venerdì , 28 Gennaio 2022
Notizie più calde //
Home » Attualità » Nicoletta Taricani presenta “In un mare di voci” 8 dic. al Teatro Palamostre di Udine 
Nicoletta Taricani presenta “In un mare di voci” 8 dic. al Teatro Palamostre di Udine 

Nicoletta Taricani presenta “In un mare di voci” 8 dic. al Teatro Palamostre di Udine 

image_pdfimage_print

In un mare di voci” è il concept album della cantante e compositrice Nicoletta Taricani, autrice dei testi, delle musiche e degli arrangiamenti di quest’opera prima di cui ha curato anche la direzione musicale. È il suo album d’esordio e lo presenterà mercoledì 8 dicembre dalle ore 17.00 al Teatro Palamostre per Udine Jazz Winter, con la partecipazione straordinaria del giornalista d’inchiesta Fabrizio Gatti. L’album Nicoletta lo dedica «a tutti coloro che sono costretti a correre senza fiato, lontano, scalzi, pieni di sonno e di sogni, senza niente ma pronti a condividere tutto».

0Il disco, in un’originale dimensione jazz, tra musica e recitazione, in lingua italiana, affronta i temi forti dell’emigrazione, di viaggi disperati nel Mediterraneo alla ricerca di salvezza, di vite nei trascorsi e nei percorsi di esistenze sospese.

Registrato e prodotto da Artesuono di Stefano Amerio, “In un mare di voci” Nicoletta Taricani lo ha realizzato mettendo insieme una formazione speciale di musicisti: l’ospite speciale Alfonso Deidda al sax contralto, Giulio Scaramella al pianoforte, Alessio Zoratto al contrabbasso, Emanuel Donadelli alla batteria, Massimo Orselli alle percussioni. Gli archi, con Lara Celeghin e Nicola Mansutti ai violini, Lucia Zazzaro alla viola ed Antonio Merici al violoncello. I cori, con le voci di Miriam Foresti, Cristina Del Negro, Aurora Giavedoni e Caterina De Biaggio, con la presenza della voce narrante Letizia Buchini a condurre le composizioni in momenti scelti nelle trame del teatro, personificando la figura di colei che viaggia nelle disperate condizioni di chi deve scappare e cercare un luogo sicuro per vivere.

A Udine con Fabrizio Gatti nella lettura di parti scelte, la formazione orchestrale e corale al completo, e la verve autoriale e interpretativa dell’autrice, daranno suono ad una imperdibile performance live di “In un mare di voci”, secondo una narrazione intenta a mettere in primo piano i valori del rispetto e della libertà reciproca. Libertà di pensiero, di credo, di amore e condivisione.

E su questo principio interviene anche l’iniziativa del “biglietto sospeso”, per cui sarà possibile donare un biglietto all’associazione Oikos Onlus impegnata nel servizio di accoglienza, tutela e integrazione di stranieri in Italia. Per farlo puoi acquistarlo direttamente al Palamostre secondo gli orari di biglietteria (info e prenotazioni: euritmica.it).

 

Alessio Screm

 

 

 

About dal corrispondente

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top