giovedì , 2 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » JUAN OCTAVIO PRENZ A “DIALOGHI IN BIBLIOTECA” Mercoledì 28 maggio alle 18 nella sala Corgnali della biblioteca

JUAN OCTAVIO PRENZ A “DIALOGHI IN BIBLIOTECA” Mercoledì 28 maggio alle 18 nella sala Corgnali della biblioteca

image_pdfimage_print

Tornano anche questa settimana gli appuntamenti della rassegna “Dialoghi in Biblioteca”, organizzata dalla biblioteca civica e dall’assessorato alla Cultura. Mercoledì 28 maggio alle 18 la sala Corgnali della biblioteca, in Riva Bartolini, ospiterà la presentazione del romanzo di Juan Octavio PrenzIl signor Kreck”, edito quest’anno a Parma da Diabasis. La presentazione sarà affidata al docente emerito di letteratura italiana all’università di Trieste, Elvio Guagnini, che dialogherà con l’autore e con la figlia, Betina Lilián Prenz, traduttrice dell’opera in italiano.

 

Il signor Kreck lascia l’Istria poco prima dello scoppio della Grande Guerra per trasferirsi a Buenos Aires ove “il mondo è grande e ci sono spazi dove la vita è possibile”. Le vicende del protagonista si intrecciano a quelle della storia contemporanea in un susseguirsi di eventi del quotidiano che conducono il lettore in un viaggio attraverso diverse culture e situazioni. La narrazione, ambientata nell’Argentina di Videla degli anni Settanta, è sobria, essenziale e dettagliata nella cura descrittiva. Una prosa leggera e ironica che attraversa alcuni degli eventi più importanti della storia del XX secolo: dal Terzo Reich all’emigrazione degli italiani in Argentina, al colpo di stato di Ramirez nel 1943.  Juan Octavio Prenz è nato a La Plata (Argentina) nel 1932, dove studia e lavora all’università di La Plata fino al 1962, anno in cui si trasferisce a Belgrado, per insegnare alla Facoltà di Filologia. Torna in Argentina nel 1967 e fino al 1975 insegna alle Università di La Plata e Buenos Aires. Per motivi politici è costretto ad abbandonare il paese nel 1975 e torna ad insegnare a Belgrado. Nel 1979 si trasferisce all’università di Trieste, dove ha insegnato per molti anni. Scrittore, saggista, poeta, traduttore, ha pubblicato tra l’altro Cuentas claras (1979), Apuntes de historia (1986), Cortar por lo sano (1987) e Hombre lobo (1998). Nel 1992 La Santa Pinta de la Niña Maria ha ottenuto il premio Internazionale “Casa de las Américas”. Viene ritenuto uno dei maggiori scrittori argentini viventi.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top