martedì , 26 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » DOMANI AL VIA LA XXI^ EDIZIONE DI FRIULI DOC ALL’INSEGNA DELLA CULTURA FRIULANA
DOMANI AL VIA LA XXI^ EDIZIONE DI FRIULI DOC ALL’INSEGNA DELLA CULTURA FRIULANA

DOMANI AL VIA LA XXI^ EDIZIONE DI FRIULI DOC ALL’INSEGNA DELLA CULTURA FRIULANA

image_pdfimage_print

IL 10 SETTEMBRE INIZIA LA GRANDE KERMESSE ENOGASTRONOMICA (MA NON SOLO)

Il testimonial di quest’anno, “the voice” Bruno Pizzul, terrà a battesimo una manifestazione sempre più vetrina dei valori, della cultura e delle eccellenze agroalimentari del territorio friulano.

 Le novità della XXI edizione

Non solo enogastronomia d’eccellenza, animazione e intrattenimento musicale, Friuli Doc si vuole caratterizzare anche per gli eventi e le proposte culturali. Quest’anno la vetrina dei sapori regionali accentua ulteriormente la sua vocazione culturale. Da questa edizione, infatti, Friuli Doc avvia una stretta collaborazione con Css, Cec e vicino/lontano, che organizzeranno, nell’ambito della kermesse, spettacoli e iniziative da non perdere, con la presentazione del nuovo cd del cantautore friulano Piero Sidoti (venerdì 11 alle 21 al Palamostre con il suo La La Tour), il reading dell’attrice Lella Costa (venerdì 11 ore 20 in piazza Matteotti con l’anteprima nazionale “Il pranzo di Babette”) e lo spettacolo del comico e attore Diego Parassole, direttamente da Zelig (sabato 12 alle 20 in piazza Matteotti). Il Visionario ospiterà invece originali iniziative con degustazioni guidate e piccoli eventi musicali. Anche quest’anno non mancherà la presenza dell’ARLeF, che rafforza la sua collaborazione con Friuli Doc proponendo, sotto la loggia del Lionello tanti eventi e iniziative per la promozione anche delle “lingue Doc” della regione, friulano, sloveno e tedesco.

Cuore pulsante della manifestazione torna a essere piazza Matteotti, ribattezzata “Piazza delle Stelle”, visto che, in collaborazione con Ersa Fvg, si trasformerà in un grande palcoscenico per show cooking, dibattiti, letture e presentazioni per imparare, ascoltare e scoprire tutti i segreti della tradizione enogastronomica friulana e non solo. Qui, infatti, dal venerdì alla domenica, nell’area show cooking, sfileranno, con la partecipazione dei ragazzi dell’istituto Stringher di Udine, i più grandi chef italiani noti al grande pubblico televisivo, come la rodata coppia Daniele Persegani-Franca Rizzi, Fabrizio Nonis, Giovanna Wale, Alberto Tonizzo, Pejic Ilija, Alessandro Breda e Andy Luotto. Saranno loro, con le loro ricette realizzate in diretta, a catturare il grande pubblico che ogni anno segue questi appuntamenti. L’antica piazza delle erbe ospiterà inoltre una serie di appuntamenti di intrattenimento tra musica e teatro. Dopo alcuni anni di assenza, Friuli Doc ospita nuovamente le iniziative realizzate in collaborazione con l’università di Udine. Proprio in piazza Matteotti sono in programma due appuntamenti, organizzati dall’ateneo friulano, per far incontrare il mondo produttivo e quello della ricerca scientifica (venerdì 11 e sabato 12 alle 18.30 nell’area eventi).

Altra grande novità di quest’anno lo spettacolo finale della kermesse che trasformerà piazza Libertà in un palcoscenico per un grande evento di teatro figurativo acrobatico e di fuoco. Per la prima volta, infatti, dopo aver calcato i palcoscenici di mezza Italia, da Bologna a Milano, da Imperia a Ravenna, approderà a Udine, per chiudere la XXI edizione di Friuli Doc, “La Notte degli elementi”, di “Circo e Dintorni”. Un cast straordinario per una serata di emozioni forti ed indimenticabili. Giganti di fuoco, titani dorati, uomini dentro sfere divinatorie e danzatori a passeggio sulla luna. Artisti che provengono da esperienze diverse come il Cirque du Soleil, la drammaturgia della piazza, il festival di Monte Carlo, i Casinò di Las Vegas, il Lido di Parigi, la Filarmonica di Berlino o il celebre Circo di Mosca, che convergono in un’unica direzione spettacolare in grado di stupire il pubblico di ogni età.

