#incontridemocratici: idee e rinnovamento

In un momento storico in cui l’anti – politica la fa da padrona e l’astensionismo al voto si palesa, preoccupantemente, come tentativo di risposta alla crisi di fiducia che la popolazione, il demos, ha nei confronti della democrazia e soprattutto di chi questo potere, il cratos, per l’appunto, lo esercita, si palesa la necessità di andare a ridefinire i rapporti che intercorrono tra queste due sfere, spesso viste come disgiunte, ma che in realtà richiedono un continuo interfacciarsi tra loro.

 

Ed è proprio questo che si propone di fare il circolo del PD di Terzo di Aquileia con la prima edizione della manifestazione “Incontri Democratici – Festival d’idee per una buona politica”, in previsione sabato 26 e domenica 27 maggio, nella recentemente riqualificata Piazza Libertà.

Una manifestazione, questa, che vuole essere catalizzatrice dell’attenzione delle più ampie fasce della popolazione verso temi d’interesse generale quali l’amministrazione e l’innovazione nelle politiche territoriali, in un’ottica di coinvolgimento e di ritrovamento os dell’interesse da parte di chi, forse, questo interesse sembra averlo perduto.

 

Gli incontri in programma, dunque, saranno corposi, e sviluppantisi nella classica forma del dibattito tra ‘addetti ai lavori’, che si confronteranno tra di loro e con il pubblico presente.
Il primo incontro, previsto per le ore 18.00 di sabato 26, vedrà il segretario provinciale del PD, il giovane Andrea Simone Lerussi, e l’assessore all’innovazione del comune di Udine, Paolo Coppola, confrontarsi sui temi della trasparenza e dell’utilizzo delle nuove tecnologie nelle pubbliche amministrazioni e sarà moderato da Francesco Contin, segretario del PD di Terzo di Aquielia. L’obiettivo, in questo caso, sarà favorire, per i più o meno giovani, la comprensione di come il progresso tecnologico possa favorire lo sviluppo di fenomeni partecipativi all’interno di comunità più o meno ampie, accelerando e rendendo palesi i processi di gestione della cosa pubblica.

Il secondo incontro, invece, virerà verso le tematiche della buona amministrazione, avendo come ospiti d’eccezione l’ex sindaco di Pordenone, Sergio Bolzonello, e l’attuale sindaco di Palmanova, Francesco Martines. Alle 20.30, dunque, si discuterà di gestione della città e dei servizi ad essa correlati, il tutto moderato da Eleonora Meloni, giovane membro dell’assemblea provinciale del Pd di Udine.

Ultimo incontro, infine, sarà quello tra due esponenti di spicco del panorama politico italiano ed europeo, Debora Serracchiani, europarlamentare e membro della commissione “Trasporti e Turismo” del Parlamento Europeo, ed Ettore Rosato, deputato del Partito Democratico. A moderare, domenica 27 alle 19.30, sarà l’attuale sindaco di Terzo di Aquileia, Michele Tibald, che discuterà con i due ospiti del ruolo della regione Friuli Venezia Giulia all’interno del più ampio panorama nazionale ed europeo. In questo caso, dunque, il fine sarà far comprendere meglio ai cittadini cosa significhi realmente ricoprire la carica di deputato, che sia nel parlamento italiano o in quello europeo, cercando di ribaltare i clichè tanto cari ai fautori dell’anti – politica.

 

Una serie di tematiche, dunque, di una certa rilevanza, che vogliono, però, non essere viste come lectio da proporre ad un pubblico passivo, bensì auspicano una reale partecipazione, in una convinzione, quella degli organizzatori, che solo attraverso lo scambio e la commistione di idee e proposte si possa effettivamente pensare di migliorarsi e progredire.

La scelta, inoltre, di far moderare i dibattiti da giovani rappresentanti del panorama politico locale traduce la convinzione che il rinnovamento, che sia a livello della classe politica così come di quella amministrativa e dirigente nel più ampio dei significati, passi attraverso la promozione delle figure giovanili e sia il fine da perseguire per garantire un reale ed effettivo miglioramento.

 

Giovani che saranno presenti, entrambe le serate, anche nelle vesti di musicisti, cantanti e dj. Si è infatti scelto di promuovere, oltre ai dibattiti, anche realtà locali che si sono contraddistinte per capacità all’interno del panorama musicale.

Sabato sera, dunque, la serata verrà conclusa dal live del gruppo MayDay Band, che proporrà sonorità blues e funk rock, mentre domenica sera IncontriDemocratici ospiterà Alain TheLone, dj triestino, più conosciuto forse come cantante dei Trabant, che si è distinto per le sue capacità nella produzione musicale, ottenendo riconoscimenti anche a livello nazionale.

 

Le premesse, dunque, appaiono le migliori per questa prima edizione di un festival che, pur mantenendo connotati politici, si propone più che altro come momento ed occasione di dibattito e confronto su temi che, mai come oggi, appare doveroso trattare.