle quali riproduce l’essenza di ogni singola collezione CEDIT – Ceramiche d’Italia. L’esposizione sarà accompagnata da supporti comunicativi che raccontano la filosofia delle diverse collezioni.”Nel settore industriale ceramico, quando si parla di Design, si pensa subito a una produzione italiana. – commenta Eugenio Emiliani, Presidente della Fondazione MIC di Faenza – L’Italia pur calando negli anni la quantità della sua produzione, ha sempre cercato di mantenere o crescere la qualità della stessa e questo ha spesso comportato la collaborazione fattiva con Designer e Artisti. L’evoluzione della tecnologia verso i grandi formati e le lastre ha dato alle aziende, pronte ad investire, le armi per accrescere il proprio posizionamento sui mercati internazionali, attraverso lo studio di prodotti che sanno aggiungere alle migliori qualità tecniche anche una raffinata e moderna qualità estetica. A Faenza abbiamo voluto mettere in mostra i progetti di alcune di queste, realizzati assieme a importanti Designer e Artisti internazionali, per fare capire quale è il miglior livello della produzione nazionale attuale e quali ulteriori spazi può aprire la ceramica alla architettura moderna”.

Sinonimo per oltre cinquant’anni di sperimentazione materiale e ricerca stilistica in ambito ceramico, CEDIT – Ceramiche d’Italia, è tornata protagonista del settore con una produzione di alta gamma che nasce dalla collaborazione con alcuni tra i più prestigiosi nomi della creatività Italiana contemporanea. Il nuovo corso è stato accolto positivamente dalla critica di settore, tanto che la scorsa primavera il marchio è stato premiato a New York dalla rivista statunitense Interior Design e dalla fiera ICFF con il NYCxDESIGN Award nella categoria ‘building products’, concorso che promuove i migliori talenti nei principali settori del design. Il magazine Hospitality Design (HD) ha inoltre eletto CEDIT – Ceramiche d’Italia “finalista” nella categoria “flooring” per Hospitality Design awards. La manifestazione premia le migliori realizzazioni di prodotti e progetti nel settore hospitality design in tutto il mondo.

Orari:
da martedì a domenica, ore 10.00-19.00

Ingresso: 8,00 euro, ridotto 5,00 euro

Per informazioni sulla mostra: tel. 0546 697311 www.micfaenza.org

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top