mercoledì , 21 Ottobre 2020
Notizie più calde //
Home » Attualità » Monfalcone Eventi_ALJOSA GERGOLET Testimonianze online per ridare fiducia alla cittadinanza
Monfalcone Eventi_ALJOSA GERGOLET Testimonianze online per ridare fiducia alla cittadinanza

Monfalcone Eventi_ALJOSA GERGOLET Testimonianze online per ridare fiducia alla cittadinanza

image_pdfimage_print

Testimonianze online per ridare fiducia alla cittadinanza

ALJOSA GERGOLET, musicista, organizzatore di eventi e produttore
IN DIRETTA sulla pagina Facebook “Monfalcone Eventi” del Comune di Monfalcone

Lunedì 15 giugno alle ore 18.00

La musica ritorna protagonista della rassegna online sulla pagina Facebook “Monfalcone Eventi” del Comune di Monfalcone, con l’intervista ad Aljosa Gergolet, musicista, organizzatore di eventi e produttore, conosciuto anche per la gestione della scuola di musica del Centro Giovani di Monfalcone. L’appuntamento è in programma lunedì 15 giugno, alle 18.00.

Originario di Doberdò del Lago, Aljosa Gergolet ha iniziato a suonare il flauto a sei anni, per poi passare alla tromba un paio di anni dopo. All’età di undici anni ha scritto i suoi primi spartiti/brani e fino ad oggi non ha mai smesso di scrivere e studiare musica. Da adolescente si è innamorato del rock, iniziando a studiare chitarra e poi canto. Con tutte le formazioni in cui ha suonato ha raggiunto dei traguardi piuttosto importanti, si è esibito su centinaia di palchi e venduto molti dischi (e cassette negli anni ‘90). Consapevole che con la musica d’autore non si può sopravvivere, a meno che non si lavori nel main-stream, ha dovuto lavorare come sviluppatore software. Dopo più di 10 anni di lavoro nelle aziende di ricerca e aerospaziali, ha deciso che tutto quello che aveva vissuto e imparato negli anni di concerti e registrazioni, lo doveva mettere a disposizione dei giovani, nella speranza che avessero maggiori opportunità.

Ha iniziato a lavorare con la musica organizzando eventi durante i quali gli artisti che suonano musica propria potevano esibirsi in contesti dove solo le cover-band suonavano di solito. Ha creato un circuito di band che si chiamava Rock Buzz che piaceva ai gestori dei locali e delle sagre, continuando così per alcuni anni. Quando il mercato si è aperto all’idea che non esistono solo le cover-band, ha lasciato il suo lavoro da programmatore per iniziare una carriera di tecnico e produttore.

Adesso produce brani, organizza eventi con band e cantautori, fa il fonico ai concerti, gestisce la scuola di musica del Centro Giovani di Monfalcone e collabora con alcune delle maggiori realtà della zona, come ad esempio la Sagra de le raze, della quale quest’anno avrebbe dovuto essere il direttore musicale.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top