martedì , 30 Novembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » FOLKEST 2014 – MODENA CITY RAMBLERS eCONCERTO DI LE CHEILÉ

FOLKEST 2014 – MODENA CITY RAMBLERS eCONCERTO DI LE CHEILÉ

image_pdfimage_print
CAPODISTRIA (piazza Carpaccio): CONCERTO DI MODENA CITY RAMBLERS (Italia)
COLLOREDO DI PRATO (Pasian di Prato, Parco Rodari): CONCERTO DI LE CHEILÉ (Irlanda)

 

mcrAttivi dal 1991, i Modena City Ramblers (noti anche con l’acronimo Mcr) hanno sempre definito il loro genere musicale come combat folk, dichiarando sin dall’esordio un amore incondizionato per il folk irlandese, le cui sonorità rimangono anche dopo l’influenza di altri generi, in particolare il rockcon contaminazioni punk. Episodio salienti negli anni più recenti della loro lunga vita artistica è il tour del 2012 denominato “Busker Tour”, che ripropone tutti i pezzi del gruppo che sono stati suonati raramente (alcuni addirittura mai). I brani in scaletta sono stati scelti dai fan stessi della band tramite un apposito sondaggio sul sito ufficiale.

“Niente di nuovo sul fronte occidentale” è il loro tredicesimo album in studio (gennaio 2013).  È un doppio cd caratterizzato da un lato A e un lato B (per ricordare i vinili) denominati rispettivamente “Niente di nuovo” e “Sul fronte occidentale”. Mentre il lato A ha un suono più elettrico e aggressivo, il lato B è un ritorno alle poetiche ballate dei primi tempi. Nella formazione si può notare l’abbandono di Luciano Gaetani (presente però in qualche canzone) e la collaborazione di Daniele Contardo, ex rambler. Il 15 marzo 2014, in occasione delle festività di San Patrizio organizzate dall’Estragon di Bologna (“Irlanda in Festa“), i Modena City Ramblers danno il via al VENTI tour. Si tratta del tour per festeggiare i vent’anni dall’uscita (nel 1994) di “Riportando tutto a casa“. Nella scaletta verranno riproposti i pezzi cult di un ventennio.

Il grande appuntamento che Folkest propone al proprio pubblico anche grazie al contributo della Regione e del Comune di Spilimbergo, della Fondazione CRUP, sotto l’alto patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Ministero della Cultura della Slovenia, dell’Unesco e delle province di Udine e Pordenone e di sponsor, come Generali, Eurotech, Vini di Castelcosa e FriulPromo.

Le Chéile

Le Chéile

Contemporaneamente, a Colloredo di Prato, una boccata d’aria fresca del Nord dell’Irlanda: Le Chéile uno scatenato gruppo di giovanissimi che negli ultimi due anni hanno sbaragliato tutti i concorsi ai quali hanno partecipato, a dispetto della loro età che va dai 14 ai 16 anni! Figli d’arte, ricordano a tratti proprio quei Tamalin che a Folkest ebbero la prima grande consacrazione internazionale. Grande divertimento, tecnica, sbalorditiva capacità esecutiva e una freschezza giovanile che lascia stupiti. Preparatevi ad ascoltare il futuro della musica irlandese!

INGRESSO LIBERO
——–

About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top