sabato , 4 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » LA STORIA DI TERESA MATTEI APRE CALENDIDONNA 2014

LA STORIA DI TERESA MATTEI APRE CALENDIDONNA 2014

image_pdfimage_print

Patrizia Pacini presenta il suo volume dedicato alla partigiana

Chicchi, “la più giovane madre della Costituzione italiana”

Con un volume dedicato a Teresa Mattei, una delle 21 donne della Costituente, si apre ufficialmente l’edizione 2014 di Calendidonna. Domani mercoledì 5 marzo alle 18 la sala Corgnali della biblioteca civica ospiterà, in collaborazione con l’associazione dei Toscani – Friuli Venezia Giulia, il libro di Patrizia PaciniLa Costituente: storia di Teresa Mattei. Le battaglie della partigiana Chicchi, la più giovane madre della Costituzione”, edito nel 2011 a Milano da Altreconomia. Dialogherà con l’autrice Gianna Maria Tavoschi.

Il libro racconta la storia di Teresa Mattei, giovane partigiana a Firenze – nome di battaglia Chicchi – eletta all’Assemblea Costituente a soli 25 anni, “madre” della Costituzione e della mimosa come simbolo dell’8 marzo. Un racconto teso ed emozionante, quello di Patrizia Pacini, che si legge d’un fiato. Teresa – che è mancata proprio un anno fa – ha lottato per la libertà del nostro Paese, rischiato la vita e provato sulla sua pelle la ferocia nazista.

La versione definitiva dell’articolo 3 della Costituzione sul tema dell’uguaglianza reca la sua firma. Quando venne espulsa dal Pci, sceglie di difendere i diritti dei deboli, donne e bambini. Non rinnegò mai le proprie passioni e idee, che la portarono anche a manifestare a Genova nel 2001.

Patrizia Pacini nasce nel 1972 a Pontedera (Pisa) da famiglia operaia. Dal 1999, dopo una significativa esperienza come educatrice presso l’U.I.C. di Pisa, ha lavorato nella scuola pubblica. “Donmilaniana” e femminista, appassionata di teatro e fotografia, si occupa di politica e di diritti delle donne.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top