martedì , 30 Novembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » ROSSETTI DANZA: LORD OF THE DANCE … non può che entusiamare !!!!!!!!!

ROSSETTI DANZA: LORD OF THE DANCE … non può che entusiamare !!!!!!!!!

image_pdfimage_print

La creatura di Michael Flatley continua a riscuotere grande successo anche qui in Italia, segno dell’affetto che il pubblico nostrano dimostra nei confronti di uno spettacolo paragonabile a nessun altro. La magia, la danza, la passione : tutti elementi fondamentali per costruire uno show che in passato (e ancora oggi) continua a registrare il “tutto esaurito” in tutto il mondo.Anche ieri sera al Rossetti lo spettacolo è stato subbissato da continui applausi durante le varie performance del racconto tra la solita guerra fra il bene ed il male.  Nel 1989 Michael Flately è entrato nel Guinnes dei Primati per aver prodotto con i propri piedi 28 percussioni diverse in un secondo: undici anni più tardi ha migliorato il record portando il numero di percussioni a 35… Oggi i suoi piedi sono assicurati per una cifra da capogiro! Da quando Michael Flately ha  optato per la danza, davanti al suo Lord of the dance il critico del Times lo aveva definito “Genius!”. Lord of the Dance – sua creazione che finalmente ritorna al  Politeama Rossetti per una data unica ed in esclusiva nazionale – ne è la dimostrazione: dall’esordio nel 1996 a Dublino, lo show non ha mai smesso di essere acclamato. lord1Il tour di Lord of the Dance è il più lungo di tutti i tempi, lo hanno applaudito oltre 50 milioni di persone in 40 Paesi: ha superato ogni record di vendita precedente in Argentina, Brasile e Messico, in Oriente e Israele; in Australia 250.000 biglietti sono andati esauriti in soli 10 giorni di botteghino; una parte dello show è stata inserita nella “Notte degli Oscar” del 1997, segnando un clamoroso picco di audience; lo hanno apprezzato George Bush, Vladimir Putin, Nelson Mandela, il lord4Principe Alberto di Monaco… L’eccellenza dei danzatori, numerosissimi, capaci di portare le platee ai vertici dell’entusiasmo con i loro volteggi, acrobatismi, con i tipici e straordinari giochi di piedi e interpretando coreografie mozzafiato, tutte fedeli agli stilemi della danza tradizionale irlandese ed una partitura musicale  in stile celtico  richiama sonorità della tradizione  e passando dalle calde melodie delle cornamuse a risonanze contemporanee sono il segreto che rendono questo spettacolo una vera leggenda ,  nell’assieme di tante sfumature affascinanti, declinate tutte secondo standard di qualità molto alti. Allietano lo spettatocolo e le coreografie  i costumi e le ambientazioni : pantaloni aderenti in pelle e rivisitazioni celtiche sexy o romantiche per gli interpreti, inondati da fumi ed effetti luce d’impatto. Il tutto per dare vita a una storia che affonda le sue radici nel folklore irlandese ma possiede forte universalità e racconta l’avvincente lotta fra il bene e il male. Il pubblico apprezza e spesso è in visibilio per i virtuosismi degli atletici e preparati ballerini e come spettacolo comanda, l’apoteosi avviene al termine quando più volte il gruppo è richiamato alla ribalta e d è quindi costretto ad un bis di chiusura su passi molto apprezzati dal pubblico triestino.

Enrico Liotti

About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top