giovedì , 2 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » IL 5° TUSCAN REWIND RINVIATO A DATA DA DESTINARSI.

IL 5° TUSCAN REWIND RINVIATO A DATA DA DESTINARSI.

image_pdfimage_print

La notizia del rinvio a data da destinarsi del 5° Tuscan Rewind è un’altra brutta “tegola” per l’ambiente rallistico del bel paese già depresso dall’attuale congiuntura economica sfavorevole oltre che da costi organizzativi sempre più elevati e che rendono oltremodo difficile organizzare manifestazioni motoristiche in Italia. Il comunicato stampa relativo al rinvio (annullamento?) del Tuscan Rewind è purtroppo la riprova della scarsa considerazione che a volte le competizioni rallistiche godono presso le istituzioni; non conoscendo però le reali motivazioni che hanno portato le autorità locali di Montalcino alla mancata concessione dei permessi per l’effettuazione del Tuscan non si può esprimere un giudizio imparziale sulla vicenda, rimane tuttavia il rammarico per un’occasione probabilmente persa o quantomeno compromessa e che lascia l’amaro in bocca in primis agli organizzatori che tanto impegno hanno sin qui profuso per la realizzazione del rally nonché agli appassionati che numerosi accorrevano su quelli che vengono definiti gli sterrati più belli d’Italia per vedere in azione vetture, piloti e personaggi di spicco del panorama automobilistico degli anni passati. Una manifestazione, il Tuscan Rewind, che seppur giovane riusciva a calamitare l’attenzione dei media, non solo italiani ma anche stranieri, che da più parti d’Europa davano ampio risalto all’avvenimento contribuendo così a pubblicizzare ancor più le terre del Brunello e della Toscana in genere, con i benefici in termini di ricaduta economica sul territorio che si può ben immaginare. L’auspicio quindi è che venga trovato un punto d’incontro fra gli organizzatori e le istituzioni per superare le difficoltà così che questa kermesse ritrovi la giusta collocazione nel panorama rallistico nostrano.

Dal comunicato stampa degli organizzatori abbiamo stralciato quando dagli stessi dichiarato sull’ennesima tegola che si abbatte sullo sport:

_”Una decisione che ci ha colti di sorpresa – _afferma amareggiato Vito Piarulli, general-manager dello staff organizzativo di Tuscan Rewind _- quando già la macchina organizzativa era in movimento, con gli sponsors, anche locali, che avevano confermato il loro convinto appoggio all’evento, ormai di risonanza internazionale. Anche perché, sinceramente, non abbiamo avuto una spiegazione chiara delle motivazioni che hanno portato le Autorità Locali di Montalcino a questa determinazione. Ricordo che, in sole quattro edizioni, abbiamo portato nella zona tanti equipaggi, giornalisti, operatori media e anche pubblico da varie parti d’Europa. Ovviamente la data di maggio era strategica per attirare equipaggi e pubblico, unendo l’evento sportivo alla promozione del territorio, che abbiamo sempre messo in primo piano e curato, coinvolgendo anche le attività economiche locali”._ Esclusa dunque la possibilità di disputare Tuscan Rewind in marzo, resta l’opzione novembre-dicembre. _”Valuteremo con attenzione questo “suggerimento” – _prosegue Piarulli_ – se si verificheranno alcune condizioni che rendano “appetibile” la data invernale. E soprattutto se con l’Amministrazione Comunale di Montalcino si chiariranno altri aspetti logistico – organizzativi, finora a totale carico della nostra Organizzazione, che riteniamo invece debbano essere maggiormente condivisi”. _

Dario Furlan

About Dario Furlan

Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top