venerdì , 7 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Rilevamento di prezzi

Rilevamento di prezzi

image_pdfimage_print


 

Recentemente, sotto la presidenza dall’assessore Flavio Moro  si è riunita la Commissione comunale di controllo dei prezzi al minuto,  rilevando  che nel mese di ottobre 2011  l’inflazione a Pordenone tende a crescere (+ 0,2% rispetto al mese precedente) e che l’aumento dell’IVA, decretato dal Governo, si ripercuote su diversi prodotti.

Le maggiori variazioni in aumento si sono registrate nei  costi per l’abitazione (energia elettrica, gas, combustibili per riscaldamento, ecc..) con un aumento rispetto al mese di dicembre 2010 pari al 12,1%,   e nei  trasporti (carburanti per autotrazione, assicurazioni auto e moto, biglietti ferroviari ecc..) con un aumento, paragonato al mese di dicembre 2010 pari al 6,7%. Da rilevare in particolare che tra settembre e ottobre  i prezzi del gas di rete rilevati dal Comune sono aumentati del 5,7%. Anche sui prodotti alimentari si rileva un aumento che si attesta  al 2,3%.

I settori che non hanno subito maggiorazioni , con riferimento al mese di dicembre 2010,  sono stati quello delle comunicazioni ( -4,1%), dell’abbigliamento e calzature ( -2,1%) della ricreazione, spettacoli e cultura ( – 0,4%)

L’indice dei prezzi ( che misura  le variazioni nel tempo dei prezzi di un insieme di beni e servizi,  rappresentativi degli effettivi consumi delle famiglie in uno specifico anno, praticamente l’inflazione o costo della vita) della provincia di Pordenone  rimane il più basso in Regione come emerge  dalla tabella che riporta gli indici del mese di settembre 2011 per i capoluoghi di provincia del Friuli Venezia Giulia:

 

Provincia Indice dei prezzi
Gorizia 103,1
Pordenone 102,8
Trieste 103,3
Udine 103,0

 

 

 

 

 

I dati rilevati a Pordenone sono in linea con quelli rilevati a livello nazionale ed europeo: infatti l’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), registra un aumento del 3,0% rispetto a settembre 2010, lo stesso vale per il tasso tendenziale europeo (3,0%). Si tratta del top dall’ottobre 2008.

Alla seduta  hanno partecipato i rappresentanti dell’ASCOM, della Camera di Commercio, di Unindustria, dell’Unione provinciale degli agricoltori, della Direzione provinciale del lavoro e le organizzazioni sindacati CGIL – CISL e UIL.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top