martedì , 18 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » SERATA DI CABARET PAOLO MIGONE:BOOM

SERATA DI CABARET PAOLO MIGONE:BOOM

image_pdfimage_print

Massimo Bassi e il suo staff ha compiuto un miracolo con la sua agenzia Full Agency, nonostante la locazione a Grado nel Parco delle Rose è riuscito a superare tutte le difficoltà logistiche presenti per limitare l’accesso ai non paganti (il sito infatti è luogo di passaggio per i villeggianti). Non poteva essere differente,  la serata proposta la vigilia di ferragosto al Parco delle Rose di Grado dell’attore, ma anche autore e regista teatrale, Paolo Migone. Dopo essersi  fatto conoscere dal grande pubblico attraverso Zelig : forte di un’esperienza teatrale di anni, Migone,con il suo immancabile occhio nero e l’ impermeabile bianco ha raccontato senza sosta il rapporto tra l’universo maschile e quello femminile. Per non perdere contatto con il suo pubblico torna al primo amore per raccontare la crisi odierna, nell’ambiente, nel lavoro: stralci di vita quotidiana di cui coglie gli aspetti più surreali e amari. Sempre presente nell’attualità  del suo tempo Paolo , su un palcoscenico con  una sedia, un gioco di musica e luci sforna dal suo repertorio una grandinata di invenzioni senza sosta che fanno apparire il palcoscenico pieno di personaggi ed è difficile immaginare che si tratta di un solo artista. Nel suo spettacolo ferragostiano c’è surrealismo,  malinconia, risata pacataed un poco di verismo. Si trova nelle sue battute un labirinto intricato come la sua mente, nella quale ci si può leggere  senza paura di perdersi perché in fondo al labirinto delle sue idee si trova sempre l’uscita…Nato a San Paolo del Brasile e cresciuto  in riva al mare della Maremma Toscana a Livorno . Dice di se di aver avuto sempre poca voglia di studiare sui libri e troppa di imparare dalla Vita. Da gio0vanissimo sogna di diventare un musicista e si presenta su un palco con un sogno: la musica. Suona di tutto.  Dal ’90, “Chitarra e sacco a pelo” gira per anni tra località turistiche italiane e un pò del mondo. Nel ’96 si presenta al  locale di cabaret Zelig e si ferma a Milano dove inizia a studiare le basi del teatro con vari stage. Amante della semplicità  continua a ripetere a tutti “ devi vedermi dal vivo!” ed è su questo che da sempre punta tutto, sul rapporto con il pubblico, e de in questa dimensione che da il massimo di se con grande apprezzamento di chi oggi è stato ad ascoltarlo anche perchè ha evitato  la tanto inflazionata  satira politica preferendo quella di costume.

Enrico Liotti © RIPRODUZIONE RISERVATA

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top