domenica , 17 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Guilherme Maggi Savioli E’ IL VINCITORE DEL PREMIO FRIULADRIA-COLLEGIUM 2015
Guilherme Maggi Savioli E’ IL VINCITORE DEL PREMIO FRIULADRIA-COLLEGIUM 2015

Guilherme Maggi Savioli E’ IL VINCITORE DEL PREMIO FRIULADRIA-COLLEGIUM 2015

image_pdfimage_print

È il ventitrenne brasiliano Guilherme Maggi Savioli, brasiliano di Santo André – São Paolo, il vincitore del Premio FriulAdria-Collegium 2015. Emanuela Bagatin, responsabile commerciale della Direzione Friulveneta di FriulAdria Crédit Agricole, consegna il premio giovedì 8 ottobre alle 20.30 sul palco del Teatro Verdi. La cerimonia di premiazione aprirà la particolarissima serata evento che avrà come film chiave la commedia sovietica L’IMPIEGATO STATALE (USSR 1931; 88′) di Ivan Pyriev e EL TREN FANTASMA (MX 1927; 66′) di Gabriel García Moreno, film messicano contemporaneo ed estremamente affine per trama al notissimo The General (Come vinsi la guerra) di Buster Keaton.

Il riconoscimento consiste in una targa di merito legata alla città di Pordenone e di un assegno che consentirà al vincitore di implementare gli studi.

Nato nel 1999, il Collegium è giunto quest’anno alla diciassettesima edizione. Selezionati con attenzione nel corso dell’anno, i giovani Collegians hanno modo di approfondire con l’aiuto di esperti e studiosi presenti a Pordenone temi attinenti al programma della 34a edizione del festival. L’obiettivo principale è quello di suscitare nelle nuove generazioni l’interesse nei confronti della storia e dell’eredità del cinema muto e di avvicinare le nuove leve alla comunità scientifica che si è sviluppata, in oltre un quarto di secolo, attorno alle Giornate. I 24 giovani (12 per l’anno in corso, 12 riconfermati dal 2014), con un età che va dai 19 ai 35 anni, rappresentano le nuove forze di un festival che è stato capace di rinnovarsi nel tempo.

Al termine del festival, i partecipanti al Collegium sono chiamati a scrivere ciascuno il proprio “paper”, un saggio caratterizzato da un’impostazione non convenzionale, libero dai formalismi stringenti di molte ricerche di stampo universitario, frutto dell’esclusiva possibilità di vivere nella “comunità del cinema muto” per un’intensa settimana.

FriulAdria Crédit Agricole, partner del festival, ha deciso di abbracciare la filosofia del Collegium allo scopo di riaffermare il suo impegno nella formazione e nella valorizzazione dei giovani talenti e nel 2008 ha istituito il premio destinato all’autore del miglior “paper” (o saggio) dell’anno precedente, allo stesso tempo rafforzando il legame di lunga data con le Giornate del Cinema Muto.

Guilherme Maggi Savioli studia cinema presso la Scuola di San Paolo – Università di Comunicazione e Arti. Scrive per diverse riviste, tra cui la webzine molto conosciuta in patria Revista Interludio. Appassionato di cinema muto da quando era  adolescente, ha vissuto particolari  difficoltà nel costruire la sua conoscenza cinematografica vivendo in un sobborgo di San Paolo (Santo André), dove l’offerta culturale era molto scarsa e la possibilità di recuperare film in home video – in particolare in assenza di internet – molto complessa. Per alcune stagioni “Kinzal”, un incredibile negozio di un vecchio cinephile locale, vera camera dei tesori travestita da normale emporio, gli ha dato la possibilità di comprare e conoscere i film di Charles Chaplin e Sergei Einsentein, inaugurando la sua passione, che lo ha portato poi a frequentare sempre più il cinema, arrivando a studiarlo all’università, specializzandosi in studi storici sul pellicole mute brasiliane, un filone e un ambito a livello mondiale ancora tutto da scoprire.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top