Questo grande evento finale completa un già ricco programma di spettacoli e musica messo a punto come di consueto da Pregi srl. Anche quest’anno Friuli Doc offrirà ai suoi visitatori un ricchissimo programma di intrattenimento con un centinaio di appuntamenti serali e pomeridiani, quasi 500 artisti coinvolti e 7 palchi (piazza Libertà, piazza XX Settembre, piazza San Cristoforo, Largo Ospedale Vecchio, piazza Venerio, piazzale del Castello e piazza Matteotti) a cui si aggiungono gli eventi sotto la Loggia del Lionello, non dimenticando piazza Duomo e Garibaldi e le tante vie del centro che saranno invase dalle band itineranti. La direzione artistica della kermesse, curata dalla Pregi srl di Renato Pontoni, proporrà un rinnovato e ricco palinsesto artistico, come sempre dedicato a giovani e meno giovani. In tutti i palchi coperti delle piazze e lungo le vie del centro suoneranno dal vivo gruppi formati da cover band grandi e piccole e big band di grande richiamo popolare. Tra i protagonisti del programma musicale si potranno ascoltare gli Spritz for Five, i Microdisco, Mt Live, Bobby Solo, Bacco per Bacco, Mattew Lee, Vertical Smile, Flower Power, FVG Gospel choir, Beppe Lentini e i Great Balls of Fire, i Montefiori Cocktail, Nicoletta Taricani Trio, Franco Fabrica, Exes, Diatriba, Gone with the swing, Muppets, Pump up the radio, Chrunchie candies, Euritmia, Luca Ronka Band, the Sayes, i Galao, Straballo Band The professional Blues Band, e molti altri. Ancora musica, stavolta al teatro Zanon, con i fiati dell’Academia Symphonica di Udine in concerto giovedì 10 alle 20.30.

Anche questa edizione, grazie al supporto di TurismoFVG, strizzerà l’occhio ai new media. Già dall’anno scorso, infatti, l’agenzia regionale ha assunto il compito di promuovere in maniera massiccia on line e sui social network il maggiore appuntamento enogastronomico della regione. I visitatori della kermesse potranno contare su un sito internet sempre ricco di notizie (www.friuli-doc.it), aggiornamenti ed esclusive, una pagina Facebook (Friuli DOC) per conoscere gli eventi in calendario e tenersi aggiornati su tutto il programma, un canale Youtube (FriuliDoc – Ufficiale) dove guardare i video e scoprire tutti i segreti della rassegna, così come seguire in diretta live streaming gli showcooking oltre all’applicazione interattiva per smartphone e tablet. Per l’occasione inoltre sarà anche potenziata la banda del wi-fi disponibile grazie a InAsset srl. Ultima novità, stavolta, per gli appassionati di social sarà l’hastag #ilmioFriuliDoc. Fra sorrisi, brindisi, degustazioni e spettacoli, tutti hanno un’immagine nel cuore, un ricordo che serva a raccontare per sempre il proprio Friuli Doc. Da quest’anno sarà possibile condividerlo con tutti. Basterà postare su Facebook, con l’hashtag #ilmioFriuliDoc e taggando nella descrizione la pagina ufficiale di @FriuliDoc.

Come sempre sono numerosi i partner di Friuli Doc tra cui Regione, Provincia, Ersa, TurismoFvg, Camera di commercio di Udine, università di Udine, Confartigianato Udine, CNA, Ssm, Saf, Net, Ferrovie Udine-Cividale, e il supporto organizzativo logistico di Kitchenaid e Despar e dell’Istituto tecnico di Udine Stringher, così come gli sponsor Italpol, CrediFriuli, Fantoni, Goccia di Carnia, 2Pay e Portomotori.

