mercoledì , 24 Febbraio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » SUICIDIO PERFETTO!

SUICIDIO PERFETTO!

image_pdfimage_print

Sconfitta per 2 a 1 dell’Udinese in casa contro il Milan dopo una partita in cui la squadra friulana ha decisamente molto di cui rammaricarsi.

Partita iniziata bene per la squadra di Guidolin che si rende pericolosa con Di Natale e che trova il gol del vantaggio, al 19’, con il capitano che, grazie ad una deviazione, forse ininfluente, di Thiago Silvia spiazza Amelia, dopo un bel triangolo con Fernandes. Pochi minuti ed è ancora l’Udinese che si rende pericolosa con una buona azione di Isla che va al tiro debole, facilmente parato dal portiere rossonero. Il Milan si fa vivo dalle parti di Handanovic in finale di tempo con un tiro di Seedorf respinto bene dal portiere e a pochi secondi dal doppio fischio finale, con El Shaarawy che non sfrutta bene una dormita difensiva di Danilo e tira alto da pochi passi.

Ripresa sulla falsa riga del primo tempo con l’Udinese che controlla bene e il Milan che cerca qualche azione in attacco, in maniera scarsamente pericolosa. A metà ripresa qualche scossone al match viene dato dall’Udinese che in contropiede, non riesce a sfruttare due buone occasioni, la prima con protagonisti Armero e Di Natale e la seconda con una conclusione di Domizzi deviata bene in angolo da Amelia, che salva il risultato su tiro di Danilo dal successivo corner. Dal possibile 2 a 0 all’1 a 1, che si concretizza nel contropiede rossonero con un tiro di El Shaarawy deviato da Handanovic proprio sui piedi di Maxi Lopez, che trova il suo primo gol con la maglia del Milan. Nemmeno un minuto e ancora una dormita della difesa bianconera, ma Robinho non ne approfitta. Ne approfitta però, all’85 El Sharaawy che sfrutta al meglio un contropiede nel quale è protagonista ancora Maxi Lopez.

Da registrare, oltre alla sconfitta dovuta a dormite difensive bianconere più che da un cambio di marcia nel finale del Milan, anche gli infortuni di Isla (lungo stop dovuto a una distorsione del ginocchio con lesione del legamento collaterale) e di Di Natale (minuta frattura del secondo dito del piede destro), come da comunicato della società friulana.

A fine gara musi lunghi fra i giocatori bianconeri e Guidolin deluso per un risultato buttato alle ortiche negli ultimi minuti di una gara interpretata molto bene fino all’1 a 1 e che fa ritornare, nel modo peggiore, il popolo bianconero nel mondo normale dopo mesi di sogni.

Nella giornata nera c’è da registrare pure il soprasso della Lazio che vince, in rimonta per 3 a 2 contro il Cesena. Non cambia nulla nei confronti dell’Inter che continua la sua crisi con una sconfitta per 1 a 0 a San Siro contro il Novara. Importanti successi casalinghi per il Cagliari (2 a 1 contro il Palermo) e per il Catania (roboante 4 a 0 contro il Genoa). Pareggio per 0 a 0 fra Atalanta e Cagliari. Ancora da disputare, nella serata di lunedì Siena-Roma e Napoli-Chievo, oltre a Bologna-Juve e Parma-Fiorentina, rinviate per i noti problemi metereologici.

 

Rudi Buset

rudi.buset@ildiscorso.it

© Riproduzione riservata

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top