IL COMUNE DI UDINE PROMOSSO IN ECO GESTIONE

Con grande soddisfazione dopo tre anni di costruttivo lavoro il Comune di Udine ottiene  la registrazione Iso 14001. Numero magico che rappresenta la volontà del territorio di raggiungere standar internazionali  relativi alla gestione ambientale delle organizzazioni.   In sostanza, la certificazione ottenuta dal Comune di Udine dimostra che lo stesso ha un sistema di gestione adeguato a tenere sotto controllo gli impatti ambientali delle proprie attività, e ne ricerchi sistematicamente il miglioramento in modo coerente, efficace e soprattutto sostenibile.  La sigla Iso 14001 segnala come le  performance ambientali, e la diminuzione dell’inquinamento ambientale sia dovuto ad un utilizzo più efficiente delle risorse, ad un abbattimento delle spese. Grande soddisfazione da parte del sindaco Furio Honsell:Ringrazio tutti quelli che hanno lavorato per raggiungere questo importante e difficile obiettivo sottolinea -. La sostenibilità ambientale ed energetica è uno dei principi su cui si fonda la nostra Amministrazione: una città dove è alta la qualità della vita deve avere anche un sistema gestionale di pari livello”. Con, la Dichiarazione ambientale, il  Comune ha comunicato , in questi giorni,   le proprie prestazioni ambientali all’esterno,  sottolineando  che  è stato approvato dall’ente certificatore che ha condotto le verifiche nelle diverse sedi dell’Amministrazione lo scorso mese di aprile. “Per il Comune sottolinea l’assessore alla Qualità urbana, Lorenzo Croattini – questa certificazione rappresenta un’occasione per migliorare le proprie prestazioni ambientali, garantendo nel tempo maggiore qualità ambientale per il territorio e applicando all’amministrazione la stessa impostazione che si vuole incentivare anche in città”. Ora toccherà al  Ministero dell’Ambiente esaminare i documenti prodotti dal Comune per l’ottenimento anche della Registrazione Emas.  Entro la fine di agosto sul sito internet del Comune, sarà disponibile una sezione, organizzata nel formati elettronico aperto del sistema “Open Data”, con i dati sullo stato di salute ambientale della città raccolti nell’ultimo triennio dal Sistema di gestione ambientale Emas, in modo tale che essi siano accessibili senza restrizioni da tutti i cittadini.  Una sezione sarà invece dedicata al tema dell’energia e delle azioni svolte negli ultimi anni dall’Amministrazione per favorire il risparmio energetico, l’uso delle fonti energetiche rinnovabili e la diminuzione delle emissioni di Co2 come stabilito in seguito all’adesione all’iniziativa europea “Patto dei sindaci”. Gli stessi dati saranno presentati anche in un incontro pubblico aperto ai cittadini e a tutti i portatori di interesse del settore ambientale ed energetico.

Enrico Liotti per la redazione.