mercoledì , 4 Agosto 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Hombre mujer, árbol hijo libro 10 settembre 2014 alle ore 21 al Teatro S.Giorgio di Udine

Hombre mujer, árbol hijo libro 10 settembre 2014 alle ore 21 al Teatro S.Giorgio di Udine

image_pdfimage_print

Hombre mujer, árbol hijo libro   è il nuovo progetto coreografico di PILAR GALLEGOS

in scena in prima nazionale

mercoledì 10 settembre 2014 alle ore 21 al Teatro S.Giorgio di Udine

“Un uomo, per essere completo, deve piantare un albero, fare un figlio e scrivere un libro”.

Hombre mujer, árbol hijo libro (Uomo donna, albero figlio libro) è questo il titolo del nuovo progetto coreografico di Pilar Gallegos, coreografa e danzatrice di origine messicana attiva da anni nella nostra Regione, in scena in prima nazionale mercoledì 10 settembre alle ore 21 al Teatro S.Giorgio di Udine. Il lavoro, che vede in scena Antonio Quiles e Pilar Gallegos, è una co-produzione internazionale fra Messico, Spagna e Slovenia, grazie ai contributi di IBERESCENA e al Comune della città di Maribor, in residenza di creazione e produzione

Antonio Quiles e Pilar Gallegos_foto Luca Michelutti

Antonio Quiles e Pilar Gallegos_foto Luca Michelutti

nel centro Plesna izba Maribor e con la collaborazione del CSS Teatro stabile di innovazione del FVG.  Il pensiero, attribuito spesso al poeta cubano José Martí, è in realtà l’adattamento di una storia profetica di Muhammad che spiega: “La ricompensa per tutto il lavoro svolto dall’essere umano finisce quando muore, tranne tre cose: una carità continua – l’albero, rifugio di ombra e dispensatore di frutti -, la sapienza o conoscenza benefica e un figlio devoto che pregherà per lui quando muore”.  L’insegnamento è legato alla credenza del Giudizio Finale, che definisce una visione religiosa della fine del mondo, il quale, come sappiamo, sta cambiando rapidamente. Anche sotto un’ottica laica di vita, è impossibile non capire che la natura è in serio rischio di devastazione.  Questa coreografia mira a sensibilizzarci nei confronti della natura, a promuovere lo sviluppo di un migliore rapporto con il pianeta. Sembra indispensabile fornire nuove idee per risolvere i problemi e noi lo facciamo attraverso la danza, parlando della capacità umana di creare in contrasto a quella di distruggere. Inoltre, i più alti pensieri di spiritualità contemporanea dimostrano che la vera armonia si trova in una vita modesta ed austera, la fonte di ricchezza e di felicità sorgono dalla compassione e dall’amore.  Piantare alberi, avere figli o scrivere libri sono esempi di tracce che gli esseri umani possono lasciare come eredità per le generazioni a venire, ma ci sono innumerevoli modi, ognuno può decidere la propria via. Alberi, figli o libri non sono solo obiettivi raggiunti, possono anche essere l’inizio di un nuovo modo di abitare la Terra.

Per informazioni e per l’acquisto dei biglietti, la biglietteria del Teatro S. Giorgio in via Quintino Sella – Borgo Grazzano, Udine sarà aperta il 10 settembre dalle ore 20. Biglietto unico 5 euro.

 

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top