EROICA UDINESE! ESPUGNATO ANFIELD!

E’ una serata da leggenda per l”Udinese di Guidolin nella strepitosa e magica trasferta di Liverpool.
Un 3 a 2 da consegnare alla stupenda storia europea dei friulani che si portano così a 4 punti, a pari merito con l’Anzhi.

Ad Anfield, stadio ricco di storia, l’Udinese entra in campo con il piglio giusto anche se è il Liverpool che va vicino al vantaggio con un colpo di testa di Coates, ma Brkic non si fa sorprendere. L’Udinese c’è e lo fa vedere con Benatia che sugli sviluppi di una punizione ben battuta da Pereyra colpisce di testa e Reina deve fare un miracolo per deviare il pallone in corner. A metà tempo, quando la gara sembra in perfetto equilibrio, arriva il vantaggio dei padroni di casa con Shelvey che inizia l’azione interloquendo con Downig che crossa per lo stesso centrocampista inglese, Domizzi e Benatia lo perdono in mezzo all’area, e arriva l’1 a 0. L’Udinese prova a rientrare in gara con un tiro poco convinto di Di Natale ma la palla è alta. Da qui alla fine della prima frazione la partita prosegue senza grossi scossoni con un’Udinese che non si ritrova molto e un Liverpool padrone del campo ma che non affonda.

L’intervallo deve essere decisivo, come la sostituzione di un impalpabile Armero per Lazzari, visto che l’ex Cagliari a 30 secondi dall’inizio della ripresa trova un cross perfetto per Di Natale che di controbalzo infila la palla nell’angolino destro per lo straordinario pareggio. L’Udinese gioca la ripresa con maggior grinta e determinazione anche se rischia molto ma viene graziata da Shelvey che, sulla linea di porta, salva un gol già fatto del neoentrato Suarez. La dura legge del gol vale anche in questa occasione, gol mangiato, gol subito. E’ il 70′ quando, da una punizione dalla tre quarti, Coates devia nella sua porta e sorprende Reina. Il Friuli intero esplode ma lo fa ancora più fragorosamente 2 minuti più tardi quando Di Natala controlla palleggiando spalle alla porta un palla che consegna a Pasquale che da fuori area infila all’angolino destro Reina per il 3 a 1 bianconero. Passano 3 minuti e arriva il 3 a 2 del Liverpool su calcio di punizione perfetto di Suarez. Il finale è, ovviamente, di marca inglese con i Reds che provano a pareggiare ma creano solo due occasioni con Suarez e Downing, ma Brkic salva una vittoria strepitosamente bella e storica che ridà morale alla truppa e ripaga delle delusioni delle prime partite di inizio stagione.

E’ la vittoria di Di Natale applaudito in diverse occasioni dallo sportivissimo pubblico inglese e della squadra sul campo, di un grande Mister in panchina, di una dirigenza sempre preparata e dei tifosi che hanno riempito con un entusiasmo fantastico lo storico Anfield.

E’ la serata europea dell’Udinese che mancava da qualche tempo e che riavvicina tutti ridando grinta ed entusiasmo per una stagione che può prendere, forse, una piega finalmente positiva, dopo un inizio da incubo.

Rudi Buset
rudi.buset@ildiscorso.it
RIPRODUZIONE RISERVATA