mercoledì , 19 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Manifestazione antimafia “Libera” – Firenze 16/03/2013

Manifestazione antimafia “Libera” – Firenze 16/03/2013

image_pdfimage_print
Centocinquantamila persone hanno invaso sabato pacificamente Firenze, partecipando all’invito mandato dall’associazione Libera in memoria delle vittime di mafia.
Sono arrivati da tutta Italia, Udine compresa – con una delegazione di studenti degli istituti Stringher, Marinelli e Uccellis – gli studenti delle scuole che hanno aderito alla manifestazione con centinaia di autobus e anche con un treno speciale, per dire no alla criminalità. ‘Non uccideteli una seconda volta’, è il messaggio forte e chiaro arrivato più volte da don Ciotti.
Anche Firenze è stata macchiata da un tragico episodio: 27 maggio 1993, in via dei Georgofili esplose un Fiorino imbottito di tritolo. A quasi venti anni di distanza, si è marciato in ricordo di quei morti e di tutte le altre vittime della mafia; 900 i nomi che venivano letti, con un megafono sistemato su un furgone che ha aperto il lungo corteo  e che ha continuato a scandirne i nomi per tutto il percorso.
A leggere ‘per non dimenticare’ i nomi delle vittime tanti personaggi piu’ o meno noti: il ct della Nazionale Cesare Prandelli e la segretaria della Cgil Susanna Camusso, diversi sindaci tra cui quello di Firenze Matteo Renzi e di Bari Michele Emiliano, ma anche i tanti familiari delle vittime (600 quelli arrivati a Firenze), magistrati e forze dell’ordine impegnati nella lotta alla mafia. L’iniziativa a Firenze rappresenta un segnale di speranza e di determinazione che si rinnova ogni anno’, ha scritto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel suo messaggio inviato a don Ciotti, presidente di Libera.
 «Persone come Don Ciotti arricchiscono il Paese, vorremmo uno così in ogni ministero, in ogni istituzione», dice Fiorella Mannoia che ha cantato sul palco.
Nel pomeriggio sono partiti i seminari ma la maggior parte dei giovani è risalita sui pullman lasciando Firenze per raggiungere le proprie località di destinazione; la delegazione udinese ha anche subito il disagio di un guasto al pullman sulla via del ritorno con la conseguente sosta forzata di alcune ore nei pressi di Padova ed il rientro nelle proprie abitazioni solo a notte fonda, dopo che un pullman sostitutivo ha potuto raggiungere il gruppo.
Foto e servizio Guendy Furlan 

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top