LA MAPPA DEI SAPORI

Complessivamente saranno oltre 100 gli stand inseriti nella mappa della manifestazione. In via Mercatovecchio l’Ersa continua ad avere un ruolo centrale nella promozione dei prodotti tipici friulani. Sotto gli stand allestiti dall’Ente regionale per lo sviluppo agricolo i consorzi e le associazioni dell’agroalimentare regionale proporranno tutto il meglio della produzione del territorio. Confartigianato sarà presente, come di consueto, in via Vittorio Veneto, mentre TurismoFVG si trasferirà nella centralissima piazza Matteotti.
Confermata anche quest’anno la formula “Dai monti al mare” in piazza Garibaldi dove si potranno degustare le prelibatezze enogastronomiche della sagra delle patate di Godia, della cooperativa pescatori di Trieste e le ghiottonerie di Pontebba, a cui si aggiungerà San Giorgio di Nogaro con la sua birra e altri prodotti tipici. In piazza XX Settembre riprenderanno posto Attimis, Gemona, Savorgnano del Torre, Bagnaria Arsa, Trivignano e Basedo di Chions con le sfiziosità delle valli del Torre e i sapori del Rojale e non solo.
In Largo Ospedale Vecchio troverà posto come sempre il Tarvisiano, così come in piazza Duomo, via Vittorio Veneto e via San Francesco restano confermati la Comunità montana della Carnia e le pro loco di Nimis e Faedis.
Piazza Venerio, come lo scorso anno, sarà completamente dedicata al pesce. Qui troveranno posto, oltre ai casolari e alle golosità del mare di Marano e alle specialità di Zompicchia di Codroipo, anche i lamponi e i mirtilli di Avasinis. Nella vicina via Savorgnana il Consorzio Friuli Via dei Sapori proporrà, in corte Morpurgo, l’Oasi dei sapori, all’insegna di trota, vini e specialità, mentre, nella sede di Friuli Future Forum, la Camera di commercio proporrà moltissime iniziative tra tradizione e innovazione con “Spezie dell’altro mondo”.
Per quanto riguarda ancora i tradizionali luoghi della kermesse, restano confermati il piazzale del Castello (dove troverà posto come sempre la comunità collinare e il consorzio tra le Proloco), via Cavour (dove ci saranno, tra gli altri, l’associazione produttori apistici, l’Ecomuseo delle acque, l’associazione per la valorizzazione dei prodotti caprini, le mele di Pantianicco e il frantoio di Campeglio), via Lionello (Css, Ert, Civici Musei, Protezione civile), piazzetta Belloni (con la sagra dell’oca di Morsano al Tagliamento), e piazza San Cristoforo (il frico di Carpacco). Frico protagonista anche in via Stringher con i formaggi di Coderno.
In via Stringher e in via Savorgnana troveranno posto le associazioni del territorio insieme con il Museo Archeologico Medievale di Attimis e il Museo del Cartoccio e del Vimine di Reana del Rojale. In piazzetta Marconi tornano invece i grandi vini autoctoni Fvg e gli stuzzichini proposti dai produttori di Buttrio. La loggia del Lionello sarà dedicata invece completamente al friulano con la presenza dell’ARLeF, dell’ufficio Friulano del Comune di Udine e di Onde Furlane, impegnati a proporre un ricco programma di dirette, laboratori, giochi, letture e molto altro.
Tra le iniziative dedicate ai giovani, oltre ai laboratori ai Giardini del Torso, in via del Sale largo al gioco e al divertimento con le tante proposte della Ludoteca comunale (aperta dalle 9 alle 12 il giovedì, dalle 15 alle 18 il venerdì, il sabato e la domenica). Sempre ai Giardini del Torso, confermata la partecipazione di Emanuele Scarello. Il friulano padrone di casa del ristorante “Agli Amici di Godia”, premiato dal Corriere della Sera come Chef dell’Anno 2013, terrà un laboratorio quotidiano dedicato ai bambini insieme con la giornalista e presentatrice Sabrina Vidon. Molte altre vie, infine, saranno popolate dai tanti stand e dalle casette del Comune messe a disposizione delle associazioni del territorio per la promozione delle loro attività. Non mancheranno iniziative e appuntamenti culturali, con tante mostre aperte al pubblico.

Tutte le informazioni, il programma e molto altro ancora sono a disposizione sul sito ufficiale della manifestazione, www.friuli-doc.it (dove si potrà anche scaricare la app per smartphone e tablet), su quello del Comune, www.comune.udine.it, o presso il PuntoInforma in via Savorgnana 12 (tel. 0432 1273717/718).

Ufficio stampa Comune di Udine

 

About Dario Furlan

Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top