domenica , 16 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Slow wood e Top lèn: viaggio nel mondo del legno

Slow wood e Top lèn: viaggio nel mondo del legno

image_pdfimage_print

A San Giovanni al Natisone tra il 30 settembre e il 2 ottobre 2011 presso la sede di “Centro legno” è stata allestita la mostra “Top Lèn”. Suddivisa in due sezioni, si sviluppava tra opere d’arte, oggettistica e macchinari per la lavorazione del legno; tra gli oggetti più particolari c’erano anelli, collane, trottole e oggettistica per la casa, destando l’interesse di donne e bambini. La mostra è stata di particolare importanza per amanti e professionisti del legno in quanto erano presenti stand in cui si potevano trovare utensili d’ultima generazione e di alta qualità.

Inoltre, durante le tre giornate, i visitatori hanno potuto godere della presenza di grandi personalità nel mondo del legno tra cui i francesi Eric Bourneil e Jean François Escoulen che hanno tenuto dei corsi sulla tornitura assimmetrica e scavo di legno fresco,  specifiche per professionisti in quanto sono tecniche nuove mai viste in Friuli. Erano presenti anche espositori di spicco sulla scena mondiale come “Killinger” dalla Germania, “Woodcut” Nuova Zelanda e “Vermec” Australia. Tra gli espositori italiani c’erano “Nuova affilatura”, “Bormawachs” e “4Wood”. Tra le curiosità e gli eventi come dimenticare la partecipazione del campione mondiale di yo-yo modding Ettore Ferro.

Una particolare attenzione a tutti i legni rari, di vario genere, provenienti da tutto il mondo come il pregiato ebano africano, il palissandro, il mogano e altre specie autoctone. Immersi tra le dimostrazioni di intaglio, tornitura le opere d’arte e gli oggetti del tutto unici e particolari si riesce ad apprezzare veramente la magia del legno in tutte le sue forme anche per chi non è del mestiere.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.culturalegno.org .

 

© Riproduzione riservata

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top