mercoledì , 27 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Amazing History » INCONTRI SU LA GRANDE TRIESTE : 26 MAGGIO Quando l’Italia dichiarò guerra all’Austria: Trieste, i moti del 23-24 maggio 1915

INCONTRI SU LA GRANDE TRIESTE : 26 MAGGIO Quando l’Italia dichiarò guerra all’Austria: Trieste, i moti del 23-24 maggio 1915

image_pdfimage_print

Trieste, 25 maggio 2015 – A supporto della nuova mostra  “Quando l’Italia dichiarò guerra all’Austria: Trieste, i moti del 23-24 maggio 1915“, il Comune di Trieste propone alcuni nuovi “Incontri su La grande Trieste” per approfondire alcuni temi legati proprio al periodo di riferimento dell’esposizione ospitata, fino al 7 giugno, a Palazzo Costanti nella Sala Umberto Veruda (in piazza Piccola 1).

Nell’Auditorium del Salone degli Incanti – ex Pescheria, martedì 26 maggio dalle 17.30 alle 19.00, Diana de Rosa parlerà de “Le scuole popolari a Trieste alla vigilia della Grande Guerra“; si proseguirà, con gli stessi orari,

– venerdì 5 giugno, con Lucio Fabi e Claudio Sepin che ricorderanno “Quando l’Italia dichiarò guerra all’Austria: i perché di una mostra“;

– martedì 9 giugno Rosalba Trevisani si soffermerà su “I fatti di questi giorni: da uno studio grafologico uno spiraglio sul mondo delle allieve della quinta B nel 1915“;

– venerdì 12 giugno Gabriella Norio ricorderà “Giovanni Sfetez sismografo del suo tempo. Spunti dal suo archivio”.

Nell’ambito della stessa iniziativa ma in piazza Piccola, venerdì 29 maggio alle ore 17.00, sarà proposto lo spettacolo “I moti del 23-25 maggio 1915” prodotto dalla classe VB (maestra Franca Zannier) della scuola elementare “B. Marin”Istituto Comprensivo Italo Svevo, con il Gruppo teatrale Amici di San Giovanni de L’Armonia.

About Andrea Forliano

Nato a Bari il 22/05/1978,vive a Trieste,di formazione umanistica sta completando il corso di laurea in Storia indirizzo contemporaneo,è da sempre appassionato di storia,viaggi,letteratura,politica internazionale e in costante ricerca di conoscere nuove culture.Inoltre segue l'attualità,il calcio,il cinema e il teatro

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top