mercoledì , 19 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO : “IL PROGETTO MICOTRA” …..

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO : “IL PROGETTO MICOTRA” …..

image_pdfimage_print

Dopo incessanti richieste da parte di pendolari con autobus tra le stazioni di Udine e Villach parte il primo giugno il treno che coprirà lo stesso tragitto parallelo alla Pontebbana. Il nuovo collegamento  unirà  giornalmente  Udine alla cittadina austriaca. La miopia di Trenitalia che aveva abbandonato la linea è stata sostituita da un progetto di cooperazione territoriale promosso dalla Regione Friuli Venezia Giulia per  garantire la possibilità di raggiungere l’Austria non solo per strada ma anche per via rotaia, con la possibilità  di connettersi anche alla rete ferroviaria  che porta fino a Monaco di Baviera. Il progetto, battezzato «Micotra», era stato messo in atto grazie ad un finanziamento dell’ Unione Europea il significato della sigla è «Miglioramento dei collegamenti transfrontalieri di trasporto pubblico», e nasce  dalle attività di cooperazione tra Italia e Austria per i prossimi due anni.  Di questa cooperazione bilaterale si vedranno i primi frutti con la nascita di un’ Euroregione che si svilupperà con la forte collaborazione tra la  Carinzia, ed il FVG. Se lo sviluppo del collegamento che partiràà il 1° giugno darà gli obiettivi programmati si arriverà gradualmente a delle relazioni quotidiane via treno sulla tratta Udine-Klagenfurt, con ciò superando l’attuale vuoto mai voluto coprire  da Trenitalia. Il tratto ferrato  Udine-Villaco ha da sempre rappresentato una via di grande interesse e potenzialità, per  il traffico merci, anche se è sparito negli anni il servizio passeggeri. Trenitalia da tempo ha preferito  tagliare il servizio passeggeri,  così che i treni regionali del Friuli Venezia Giulia si fermano a Tarvisio, mentre quelli austriaci si fermano a Villach a due passi dal confine. Per i pendolari è una scommessa da vincere da subito facendo passare la sperimentazione della  tratta ferroviaria che sarà coperta inizialmente  da quattro corse: due  in partenza alle 7 e  alle 17.15 da Udine, e due  da Villaco in partenza una alle 9.40 e l’altra alle 19.29. Ovviamente per avviare l’esperimento l’orario è studiato in modo da poter garantire le coincidenze  con i treni per Vienna, Salisburgo e Monaco di Baviera. Nel tratto italiano le stazioni interessate saranno Udine, Gemona, Venzone, Carnia, Pontebba, Ugovizza, e Tarvisio, mentre in Austria saranno Thoerl, Arnoldstein, Villach Warmbad Hst, Villach Hbf.  L’11 giugno l’assessore regionale ai Trasporti, Riccardo Riccardi effettuerà un  viaggio inaugurale su rotaia con i sindaci delle zone interessate  avendo a cuore il progetto che si dalla sua gestazione è stato da lui studiato e seguito con entusiasmo. Si spera sempre di più in un ruolo da protagonista della società ferroviaria regionale, la Fuc per far rinascere l’interesse e la domanda di trasporto con materiale ferroviario per creare delle tratte stabili di collegamento che possano aiutare anche l’ambiente con un uso meno scriteriato del trasporto automobilistico, favorendo le tasche degli utenti e la salute dell’ambiente.

 

Da una segnalazione del comitato Pendolari ferroviari FVG

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top