mercoledì , 4 Agosto 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Si testa un nuovo orario d’inizio per alcune repliche degli spettacoli al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

Si testa un nuovo orario d’inizio per alcune repliche degli spettacoli al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

image_pdfimage_print
Con Il Metodo di Jordi Galceràn il martedì ed il venerdì lo spettacolo inizierà alle ore 19: orario molto apprezzato in altre città italiane ed europee. Lo spettacolo replica alla Sala Bartoli fino al 29 marzo”.
Sta ottenendo grande apprezzamento in molte città europee – dove è già da anni consuetudine – e sempre più anche in Italia (basti guardare il cartellone del Piccolo Teatro di Milano) la proposta di anticipare a teatro l’orario d’inizio di alcune delle recite in calendario.Il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia ha scelto di “testare” anche a Trieste questa possibilità, osservando la risposta del pubblico, iniziando intanto da un titolo, Il Metodo di Jordi Galceràn, spettacolo prodotto dallo Stabile regionale assieme a La Contrada, che resta in scena in Sala Bartoli per un prolungato numero di repliche, fino al 29 marzo.Alcune di queste repliche, dunque, inizieranno alle ore 19 anziché alle 21: un’opzione che – si è ipotizzato – può essere piacevole per coloro che dopo teatro desiderano cenare o avere ancora parte della serata a disposizione, oppure che semplicemente amano non fare troppo tardi.Il Metodo replicherà alle ore 19 il martedì ed il venerdì: dunque il 17, 20, 24 e 27 marzo. Rrimarranno naturalmente in programmazione recite alle ore 21: il 14, 18, 19, 25, 26, 28 marzo; sabato 21 marzo si inizierà straordinariamente alle ore 21.30, mentre le repliche delle domeniche 15, 22 e 29 marzo saranno pomeridiane con inizio alle ore 17.Il Metodo di Jordi Galceràn è una piacevolissima e intelligente pièce che centra la propria attenzione sul difficile mondo del lavoro, dei colloqui e delle selezioni di personale, dei test psicologici  e attitudinali a cui si viene sottoposti in queste occasioni. Fra battute sagaci e una grande incisività d’analisi, si raccontano anche la rivalità fra candidati, le tensioni e si giunge a un finale a sorpresa che lascia il pubblico senza fiato. Ne sono protagonisti, nella bella messinscena di Andrea Collavino, Maria Grazia Plos, Adriano Giraldi, Maurizio Zacchigna e Riccardo Maranzana.
Biglietti ancora disponibili nei consueti punti vendita e circuiti dello Stabile regionale.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top