domenica , 28 Novembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » La Juve suona la nona

La Juve suona la nona

image_pdfimage_print

La Juve suona la nona sinfonia a Bergamo in una partita tutta tranne che facile contro una buona Atalanta. Il 4 a 1 finale firmato da Tevez, Pogba! Llorente e Vidal per i bianconeri e Moralez per i padroni di casa è molto più ampio rispetto ai valori sul campo che hanno visto i bianconeri certamente superiore ma non con tale divario.

Divario giusto invece, nonostante un grande portiere catanese, caduto però sul secondi gol dei giallorossi, il 4 a 0 della Roma sul Catania. Grande protagonista Benatia, uno dei difensori più in forma del campionato, con una doppietta inframmezzata dalle reti di Destro e Gervinho.

Si inceppa, per l’ennesima volta il Napoli che non va oltre al pareggio nella trasferta di Cagliari. Gli isolani vanno in vantaggio con Nené al 9′ e vengo raggiunti da Higuaín su rigore al 19′.

Si avvicina al terzo posto, a distanza di soli 3 punti ormai, la Fiorentina che ha la meglio con la rete del solito Giuseppe Rossi su di un Sassuolo alla terza sconfitta consecutiva.

Riconquista i tre punti, dopo tre pari ed una sconfitta, l’Inter che in un derby tiratissimo e tristissimo per la classifica di entrambe, batte il Milan all’86’ grazie ad un colpo di tacco di Palacio. Prima vittoria in campionato per Thohir, nella partita più importante e sentita.

Ottava vittoria casalinga su nove gare disputate per lo straordinario Hellas Verona che batte, con una straordinaria prestazione, in una stagione super, la Lazio. I veronesi vanno in vantaggio con Toni, ma vengono raggiunti da Biglia. A fine primo tempo Iturbe su calcio di punizione fissa il punteggio sul 2 a 1. Nella ripresa Romulo e ancora Toni portano il risultato finale sul 4 a 1.

Terza vittoria consecutiva e 13 punti in cassaforte nelle ultime 5 partite per il Torino autore della quarta goleador giornaliera ai danni del malcapitato Chievo che va in vantaggio al 9′ con Théréau ma si fa raggiungere nell’ultimo minuto del primo tempo da Immobile che raddoppia al 65′. A fine match Vives prima e Cerci poi fanno 4 a 1.

Nella zona più pericolante della classifica importanti e forse determinanti successi per Udinese e Bologna. I bianconeri battono per 2 a 1 il Livorno in terra Toscana grazie alle reti di Nico López ed Heurtaux inframmezzata dal momentaneo pareggio di Siligardi.
Vittoria casalinga per 1 a 0 invece per i felsinei che hanno la meglio sul Genoa. La rete di Diamanti al 57′ salva, probabilmente, la panchina di Pioli e ridà fiducia ad un ambiente in pieno caos nell’ultima settimana.

Pareggiano, e non si fanno male, Sampdoria e Parma in quel di Genova. Vantaggio casalingo si Eder, pareggio ospite di Lucarelli.

Classifica dopo la 17a giornata, ultima nel 2013: Juventus 46; Roma 41; Napoli 36; Fiorentina 33; Inter 31; Hellas Verona 29; Torino 25; Parma, Genoa, Lazio, Udinese, Cagliari 20; Milan 19; Sampdoria, Atalanta 18; Chievo Verona, Bologna 15; Sassuolo 14; Livorno 13; Catania 10

Rudi Buset
rudi.buset@ildiscorso.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top