EHI, TU! Hai midollo? Sabato 28 settembre a Udine e in tutta Italia

Anno dopo anno, l’evento nazionale “Ehi, tu! Hai midollo?” si sta rivelando il canale giusto per portare nuovi potenziali donatori di midollo osseo al Registro italiano (IBMDR). Nel settembre del 2011 sono stati 1.859 i giovani tipizzati nelle autoemoteche presenti nelle piazze italiane (973 le promesse di sottoporsi alla tipizzazione in un momento successivo). L’anno scorso, sempre a settembre, è stata invece raggiunta la quota di 3.175 nuovi iscritti al Registro Nazionale dei Donatori di Midollo Osseo (quota alla quale vanno aggiunte 864 promesse).
E quest’anno? La speranza è di iscrivere oltre 4.000 nuovi donatori, perché questo risultato sarebbe un importantissimo passo avanti verso il traguardo dei 500.000 iscritti, obiettivo che il Registro (il quale attualmente conta 340.000 potenziali donatori attivi, per un totale di 420.000 iscritti dal 1989, anno di inizio della sua attività) vorrebbe centrare entro i prossimi anni.

Già l’anno scorso il successo è stato reso possibile grazie all’impegno e all’organizzazione dei volontari ADMO e dai clown di corsia aderenti alla Federazione VIP Viviamo in Positivo Italia ONLUS, che hanno animato le 56 piazze coinvolgendo i giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni. E, come dichiara Nicoletta Sacchi, direttore dell’IBMDR (che ha sede presso gli Ospedali Galliera di Genova): “La giornata del 2012 si è rivelata un autentico successo epocale, che ci ha consentito di reclutare nuovi potenziali donatori e offrire sempre maggiori speranze alle persone in attesa di trapianto. Perché bisogna sempre tenere presente che la leucemia, solo in Italia, colpisce 1.500 nuovi pazienti l’anno”. Il trapianto di midollo rappresenta l’unica speranza di vita contro le leucemie e altre malattie ematologiche: solo un malato su quattro ha accanto a sé un famigliare compatibile… E quindi, per tutti gli altri, la probabilità di trovare un donatore compatibile nella popolazione mondiale è soltanto di 1 su 100.000.

Quest’anno, poi, l’evento assumerà una portata internazionale, perché, spiega la presidente di ADMO Federazione Italiana, Paola De Angelis: “Abbiamo avuto conferma sia dal Registro francese sia da quello spagnolo che, nei rispettivi Paesi, dedicheranno la giornata del 28 settembre alla donazione di midollo osseo. In concomitanza con l’Italia, dunque”.

A Udine l’evento, nato dalla collaborazione fra ADMO e Friul Claun, patrocinato dal Comune e dalla Provincia, si terrà in piazza Matteotti dalle 10 alle 19 di sabato 28 settembre e sarà preceduto, nella serata di mercoledì 25 settembre alle 20 presso la sala dell’Istituto Bertoni in via Cadore 59 a Udine, da un incontro informativo con la Dottoressa Miotti dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia.

Niente pigrizia e tutti in piazza (solo i giovani compresi nella fascia d’età 18-40) a farsi tipizzare con un semplice prelievo di sangue!

Rudi Buset
rudi.buset@ildiscorso.it
RIPRODUZIONE RISERVATA