sabato , 27 Novembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Green Week chiude al MUSE di Trento: 25.000 presenze per progettare la “smart land”

Green Week chiude al MUSE di Trento: 25.000 presenze per progettare la “smart land”

image_pdfimage_print

Si è chiusa oggi pomeriggio con grande successo al MUSE di Trento la Green Week delle Venezie: sono oltre 25.000 le presenze – tra il pubblico degli eventi e i partecipanti alla campagna di sensibilizzazione realizzata nei principali supermercati Despar delle Venezie – della manifestazione-laboratorio “itinerante” sulla green economy, che dal 17 al 23 marzo ha messo in rete il territorio delle Venezie e le pratiche “smart” del territorio delle Venezie. Una manifestazione guidata dal tema “Da smart cities a smart land”: energia, paesaggio, trasporti, economia e sviluppo sostenibile le grandi questioni che sono state approfondite nelle 10 città che hanno aderito al progetto.

Momenti clou della Green Week l’apertura a Montebelluna (“Dalla smart city alla smart land”, lunedì 17), l’evento speciale “Il futuro prossimo delle megalopoli intelligente” e la consegna del Premio Radical Green (Fondazione Cuoa, Altavilla Vicentina, 18 marzo), il dibattito “Competere con la cultura della sostenibilità. Casa e mobile arredo tra incentivi, design e certificazioni” (Fabbrica Lago, Villa del Conte, 19 marzo), che ha visto la partecipazione del direttore generale del Ministero dell’Ambiente Corrado Clini, già ospite affezionato della Green Week, e il convegno di anteprima di Trieste Next 2014 “Energia e sviluppo: quale futuro per il Paese?” (Trieste, 21 marzo 2014), con i massimi esperti e imprenditori nazionali attivi sul tema dell’energia. E ancora: l’incontro sul tema“Multimodalità nei trasporti di merci e persone” realizzato giovedì a Padova, il convegno “Per una primavera etica: valori ed esperienze in un Veneto che cambia” (Vicenza, giovedì 20 marzo). La Green Week è stata occasione anche per lanciare nuove sfide: “rifiuti zero” a Treviso, con una giornata dedicata a “Il porta a porta nelle situazioni complesse” (21 marzo), “Governo dei processi metropolitani” nella Federazione dei Comuni del Camposampierese (22 marzo) e progetti di sviluppo “smart” per la montagna bellunese con “Montagna 2.0. Il futuro è smart” (22 marzo).

«La Green Week di quest’anno ha rafforzato la consapevolezza delle opportunità di crescita, sviluppo e benessere che la green economy è in grado di garantire alle amministrazioni, alle imprese, alle comunità e al territorio» – afferma il direttore della Green Week Viviana Cattelan – «Quest’anno la Green Week si è proposta come laboratorio di progettazione “smart” del territorio ed è stata in grado di far confluire, attorno allo stesso progetto, le imprese – Ascopiave, Aspiag Service-Despar e Lattebusche, main partner dell’iniziativa, ma anche Etra, Stevanato Group, Ne-t by Telerete Nordest – e le istituzioni: da Confindustria Belluno Dolomiti, Contarina Spa, Federazione dei Comuni del Camposampierese e CNA Vicenza. E’ un segnale chiaro che le Venezie siano pronte a pensarsi come megalopoli, e come megalopoli smart» conclude Cattelan.

Filiberto Zovico, editore VeneziePost e promotore della Green Week, aggiunge «Non è un caso che abbiamo inaugurato il calendario 2014 degli eventi targati VeneziePost con un progetto ambizioso come la Green Week delle Venezie: un esperimento di costruzione di rete tra i soggetti attivi in questo territorio e di elaborazione di un pensiero strategico per le Venezie. Il successo dell’iniziativa ci porta con ancora maggior entusiasmo ad affrontare le prossime tappe del nostro programma culturale» conclude Zovico.

La Green Week delle Venezie è infatti la prima di una serie di manifestazioni che nel corso dell’anno intendono contribuire allo sviluppo della nuova identità territoriale delle Venezie.Dall’11 al 13 aprile, infatti, si aprirà a Schio la settima edizione del Festival Città Impresa– intitolata “Nuovi Alfabeti per l’Economia” – il cui programma verrà annunciato nel corso della prossima settimana.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top