giovedì , 2 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » PRESENTATA IN COMUNE “BIOEST 2014”, FIERA DEL BIOLOGICO E DEI PRODOTTI NATURALI CHE SI TERRA’ SABATO 7 E DOMENICA 8 GIUGNO A TRIESTE, NELLE PIAZZE SANT’ANTONIO, PONTEROSSO E LUNGO IL CANALE

PRESENTATA IN COMUNE “BIOEST 2014”, FIERA DEL BIOLOGICO E DEI PRODOTTI NATURALI CHE SI TERRA’ SABATO 7 E DOMENICA 8 GIUGNO A TRIESTE, NELLE PIAZZE SANT’ANTONIO, PONTEROSSO E LUNGO IL CANALE

image_pdfimage_print

         E’ stato presentato oggi pomeriggio (mercoledì 4 giugno), nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sala giunta del Comune di Trieste, il programma di “Bioest 2014”, annuale fiera dei prodotti naturali, delle associazioni ambientaliste, culturali e del volontariato, con incontri e laboratori su agricoltura biologica e biodinamica, artigianato tradizionale ecocompatibile, commercio equosolidale, riciclo e riuso, musica, conferenze, animazione e informazione. Alla presentazione sono intervenuti l’assessore allo Sviluppo economico e Turismo Edi Kraus e per l’Associazione Bioest il presidente Andrea Starz,  la responsabile dell’iniziativa Tiziana Cimolino e Alberto Pecorari dell’Arci.

Augurando successo a “Bioest”, anche per il futuro, l’assessore Edi Kraus ha  evidenziato la “sostenibilità della manifestazione”,  sottolineando come “il Comune collabora a questa iniziativa e la ritiene un momento importante per la divulgazione della cultura del biomondo, anche come stile di vita”.

Con lo slogan “Seminiamo la città” torna quindi sabato 7 e domenica 8, nelle piazze Sant’Antonio Nuovo (area conferenze e musica), Ponterosso (spazio Arci, prodotti a Km 0, bio e laboratori) e nei pressi di Ponte Curto (area benessere-spazio energia vitale) “Bioest 2014”. Dalle 9.00 alle 22.00 sono in programma incontri e laboratori su agricoltura biologica e biodinamica, artigianato tradizionale ecocompatibile, commercio equosolidale, riciclo e riuso, musica, conferenze, animazione per bambini e informazione. I temi verranno trattati attraverso conferenze e momenti di musica e gioco: non solo ecologica o tecnologica, ma anche filosofica e spirituale. “L’Associazione Bioest – hanno spiegato Cimolino e Starz – organizza dal ’93, grazie al lavoro volontario dei soci, una delle fiere più note in Italia nel campo dei prodotti biologici e del naturale. Una festa–mercato che vede presenti in piazza 180 postazioni, che divulgheranno la cultura del biologico attraverso produttori. Ci saranno agricoltori biologici e biodinamici, piccole aziende di trasformazione di prodotti alimentari, artigiani e artisti che propongono lavorazioni interamente manuali o con macchinari semplici e tradizionali, produttori di abbigliamento, tessuti e cosmesi naturale, editoria specializzata e tanto altro. Dietro ognuno di loro – hanno detto ancora gli organizzatori – c’è una storia, un progetto di vita. Arrivano in piazza per vendere i loro articoli, ma anche per spiegare ai clienti come viene fatto il loro prodotto, come viene lavorato e con quali materie prime. Fin dall’inizio Bioest intende contribuire al rispetto dell’ambiente, degli animali e dell’essere umano e di favorire nel contempo il miglioramento economico e sociale. Per questo, a lato del mercato, a condividere la piazza saranno presenti oltre 50 associazioni presenti sul territorio e impegnate in vari ambiti del volontariato: gruppi ambientalisti, animalisti, pacifisti, botteghe del commercio equo e solidale,  associazioni di volontariato e di solidarietà che portano il loro contributo con campagne di informazione su economia alternativa, salute naturale, cultura critica, progetti e sottoscrizioni e si rendono disponibili a condividere esperienze e favorire momenti di discussione e riflessione”. “Grazie a questa Amministrazione comunale che ringraziamo, dopo un “esilio” Monfalcone e l’ultima edizione nel parco dell’ex Opp di San Giovanni, finalmente – aggiungono Cimolino e Starz – ritorniamo alla sede storica e naturale, la centralissima Piazza Sant Antonio Nuovo. In questi due giorni parleremo di argomenti riguardanti la semina e quindi la rigenerazione di una città, partendo dalle buone prassi, nell’ottica della tutela del territorio e solidarietà di comunità. Discuteremo di Beni Comuni per immaginare una società diversa da quella attuale che avrebbe come prospettiva la preservazione dei beni naturali e la rigenerazione  e l’aumento delle proprie capacità intellettuali e creative”.

