venerdì , 22 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » ESTATE IN CITTà ALLA GRANDE Biblioteca Civica, Mediterraneo, Marsiglia, il mare e i marinai – Sogno di una notte di mezza estate -Blues
ESTATE IN CITTà ALLA GRANDE Biblioteca Civica, Mediterraneo, Marsiglia, il mare e i marinai – Sogno di una notte di mezza estate -Blues

ESTATE IN CITTà ALLA GRANDE Biblioteca Civica, Mediterraneo, Marsiglia, il mare e i marinai – Sogno di una notte di mezza estate -Blues

image_pdfimage_print

Comune di Pordenone

Approdano nel porto mediterraneo di Marsiglia, martedì 25 agosto alle 18 in Biblioteca Civica gli incontri dedicati al Mediterraneo a cura dell’Atelier di lettura per l’Estate in città. La città – dove regna sovrano il sapore dell’olio e dove si spandono i profumi dell’aglio, della menta e dell’origano- verrà osservata attraverso lo sguardo dolente e rabbioso di un poeta, Jean Claude Izzo che, amandola profondamente, ne ha interpretato gli umori attraverso i suoi profumi intensi, diretti e sinceri,  che giungono direttamente al cuore di chi ancora il cuore ce l’haLa città però, è anche città di marinai. Fra di loro il più antico fu il greco Pitea che, intorno al 325 a.C., affrontò il periplo del mare settentrionale e favoleggiò di dei, nell’esilio dorato dell’ultima Thule. Marsiglia è il mare. Nella prigione del Castello di If consumò gran parte della sua giovinezza il marinaio Edmond Dantes che Alessandro Dumas eresse a simbolo di tutte le vittime della crudeltà e dell’ingiustizia. Edmond Dantes vi fu imprigionato senza processo, per soddisfare le miserabili ambizioni di un miserabile magistrato. Un rocambolesco tuffo nel mare rese la libertà a Edmond e, con la libertà, il mare gli offrì nelle sue grotte un immenso tesoro che gli avrebbe consentito di diventare un terribile giustiziere, il Conte di Montecristo. E poi ci sono i popolani: irriducibili, coraggiosi, dolenti e hanno regalato al loro paese, la Francia, un glorioso inno nazionale, la Marsigliese.

Sogno di una notte di mezza estateMartedì 25 agosto, alle 21, nel parco del Castello di Torre di Pordenone (via Vittorio Veneto 19) si concluderà “Teatro d’agosto al Castello 2015″, rassegna teatrale in lingua e dialetto organizzata da Fita Pordenone, in collaborazione con Fita Uilt regionale, patrocinata dal Comune di Pordenone per l’Estate in Città. La Compagnia Gruppo Teatrale Universitario di Tavagnacco (Udine) allestirà “Sogno di una notte di mezza estate”, una delle commedie più amate e rappresentate di William Shakespeare, per la regia di Nadia Pers, ambientata nell’antica Grecia. Ad Atene ha luogo la difficile storia d’amore tra i giovani Ermia e Lisandro: Ermia è destinata dal padre a sposare Demetrio, innamorato non corrisposto di Ermia e a sua volta amato ma senza speranza da Elena. Durante la notte, i due amanti tentano la fuga e si inoltrano nel bosco, inseguiti da Demetrio ed Elena. Allo stesso tempo, una disastrata compagnia di attori dilettanti si incontra nel bosco per provare una tragedia da presentare alle nozze del duca Teseo. Queste situazioni vengono osservate da Oberon, dal suo magico regno e dal suo fedele servitore Puck, che crea non poco scompiglio tra i vari personaggi, compresa Titania regine delle fate, che si trovano a passare nel bosco incantato. In caso di maltempo la rappresentazione si terrà nell’adiacente teatro della parrocchia dei Santi Ilario e Taziano di Torre (ingresso unico 4 euro, ingresso gratuito per bambini fino a 10 anni).

 

Il Pordenone Blues Festival, martedì 25 agosto si apre con lo stage gratuito di ballo rock’n’roll in piazza Risorgimento alle 17.30 (in caso di pioggia piazzetta Furlan Corte del Bosco). Protagonista la sera alle 21.15 nel Convento di San Francesco sarà invece Rudy Rotta, che si racconterà in una intervista concerto rudy-rotta-520x478condotta da Davide Grandi (redattore della rivista Il Blues, Keeping The Blues Alive Award – Print Media 2009, membro del board dell’European Blues Union, organizzatore delle selezioni italiane per L’Europe Blues Challenge). Rudy Rotta, chitarrista, cantante ed eccellente compositore, è annoverato nell’olimpo dei migliori artisti blues a livello internazionale dalla stampa più qualificata europea e statunitense. Definito una delle leggende viventi della musica italiana contemporanea, è noto nell’intero circuito blues mondiale. Prova della sua creatività artistica sono i 16 album pubblicati. Ha suonato nei più importanti festival blues di tutto il mondo e ha collaborato con musicisti del calibro di B.B. King, Allman Brothers, John Mayall, Brian Auger, Maria Muldaur, Double Trouble, Valerie Wellington, Champion Jack Dupree, Clarence Brown, Joe Louis Walker, Roomful of Blues, Zora Young, Carey Bell, Sugar Blue, Lowell Fulson, Coco Montoya, Karen Carroll, Kim Wilson solo per citarne alcuni, e in alcuni suoi dischi ha avuto tra i suoi ospiti John Mayall & the Bluesbreakers, Robben Ford, Peter Green, Luther Allison.

 

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top