mercoledì , 21 Aprile 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » L’EUROPA CON PALMANOVA: LE PARLAMENTARI EUROPEE SILVIA COSTA E ISABELLA DE MONTE IN VISITA ALLA CITTÀ STELLATA

L’EUROPA CON PALMANOVA: LE PARLAMENTARI EUROPEE SILVIA COSTA E ISABELLA DE MONTE IN VISITA ALLA CITTÀ STELLATA

image_pdfimage_print

Palmanova, 22 maggio 2015 – Continua l’attenzione sulla città stellata, in vista della candidatura Unesco del 2016, con la visita delle parlamentari europee Silvia Costa e Isabella De Monte.

«L’attenzione su questa città da parte delle europarlamentari Costa e De Monte sarà un significativo sostegno per la candidatura Unesco e per la possibilità di trovare modi e risorse per il rilancio della città» afferma il sindaco di Palmanova Francesco Martines.

«Ritengo sicuramente molto importante per l’Italia e per l’Europa, e lo dico anche come Presidente della Commissione Cultura e Istruzione, che possa essere approvata nel 2016 dall’Unesco la candidatura di Palmanova come sito transazionale – afferma l’europarlamentare Silvia Costa –. Sono certa che questo contribuirà a un rilancio della città e dell’attenzione locale, regionale e nazionale sulla città».

Numerose le possibilità presentate dalle due europarlamentari riguardanti l’opportunità di trovare fondi e risorse dedicati per il rilancio culturale e turistico in chiave economica della città stellata.

«Ritengo che Palmanova – continua l’europarlamentare Costa -, anche per la sua collocazione strategica, possa diventare una città di riferimento, in grado di mettere a fattor comune sia il tema della eccellenza che della formazione; penso al restauro, a residenze per la mobilità europea degli operatori del restauro e alla ricerca. Con i fondi europei si potrebbe pensare, inoltre, a instrastrutture di tipo culturale, di accoglienza e turistiche. Il circuito che si attiverebbe col sito trasnazionale con i Paesi del Centro-Est europeo trova riscontro nella politica regionale che mira a riportare quest’area del Paese al centro dell’Europa. Penso inoltre a nuovi programmi, che stiamo mettendo a frutto, a modelli di governance e patrimonio culturale che coinvolgano pubblico e privato, territoriale ed europeo, nel sostegno al recupero e alla valorizzazione del patrimonio culturale della città. Uno degli strumenti a disposizione è la recente iniziativa governativa  che consente di beneficiare di detrazioni fiscali con le donazione finalizzate a questi scopi. Nei fondi strutturali per i siti Unesco c’è un tetto più alto rispetto a quello previsto per interventi culturali normali (5 milioni), che sale a 10 milioni; ritengo che questo possa essere un aiuto molto forte per Palmanova. Penso inoltre che questa candidatura Unesco possa diventare una nuova prospettiva di eccellenza per la città e un nuovo modo di pensare  la cultura come elemento di investimento di attività economiche, di attrazione per le nuove generazioni, come è avvenuto  per le capitali europee della cultura che hanno poi dimostrato che investire nella cultura è anche un valore economico molto forte».

Dello stesso avviso l’europarlamentare Isabella De Monte: «La nostra presenza oggi vuole significare un’attenzione dell’Europa a una città come Palmanova che ha enormi potenzialità, non solo in chiave Unesco, ma anche per quanto attiene l’itinerario turistico – sottolinea De Monte -. Abbiamo già il via libera da due città europee, una della Repubblica Ceca e una della Slovacchia, per un gemellaggio per partire in questa direzione e avere un’attrattiva e una riconoscibilità nell’Est europeo. Inoltre sfruttando la centralità di Palmanova, la vicinanza all’aeroporto e alla città di Venezia, ritengo – conclude la De Monte – che possiamo costruire sia attraverso i collegamenti sia attraverso i canali conoscitivi culturali in Europa un’occasione di crescita per la città».

 

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top