L’intento della manifestazione è  di  promuovere la conoscenza e l’informazione sul “mondo del biologico” e sul ”consumo consapevole.

Tra tutte le iniziative, spicca la presenza dello scrittore Pino Roveredo, che proporrà alcune letture. Fra le svariate attività, si segnalano l’introduzione al corso di apicoltura e l’incontro con il pescatore Salvatore Pugliese su “Come e cosa scegliere in pescheria”, le conferenze su “Geopatie e inquinamenti elettromagnetici – Cosa sono e come proteggerci”, “Cosa ci racconta la frutta del mercato Equo e Solidale”, “Biodiversità e OGM” e “Biodiversità e Sostenibilità”, la presentazione del libro “Erbe e loro usi nella medicina popolare a cura di Liubina Debeni Soravito e Tiziana Cimolino, la conferenza su “Legge dei Beni Comuni ed Economia Solidale” e quella Sulla Decrescita con Ferruccio Nilia. Ma si parlerà anche di Agricoltura Sinergica “alternativa a chi vuole accostarsi alla terra in una forma più rispettosa e sensibile, per poter coltivare parte del proprio cibo in modo sostenibile e contribuire, per quanto possibile, al miglioramento delle condizioni ambientali e sociali” e Permacoltura, di baratto con i gruppi GAS di Trieste e il banchetto dell’associazione La Corte. Oppure di “tool-sharing” grazie al Progetto EcoLab o del “Piccolo manuale sull’autoproduzione casalinga”. Verranno inoltre presentati i centri estivi, il nido in famiglia, l’orto etico, i laboratori di drammaturgia e animazione sociale e tantissime altre attività Oltre ai corsi di musica, i concerti, gli spettacoli di danza tradizionale, i laboratori – come quello di pittura del Benessere emotivo – e le attività per bambini.           Nello spazio ARCI Servizio Civile a cura dell’A.I.A.S sono previste attività di Shiatsu e di Tuina pediatrico ed esperienze e giochi con la pittura creativa aperta a tutti. Spazio Energia Vitale proporrà ogni giorno dalle ore 11.00 attività varie (Yoga, Kung Fu, Qi Gon, Nia). Lo spazio RistorARCI che presenta prodotti artigianali, a km 0 e bio, proporrà varie esibizioni, danze e laboratori come quello di panificazione con lievito madre di Giuseppe Siena. I principali momenti della manifestazione saranno trasmessi in diretta in streaming su www.radiofragola.com da Radio Fragola (FM 104.500-104.800). Nel corso delle due giornate sarà allestita un’esposizione permanente di Quadri di Autori molto speciali, creati nel “LABORATORIOimART”. “Bioest 2014” sarà inaugurata ufficialmente sabato 7 giugno, alle ore 10.30, in piazza Sant’Antonio, alla presenza del vicesindaco Fabiana Martini.

Per informazioni: Associazione Bioest – Gruppo Ecologista Naturista di Trieste

sito web: www.bioest.org

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top