martedì , 18 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » IN ANTEPRIMA A PORDENONELEGGE2013 IL NUOVO INEDITO DI MAURO CORONA

IN ANTEPRIMA A PORDENONELEGGE2013 IL NUOVO INEDITO DI MAURO CORONA

image_pdfimage_print

PORDENONE – Anticipazione d’autore a pordenonelegge 2013, in occasione dell’incontro che impegnerà lo scrittore Mauro Corona su ‘L’arte di vivere’, domenica 22 settembre al Teatro Verdi (ore 18): nel corso della conversazione, che offrirà l’occasione per un excursus intorno alle due recentissime pubblicazioni di Corona, “Confessioni ultime” (Chiarelettere) e “Guida poco che devi bere” (Mondadori), uno spazio speciale sarà riservato all’anticipazione della nuova fatica letteraria di Mauro Corona, un romanzo ancora inedito ma che lo scrittore confida di pubblicare a breve, «facendo fiducia ancora una volta a Mondadori». «”La leggenda degli uomini freddi”  – ma il titolo è ancora provvisorio, spiega Mauro Corona – è un romanzo dedicato a un popolo che vive in una zona di montagna in cui nevica sempre, anche d’estate. Gli abitanti hanno imparato a farsi piacere la neve, e sono riusciti a coltivare il loro fiume come fosse un campo liquido …  Tutto è bianco e purezza in quel mondo, persino le api sono bianche … E gli abitanti restano inorriditi dall’impatto con la città. La storia dura “mille anni di vita e una notte”. Poi arrivano rimbombi di tuono, uomini che si picchiano e all’improvviso il fiume scompare … Così gli uomini risalgono all’origine del fiume e scoprono che un muro ha bloccato tutto: capirete che in filigrana, fra le righe, l’allusione è alla storia del Vajont …».

Mauro Corona

Mauro Corona è forse il più affezionato autore di pordenonelegge, dove si presentano, anno dopo anno, le sue novità best selling. Ed è uno dei grandi protagonisti della 14^ edizione del festival, in cartellone dal 18 al 22 settembre 2013:  pordenonelegge.it,  curato da Gian Mario Villalta (Direttore Artistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet, è uno degli eventi più attesi dell’agenda culturale italiana. Critica e pubblico sono d’accordo nel riconoscere all’evento la forza di immaginare il mondo di oggi, e di raccontarlo con immediatezza e profondità attraverso voci qualificate e parole che “pesano”. Anche quest’anno, nei cinque giorni del Festival, sono previsti oltre duecento appuntamenti in trenta location cittadine, con centinaia di protagonisti italiani e internazionali.  Alcuni nomi? Innanzitutto, sono ben ventidue i grandi autori italiani e stranieri che hanno scelto pordenonelegge 2013 per presentare le loro novità, da Martin Amis ad Arturo Perez-Reverte, dal giallista Jussi Adler-Olsen ad Antonio Caprarica, Sveva Casati Modignani, Ildefonso Falcones, John Banville, Adrián Bravi, Yan Lianke, Vito Mancuso, Dina Nayeri e  Maylis De Kerangal, Aleksej Nikitin … Ma ci saranno anche il fresco vincitore del premio Strega Walter Siti, Carlo Lucarelli, Susanna Tamaro, Lidia Ravera, Mauro Corona, Mariapia Veladiano, Mauro Covacich, e fra gli stranieri Daniel Pennac, David Albahari, Milienko Jergović, Petros Markaris, Fernando Arrabal, e l’australiano Peter Carey, due volte vincitore del prestigiosissimo Booker Prize.  Si parlerà di economia, crisi e nuova sostenibilità con Vandana Shiva, Gianni Riotta, Riccardo Luna, Stefano Bartezzaghi, Marina Salamon, Andrea Segrè, Bruno Arpaia, di scienza e filosofia con Carlo Sini, Jacques Nassif, Richard Gombrich, Massimo Recalcati, Beatrice Bonato, Pier Aldo Rovatti, Francesco Stoppa e moltissimi altri protagonisti. Nell’orizzonte di pordenonelegge la poesia è un festival nel festival, spicca l’incontro con Benedetta Craveri chiamata a intervistare il grande poeta polacco Adam Zagajewski.   Info: www.pordenonelegge.it

pordenonelegge.it è un’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio I. A. A. di Pordenone attraverso la propriaAzienda Speciale ConCentro e la Fondazione pordenonelegge.it  e sostenuta da Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Pordenone, Comune di Pordenone, Fondazione CRUP, Pordenone Fiere, Banca Popolare FriulAdria e Cinemazero.

About Vito Digiorgio

Vito Digiorgio
Giornalista pubblicista iscritto all’Albo dei giornalisti dal 2013. Si è laureato all'Università di Udine con una tesi sulla filologia italiana. Collabora con alcune testate giornalistiche on line.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top