giovedì , 23 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Arte e mostre » Il Piccolo Festival dell’animazione fa tappa a Villa Manin 29 dic.2015
Il Piccolo Festival dell’animazione fa tappa a Villa Manin 29 dic.2015

Il Piccolo Festival dell’animazione fa tappa a Villa Manin 29 dic.2015

image_pdfimage_print

L’ottava edizione dell’iniziativa firmata da Viva Comix con la direzione artistica di Paola Bristot approda martedì 29 dicembre a Villa Manin di Passariano di Codroipo con un pomeriggio di parole e visioni alla presenza dell’autore della pluripremiata opera di culto “Beauty”
Proseguono gli appuntamenti in sala convegni a Villa Manin, eventi collaterali alla mostra di Joan Miró, “Soli di notte”.
Martedì 29 dicembre alle 17 sarà la volta di Animazioni e Visual art a cura del Piccolo Festival dell’Animazione, una rassegna internazionale di cortometraggi d’autore.
Il festival per la prima volta farà tappa a Villa Manin di Passariano con un appuntamento unico e speciale e si presenta con alcuni film d’animazione d’autore provenienti da tutto il mondo, scelti da Paola Bristot, che introdurrà la serata.
I film coinvolgono il disegno, la pittura, la fotografia oltre al movimento e alla musica. Molti cortometraggi animati si ispirano anche direttamente a correnti e movimenti d’avanguardia: in particolare in riferimento al Surrealismo e alla figura di Joan Miró, viene presentato il film di Theodore Uschev, Sonámbulo / The Sleepwalker (Canada, Croazia 2015) e Wonder, dell’autore giapponese Mirai Mizue (Francia 2013).
Villa Manin sarà una delle sette location culturali d’eccellenza della nostra regione che accoglierà a dicembre il Piccolo Festival dell’animazione (le altre sono Studio Tommaseo e Cinema Miela di Trieste, Visionario di Udine, Cinemazero di Pordenone, DobiaLab di Dobbia di Gorizia, Cinecity di Lignano). L’iniziativa giunta quest’anno alla sua ottava edizione e ideata da Vivacomix con la direzione artistica di Paola Bristot e main sponsor il festival sloveno Animateka, torna dunque in Friuli Venezia Giulia per mostrare al pubblico la migliore produzione d’autore di cortometraggi e lungometraggi animati provenienti da tutto il mondo: un cinema “invisibile”, ricco e variegato, e che vive ingiustamente ai margini della programmazione cinematografica delle nostre sale.
Martedì 29 dicembre si svolgerà l’incontro di parola e visioni dal titolo “Animazioni & Visual-Art Crossover” nel corso del quale si punteranno i riflettori sul dialogo e l’incontro tra due forme di espressione artistica di massima diffusione nell’età contemporanea. In questa occasione, a presentare la sua esperienza vocata alla creazione di “mondi insoliti” capaci “di emozionare, sorprendere e turbare lo spettatore”, ci sarà l’artista Rino Stefano Tagliafierro, sperimentatore e interprete tout court sia del disegno animato che della Visual-Art digitale. Classe 1980, Tagliafierro è regista e animatore che si è fatto le ossa prima all’ISIA di Urbino poi allo IED di Milano, dove attualmente vive e lavora. La sua fama si è straordinariamente accresciuta grazie al cortometraggio Beauty, divenuto popolarissimo con una diffusione virale spontanea sui social network. L’opera, che verrà proiettata a Villa Manin, ha all’attivo una lista eccezionale di premi, menzioni e partecipazioni a festival di cinema internazionali, ed è una personale rivisitazione dei classici dell’arte che prendono letteralmente vita per la prima volta sul grande schermo.
L’incontro di martedì potrà contare anche sulla partecipazione di Maurizio Finotto, l’autore di Iconico, opera che omaggia il pittore e scultore bolognese Luigi Ontani. Artista, regista poliedrico, Finotto alterna la produzione di film d’arte, videoclip, produzioni TV, alla docenza presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna e Roma.

Oltre a Beauty e Iconico, saranno presentate le opere di Simone Massi (L’attesa del maggio), Stefano Ricci (lamiascimmiasegreta, uomocane, invacca), Francesco Rosso (Fok Nabo Distorio), Mirai Mizue (Wonder), Georges Schwizgebel (78 Tours) e Theodore Ushev (Sonámbulo), tra i massimi interpreti del disegno animato contemporaneo ospite per la prima volta in regione grazie al Piccolo Festival dell’animazione e La Cineteca di Bologna.
L’elenco completo degli appuntamenti per i prossimi due mesi si trova sul sito www.villamanin.it

Il Piccolo Festival dell’animazione si chiuderà il 30 dicembre al Cinema Visionario di Udine con la proclamazione dei migliori film dell’edizione scelti dal pubblico. Il Piccolo Festival dell’animazione è presente su Facebook e Instagram.
Il Piccolo Festival dell’animazione è promosso da Associazione Viva Comix col contributo di Regione Friuli Venezia Giulia in partnership con Animateka Film Festival (main partner) e Stripburger, C.E.C. – Centro Espressioni Cinematografiche, Cinemazero, Azienda Speciale Villa Manin, Visionario, CAV – Centro per le Arti Visive, Trieste Contemporanea Dialoghi con l’Est Europa, Associazione Casa del Cinema di Trieste, DobiaLab, Cinecity, con la collaborazione di Comune di Udine, Comune di Trieste, Comune di Pordenone, Comune di San Vito al Tagliamento, Istituto Italiano di Cultura (Lubiana), OTTOmani Laboratori, Ordine degli Architetti di Pordenone, classe IIML di Udine della Scuola Media “Valussi” di Udine, Liceo Artistico “Galvani” di Cordenons (PN), Associazione Culturale Hamelin, Accademia di Belle Arti di Bologna, Associazione PaperMoon e la Cineteca di Bologna, programma Erasmus Plus.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top