lunedì , 20 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » La Befana al Museo del Sottosuolo di Napoli Domenica 10 gen. con “Eva Hitler” di Riccardo Citro
La Befana al Museo del Sottosuolo di Napoli  Domenica 10 gen. con “Eva Hitler” di Riccardo Citro

La Befana al Museo del Sottosuolo di Napoli Domenica 10 gen. con “Eva Hitler” di Riccardo Citro

image_pdfimage_print

Non solo Dante al Museo del Sottosuolo. Tra le tante attività, eventi e spettacoli proposti dal Museo del Sottosuolo di Napoli, diretto da Luca Cuttitta, e dalla Tappeto Volante di Domenico Maria Corrado, c’è una Befana pensata per i più piccoli, ma non solo… Mercoledì 6 gennaio alle 12Alfonso Aversa incanterà gli spettatori di tutte le età con il suo Bubble Show al Museo del Sottosuolo di Napoli, biglietto a soli 5 euro. Per tutti coloro che decideranno di lasciarsi stupire dalla magia dello spettacolo di bolle, alle ore 11 del 6 gennaio sarà possibile visitare gratuitamente il Museo, in compagnia della soprannaturale guida de ‘o Munaciello. 

Gli appuntamenti della settimana continuano con Eva Hitler, spettacolo scritto e diretto da Riccardo Citro, che propone un punto di visto diverso, e più umano, della vicenda di Adolf Hitler e della sua compagna, Eva Braun. Lo spettacolo sarà in scena al Museo del Sottosuolo domenica 10 gennaio alle 18.30. Non mancano le consuete visite al Museo del Sottosuolo con la guida soprannaturale del Munaciello, da giovedì 7 a domenica 10 gennaio, dalle ore 10 alle 17.

BUBBLE SHOW di Alfonso Aversa

Bubble show è stupore, magia e partecipazione del pubblico.

Nello spettacolo, semplici bolle si trasformano in sculture, Alfonso Aversa mostrerà come intrappolare del fumo in una bolla e come creare una bolla di sapone a forma di cubo.

Si gioca a ping pong con bolle di sapone che danzeranno senza sosta e alcuni coraggiosi spettatori saranno rinchiusi in una bolla di sapone gigante.

Questo e ancor di più è Bubble Show!

6 gennaio ore 12 – Museo del Sottosuolo di Napoli – Piazza Cavour, 140

Il biglietto comprende la visita al Museo con la guida del Munaciello alle ore 11

Info e prenotazioni: www.tappetovolante.org tel. 081 863 15 81 

email info@tappetovolante.org

EVA HITLER

NonsoloArt propone, in collaborazione con Progetto Buone IdeeEva Hitler, uno spettacolo scritto e diretto da Riccardo Citro che mette in luce un aspetto diverso della Seconda Guerra Mondiale, la storia d’amore tra Eva Braun e Adolf Hitler. 

Lo spettacolo andrà in scena presso il Museo il giorno 10 gennaio alle 18:30, proprio nel sottosuolo, lì dove i napoletani si rifugiavano per non assistere a ciò che la barbarie umana produceva fuori. Una rievocazione assolutamente non classica del conflitto che ha piegato il mondo. Uno spettacolo che porta in scena la coscienza di una donna, amante di uomo capace delle peggiori mostruosità. 

Sono felice?” Questa frase letta sul diario di Eva Braun ha indotto in me lo stesso tipo di ricerca. Sono felice? Ma cosa vuol dire essere felici? Vuol dire forse essere se stessi e liberare i propri istinti e le proprie passioni? Eva, romantica, piena di sogni e non come si è spesso dipinta, dissoluta e intrigante, non riesce a liberare la propria essenza e pende dalle labbra del capo della Germania; accetta tutto, piega la testa, si mette subito in ginocchio, il suo è un cuore semplice e sottomesso. Sedici anni in attesa di un premio grande, le nozze, che arrivano il giorno della sua morte. Al centro della scena, attraverso i suoi occhi, le sue memorie, la sua vita e il suo amore infinito, ci mostra un lato umano di Adolf forse mai rivelato. Se da un lato i costumi e il trucco rispecchiano il periodo storico effettivo, dall’altro echi, stratificazione scenografica e luci concettuali permettono un gioco teatrale su livelli onirici, allegorici e introspettivi che consentono allo spettatore di spaziare tra sfere razionali ed emotive”. Riccardo Citro

La prenotazione è obbligatoria.

Per maggiori info e/o prenotazione info@nonsoloart.it – 3936856305 – www.tappetovolante.org

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top