mercoledì , 25 Maggio 2022
Notizie più calde //
Home » Attualità » LA 59° FIERA DEI LIBRAI BERGAMO SI CHIUDE CON 160.000 VISITATORI E OLTRE 20.000 LIBRI VENDUTI, IN 16 GIORNI DI MANIFESTAZIONE.
LA 59° FIERA DEI LIBRAI BERGAMO SI CHIUDE CON 160.000 VISITATORI E OLTRE 20.000 LIBRI VENDUTI, IN 16 GIORNI DI MANIFESTAZIONE.

LA 59° FIERA DEI LIBRAI BERGAMO SI CHIUDE CON 160.000 VISITATORI E OLTRE 20.000 LIBRI VENDUTI, IN 16 GIORNI DI MANIFESTAZIONE.

Si chiude domani, domenica 6 maggio 2018, la 59° edizione della Fiera dei Librai Bergamo con un grande successo di pubblico, confermandosi una delle rassegne di settore tra le più importanti a livello nazionale: più di 160.000 visitatori in 16 giorni di manifestazione e oltre 20.000 libri venduti, tra gli oltre 50 mila titoli di romanzi, saggi e volumi per ragazzi offerti ai bergamaschi.
Un bilancio positivo quello della Fiera dei Librai più antica d’Italia, organizzata da Promozioni Confesercenti, Sindacato Italiano Librai (SIL) e dalle librerie indipendenti aderenti a Li.Ber – Associazione Librai Bergamaschi.

La manifestazione si è svolta come da tradizione nello storico Centro Piacentiniano di Bergamo, il Sentierone: l’elegante via di passeggio nel cuore della città che si è trasformata in una grande libreria estesa su 1200 mq di spazio espositivo suddiviso in 5 aree tematiche (Narrativa, Editoria locale, Bambini e ragazzi, Saggistica, Manualistica) interamente dedicate al libro, lo Spazio Bimbi e quello Conviviale dedicato alla lettura.

In testa alla classifica delle vendite quest’anno si posiziona l’offerta editoriale dedicata alla Narrativa con il 26% (23% nel 2017), superando per la prima volta l’area dedicata ai Bambini e Ragazzi; al secondo posto Bambini e Ragazzi che in linea con la precedente edizione ha fatto registrare una richiesta di volumi pari al 25%, a conferma della tendenza nazionale in cui i libri per ragazzi sono meglio in salute degli altri generi editoriali; sul podio anche le aree dedicate alle Occasioni e alla Saggistica, a pari merito con il 13%; in salita l’Editoria Locale con il 12% (10% nel 2017); chiude la classifica la Manualistica con il 10% di richieste.

La classifica dei libri più venduti conferma l’interesse per gli autori del panorama editoriale nazionale, internazionale e locale ospitati alla 59° edizione: al primo posto Prediche inutili di Giuliana Bertacchi (Sestante 2018); secondo Questa nostra Italia. Luoghi del cuore e della memoria di Corrado Augias (Einaudi 2017); terzo Bagliori a San Pietroburgo di Jan Brokken (Iperborea 2017); quarto Storie della buonanotte per bambine ribelli Vol. 2 di Francesca Cavallo ed Elena Favilli (Mondadori 2017); quinto Bergamo Scolpita. Centro Piacentiniano e Borghi di Marcella Cattaneo e Tosca Rossi (Grafica e Arte 2018); sesto Gravi Turbe di Circolo di Oscar Locatelli (Sestante 2018); settimo Da soli di Cristina Comencini (Einaudi 2018); ottavo Visto da sinistra. Vita di Tino Simoncini di Carlo Simoncini (Il Filo d’Arianna 2018); al nono posto E tu splendi di Giuseppe Catozzella (Feltrinelli 2018); decimo Anime baltiche di Jan Brokken (Iperborea 2014); undicesimo Le assaggiatrici di Rosella Postorino (Feltrinelli 2018); al dodicesimo posto chiude la classifica Mio caro serial killer di Alicia Giménez Bartlett (Sellerio 2018).

Un grande successo di partecipazione confermato anche dalle 7.800 persone che hanno seguito con interesse le 102 presentazioni di libri, scrittori, piccoli editori, storie del territorio e dibattiti allo Spazio Incontri, nella Sala Lettura e all’Ex Albergo Diurno, sotto i portici del Centro Piacentiniano, riaperto in occasione della Fiera dei Librai per ospitare numerosi incontri con l’autore.

Un programma ricco quello della 59° edizione, caratterizzato dalle nuove uscite editoriali e impreziosito dalla partecipazione di 95 autori e un incontro in anteprima con la celebre giallista spagnola di casa Sellerio, Alicia Giménez-Bartlett, che sabato 14 aprile ha riempito l’Auditorium di Piazza della Libertà.

Non sono mancate infine le occasioni di divertimento anche per i più piccoli, pubblico particolarmente affezionato alla Fiera, che hanno animato numerosissimi – più di 360 – il giocoso “Spazio Bimbi” un ambiente colorato dove hanno potuto leggere, disegnare, giocare e imparare nei 22 laboratori sulla lettura, la creatività e la giocoleria.

Antonio Terzi, Cartolibreria Nani e Presidente di Li.Ber Associazione Librai Bergamaschi: “Un’edizione che conferma l’interesse della città per un format che coniuga una vasta scelta di prodotti editoriali e una proposta culturale completa e di qualità.
Abbiamo chiesto al pubblico un segnale concreto rispetto alla necessità, oggi, del ruolo di mediazione culturale dei librai indipendenti: la risposta positiva appare anche quest’anno inequivocabile e già da domani lavoreremo con passione e impegno all’edizione 2019 che coincide con un traguardo importante, i 60 anni della Fiera dei Librai più antica d’Italia”.

Elena Fontana, Presidente di Confesercenti Bergamo: “Siamo orgogliosi di aver contribuito anche quest’anno alla realizzazione della Fiera dei Librai. Abbiamo consolidato ulteriormente un percorso che grazie alle risorse intellettuali ed economiche di molti ha permesso alla manifestazione di arrivare dove è oggi, un patrimonio importante della Città di Bergamo, un momento culturale significativo capace di coinvolgere un pubblico variegato nelle sue passioni e preferenze. Lasciamo questa edizione della fiera determinati a lavorare per fare ancora meglio il prossimo anno”.

La Fiera è online sul sito fieradeilibrai.it, sulla pagina Facebook – Fiera dei Librai, Instagram – fieradeilibraibergamo.

About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top