giovedì , 23 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » Festa del dolce tipico Piazza S. Antonio Nuovo, Trieste 5-8 marzo 2016
Festa del dolce tipico Piazza S. Antonio Nuovo, Trieste 5-8 marzo 2016

Festa del dolce tipico Piazza S. Antonio Nuovo, Trieste 5-8 marzo 2016

image_pdfimage_print

Torna dopo l’enorme successo dell’anno passato l’evento dedicato ai dolci tipici che unisce dolcemente idee innovative e tradizione in una parata di dolcissime golosità, triestine e da tutta Italia. In programma, laboratori per bambini, esposizioni, degustazioni e incontri con esperti del settore con nuove e interessanti proposte sull’arte dei pasticceri. E, in occasione dell’8 marzo, specialissime sorprese e omaggi per tutte le Donne. Inaugurazione, sabato 5 marzo alle ore 11 alla presenza dell’Assessore comunale allo Sviluppo ed Attività Economiche, Edi Kraus. image

Dolci, che passione. Meglio se tipici. E rigorosamente artigianali. Torna, dopo l’enorme successo della passata edizione, che aveva registrato 50mila presenze nell’arco di quattro dolcissime giornate, la parata di dolci golosità e specialità tipiche dolciarie locali e da tutta Italia con una vasta selezione di dolci tipici locali e regionali. Dai più semplici, ma di grande effetto e gusto, ai più originali. Da quelli tradizionali alle nuove creazioni dei maestri pasticceri. Dalle torte alle frittelle fino ai dolci stagionali. Quella di imagequest’anno, come promesso dagli organizzatori, la Flash Srl, sarà un’edizione ancora più ricca e ampliata rispetto alle precedenti. E, considerata la particolare concomitanza, non mancheranno nemmeno nel 2016 delle specialissime sorprese dedicate alla Festa della Donna. Per quattro giorni, dal 5 all’8 marzo 2016, nella centralissima Piazza S. Antonio a Trieste con orario 9-21 e ingresso libero, sarà insomma un

Cinquantamila presenze in una sola giornata con la Fiera 'Cioccolandia', a Pescara. Il dato l'ha diffuso l'assessore comunale al Commercio, Gianni Santilli. Domani la chiusura della manifestazione, alle 22, con l'inaugurazione della scultura di Gabriele D'Annunzio a opera del maestro Stefano Comelli. Con domani saranno cinque i giorni in cui il centro di Pescara è stato invaso da stand con cremini, sfoglie ripiene e sculture di cioccolata, 3 novembre 2012. ANSA

Cinquantamila presenze in una sola giornata con la Fiera ‘Cioccolandia’, a Pescara. Il dato l’ha diffuso l’assessore comunale al Commercio, Gianni Santilli. Domani la chiusura della manifestazione, alle 22, con l’inaugurazione della scultura di Gabriele D’Annunzio a opera del maestro Stefano Comelli. Con domani saranno cinque i giorni in cui il centro di Pescara è stato invaso da stand con cremini, sfoglie ripiene e sculture di cioccolata, 3 novembre 2012. ANSA

tripudio di dolcissime proposte, rigorosamente artigianali e di squisiti e golosi ingredienti di qualità. A ospitare l’evento, già amatissimo dai Triestini e dai numerosi turisti presenti in città, sarà un’accoglienteimage tendostruttura dove troverà posto una decina di selezionatissimi espositori: sceltissimi maestri pasticceri, locali, italiani e internazionali, offriranno al pubblico la possibilità di conoscere e gustare le proprie dolcissime e sfiziose preparazioni.
Si andrà dalle frittelle ai dolci tipici provenienti da tutta Italia (Piemonte, Lombardia, Umbria, Veneto e Friuli Venezia Giulia), protagonisti di una gustosissima esposizione per i palati più golosi. Particolare spazio verrà riservato naturalmente alle tipicità Triestine e regionali: putizze, presnitz, pinze, gubane, gubanizze, strudel, palacinke, colombe, uova di Pasqua, titole e altri dolci pasquali e di stagione – come le gustosissime torte e cioccolatini Mimosa dedicati alla Festa della Donna – esalteranno la vasta produzione locale. Particolarmente coinvolti saranno infatti i produttori e le attività artigianali provinciali, nella filosofia della conservazione e valorizzazione delle tradizioni locali e dei prodotti e ingredienti di alta qualità a chilometro zero. Del resto, la filosofia vincente da sempre alla base della rassegna espositiva è appunto quella puntare sulla qualità dei produttori invitati che fanno della passione e della volontà di ricerca i due ingredienti principali delle loro ricette.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top